Seguici
Su di noi

Dopo 6 anni nel settore della promozione territoriale online e dopo essere divenuti il punto di riferimento per chi desidera conoscere gli eventi della città, abbiamo accolto il bisogno dei viaggiatori e creato una piattaforma appositamente studiata per loro. Non solo in italiano, ma disponibile in altre sei lingue: inglese, spagnolo, francese, tedesco, russo e giapponese. E presto molte altre.

Made It srl.
P.iva: 08846661216
Viale Antonio Gramsci, 11 – Napoli (80122)

Disponibile su Google Play
  • No products in the cart.
HomeCosa vedereNapoli dall’alto, i migliori punti panoramici per ammirare vedute mozzafiato

Napoli dall’alto, i migliori punti panoramici per ammirare vedute mozzafiato

I 5 migliori punti panoramici per ammirare dall’alto la città di Napoli!

“Da San Martino vedi tutta quanta la città”, recita il verso di una celebre canzone di Pino Daniele, il cantautore napoletano più amato scomparso lo scorso gennaio 2014.

Come ad alludere al fatto che, per ammirare la nostra Napoli, il modo più affascinante è accarezzarla con lo sguardo dall’alto, dai punti panoramici più frequentati dagli stessi cittadini.

Scorci da cartolina, colti al tramonto o all’alba, o quando il sole inonda edifici, chiese e monumenti, punti di vista mozzafiato in un’atmosfera costantemente sospesa tra cielo e mare, Napoli offre tantissimi luoghi incantevoli dove farsi scrutare dall’alto da turisti, visitatori e dai suoi abitanti. Regalando aspetti di sé sempre diversi, sempre magici, da cui scattare foto sorprendenti.

1

San Martino e Castel Sant’Elmo

Uno dei panorami più suggestivi di Napoli, che abbraccia l’intera città con uno sguardo, lo si può ammirare dal Piazzale di San Martino che si estende davanti alla celebre Certosa, sulla collina del Vomero. Potete accomodarvi sul muretto o su una panchina libera, per osservare dall’alto il centro storico, il campanile di Santa Chiara e Spaccanapoli, una strada netta e definita che taglia letteralmente in due la città, fino ad arrivare al Centro Direzionale.
Per una visuale più completa dovete salire sugli spalti di Castel Sant’Elmo, il cui ingresso si trova qualche metro prima del piazzale di San Martino, dove potrete ammirare l’intero lungomare, da Santa Lucia a Posillipo, ma anche Castel dell’Ovo, il Maschio Angioino, Piazza del Plebiscito, il porto, il promontorio di Posillipo, l’isola di Capri e, ovviamente, il Vesuvio.

castel-sant-elmo

2

Eremo dei Camaldoli

Ma bisogna salire ancora più in alto per restare estasiati dalla bellezza della città. Dall’Eremo dei Camaldoli, a 485 metri sul livello del mare, senza dubbio il luogo più alto di Napoli, il Belvedere situato all’esterno della splendida chiesa cinquecentesca offre una vista spettacolare dell’intera città. Non solo Vesuvio, lungomare e centro storico ma anche la penisola sorrentina e Capo Posillipo, le tre isole del golfo (Ischia, Procida e Capri), la collina del Vomero ed i quartieri di Fuorigrotta, Soccavo, Agnano, Pozzuoli ed i Campi Flegrei. Quando il tempo è nitido si gode dalla collina dei Camaldoli una splendida ed ampia vista su gran parte della Campania che giunge ai monti del Lazio e del Sannio, compreso il massiccio di Roccamonfina, l’arcipelago delle isole ponziane e l’altopiano del Matese.

camaldoli

3

Posillipo – la Terrazza di Sant’Antonio

Per ammirare la “Napoli da cartolina” per eccellenza dovete andare a Posillipo, sulla terrazza antistante la Chiesa di Sant’Antonio, su una delle cosiddette “tredici scese”, le suggestive rampe che collegano Posillipo a Mergellina. Da qui la vista che si apre davanti agli occhi è delle più classiche e simboliche della stessa città di Napoli. L’azzurro del cielo ed il blu del mare, il Vesuvio che si staglia sullo sfondo del golfo, Castel dell’Ovo che si allunga sul mare, le case signorili della Riviera di Chiaia che incorniciano il lungomare salendo verso l’alto, fino alla collina del Vomero che culmina in Castel Sant’Elmo. Non si può pensare di visitare Napoli senza fermarsi qualche minuto su questa splendida terrazza che sembra essere stata costruita per poter ammirare una delle vedute più suggestive di Napoli, quella che l’ha resa celebre in tutto il mondo.

terrazza-sant-antonio

4

Parco Virgiliano

Dal Parco Virgiliano invece, conosciuto dai napoletani come “Il parco della Rimembranza”, si possono ammirare altre bellezze della città, approfittando di un’atmosfera rilassata e lontana dal caos cittadino. Situato a picco sul mare, sul promontorio di Posillipo, attraversato dalla Grotta di Seiano ed a ridosso di Coroglio, il Virgiliano è un vero e proprio parco panoramico costruito a terrazze affacciate sul golfo di Napoli.
Da qui è possibile cogliere in un colpo d’occhio sia la veduta cittadina, che comprende centro storico, lungomare, Vesuvio le tre isole dell’arcipelago e la penisola sorrentina, sia l’area flegrea, con i quartieri di Agnano, Fuorigrotta, Pianura, il golfo di Pozzuoli, il golfo di Bacoli, Monte di Procida.

Una delle terrazze più ampie si affaccia di fronte all’isolotto di Nisida, straordinariamente vicina da qui, mentre sulla destra ci si affaccia su Bagnoli e sui resti dell’Italsider. Da qualsiasi punto, dal Parco Virgiliano, potrete scorgere le ripide pareti si tufo che finiscono nel mare, andando a formare la Baia di Trentaremi con i suoi resti archeologici, ed i Parco Sommerso della Gaiola.

terrazza-sant-antonio

5

Via Aniello Falcone

Su una strada tortuosa sospesa tra la collina del Vomero e la Riviera di Chiaia, è possibile ammirare un panorama strepitoso che abbraccia il golfo della città con il suo caratteristico “arco”, da Castel dell’Ovo a Mergellina. Potete scegliere di passeggiare lungo il marciapiede “esterno”, affacciandovi al muretto da cui potete godervi la veduta mozzafiato che, tra alberi, villette, scende fino al lungomare, oppure attraversare la strada e sedervi ai tavolini di uno dei tanti baretti che rendono questa strada una delle più gettonate per trascorrere i momenti dell’happy hour e per vivere la movida notturna.

Alla fine della strada, prima di scendere lungo via Tasso, arriverete a uno slargo, Largo Madre Teresa di Calcutta, dove si trova anche una statua a lei dedicata. Da qui il panorama si apre per diventare davvero emozionante. Vi consigliamo di recarvi al tramonto, quando l’atmosfera si fa più suggestiva e magica.

via-aniello-falcone (1)