Seguici
Su di noi

Dopo 6 anni nel settore della promozione territoriale online e dopo essere divenuti il punto di riferimento per chi desidera conoscere gli eventi della città, abbiamo accolto il bisogno dei viaggiatori e creato una piattaforma appositamente studiata per loro. Non solo in italiano, ma disponibile in altre sei lingue: inglese, spagnolo, francese, tedesco, russo e giapponese. E presto molte altre.

Made It srl.
P.iva: 08846661216
Viale Antonio Gramsci, 11 – Napoli (80122)

Disponibile su Google Play
  • No products in the cart.
HomeCosa vedereArtigianato a Napoli: botteghe e negozi tradizionali

Artigianato a Napoli: botteghe e negozi tradizionali

Artigianato a Napoli: botteghe e attività della tradizione

L’artigianato a Napoli è un’arte che nasce lontana nel tempo e affonda le sue radici in tradizioni molto antiche. Alcune di queste furono portate in città dalle dominazioni straniere, ma presto entrarono a far parte della cultura napoletana con una propria forte identità.

Le conoscenze degli artigiani partenopei sono state sempre tramandate di padre in figlio e hanno dato vita ad attività che ancora oggi è possibile trovare in molti quartieri.

Dalle botteghe di Presepi alle sartorie, dagli orafi ai maestri cioccolatieri, passando per i liutai, i tipografi e le cioccolaterie, l’artigianato napoletano ha fatto e continua a fare scuola.

San Gregorio Armeno

È la famosissima via dei Presepi, una lunga strada puntellata di piccole botteghe artigiane che mantengono viva questa antica tradizione napoletana.

Nonostante l’arte presepiale sia nata verso la fine del 1700, già in epoca classica esistevano alcune botteghe che si occupavano della realizzazione di statuine in terracotta che i cittadini donavano alla dea Cerere, a cui avevano dedicato un tempio.

Oggi gli artigiani di San Gregorio Armeno creano statuine per Presepi, sia tradizionali sia poco convenzionali (come quelle che riproducono personaggi famosi). Le esposizioni ci sono tutto l’anno, ma si intensificano nel periodo natalizio.

Borgo Orefici

Il Borgo Orefici si trova tra via Marina e il Corso Umberto e si snoda in una serie di vicoli e stradine il cui perno principale è Piazza Orefici.

Vi si trovano decine di botteghe artigiane specializzate nella realizzazione e lavorazione di prodotti di oreficeria, argenteria e gioielleria, una tradizione che a Napoli affonda le sue radici in epoche antiche.

Furono gli Angioini a far arrivare in città i primi maestri orafi, ma questo fu solo il punto di partenza poiché ben presto i maestri napoletani seppero surclassarli dando vita ad una vera e propria scuola partenopea.

Dove si trova: Consorzio Antico Borgo Orefici Via Duca di S. Donato, 73, 80133 Napoli

Spaccanapoli

Spaccanapoli è forse la strada più famosa della città ed è conosciuta anche come Decumano Inferiore. Si snoda dalla cima dei Quartieri Spagnoli ed arriva, nel tratto finale, su un lato di Forcella.

Tutta la via è ricca di negozi e botteghe artigianali, tra cui si menzionano famose legatorie, laboratori artigianali di arredi sacri e maschere, liuterie e posti in cui si realizzano sculture.

È sufficiente fare una passeggiata e ci si troverà facilmente circondati da questi tipici negozietti, con una lunga tradizione alle spalle.

Dove si trova: da Via Pasquale Scura a Forcella – 80134 Napoli

Via Toledo

Un tempo chiamata via Roma, è una delle strade centrali più importanti e famose di Napoli. Fu voluta dal Viceré Pedro Alvarez de Toledo nel 1536 e costeggiava l’antica cinta muraria creata dagli Aragonesi.

Anche in questa via ci sono numerose botteghe artigiane e si possono notare facilmente passeggiando su tutto il percorso.

Gli artigiani di via Toledo lavorano in negozi specializzati nella realizzazione e riparazione di ombrelli, coralli e gioielli, ma ci sono anche maestri cioccolatieri.

Dove si trova: via Toledo – 80134 Napoli

Quartiere Chiaia

Il quartiere Chiaia è tra i più eleganti di Napoli e vi si trovano molte delle zone più ricche della città, come via dei Mille, via Filangieri, via Chiaia e Piazza dei Martiri.

Ci sono negozi di artigiani storici, dedicati soprattutto all’abbigliamento con grandi firme della moda internazionale. In via Calabritto, ad esempio, c’è la boutique di Salvatore Ferragamo, e proprio in via dei Mille ci sono anche Louis Vuitton e Hogan.

Nel resto del quartiere è anche possibile imbattersi in numerose botteghe sartoriali che portano avanti la scuola napoletana.

Dove si trova: Quartiere Chiaia – 80121 Napoli

Via Anticaglia

Via Anticaglia è una delle strade più antiche di Napoli e si trova nel quartiere San Lorenzo, tra via San Giovanni in Porta e vico Giganti.

In questa zona, l’artigianato napoletano lo si può trovare sotto forma di tipografie che si occupano della stampa e della rilegatura di libri.

La strada deriva il suo nome dalle strutture ad arco in laterizio che rinforzavano la cavea del Teatro Romano di Neapolis, dove si dice abbia recitato Nerone nonostante lo scoppio di un terremoto, costringendo il pubblico a rimanere.

Dove si trova: Via dell’Anticaglia – 80138 Napoli

Rua Catalana

Rua Catalana è una delle strade del quartiere portuale e si trova tra via Medina e via Depretis. Nel 1997 le antiche botteghe artigiane sono state riabilitate e tutta la zona è diventata un quartiere-laboratorio Patrimonio dell’Umanità.

Vi si trovano negozi in cui si lavorano materiali poveri, come il rame e l’ottone, con le tecniche dei lattonieri.

Alcune botteghe lavorano anche il ferro e tutte realizzano oggetti artistici oppure utensili domestici.

Dove si trova: Rua Catalana – 80133 Napoli

Ospedale delle bambole

Si trova in via San Biagio dei Librai, una delle strade che compongono Spaccanapoli, e funziona quasi come un ospedale vero, solo dedicato alle bambole.

Ci sono all’interno bambole di ogni tipo, da quelle antiche a quelle moderne, da quelle in ceramica a quelle in plastica, ma vi si possono trovare anche giochi di altro genere.

Non è altro che un pronto soccorso in cui chiunque può portare un giocattolo “malato” e far sì che venga “curato”. I proprietari sono abili artigiani in grado di ridar loro vita.

Dove si trova: Via San Biagio dei Librai, 46 – 80138 Napoli

Cioccolateria Gallucci

Quella della fabbrica Gallucci è una tradizione secolare e dal 1890 anni si occupa di realizzare cioccolato artigianale usando prodotti di alta qualità. Il locale si trova nel centro storico e la sua è una tradizione che si tramanda da padre in figlio.

I cioccolatini Gallucci sono famosi in tutto il mondo e sono molto richiesti soprattutto nel periodo delle festività, come Pasqua, Carnevale, Natale e San Valentino.

I proprietari amano definirsi “una piccola realtà artigianale napoletana” e con la loro attività valorizzano ancora di più le tradizioni della nostra città.

Dove si trova: Via Cisterna dell’Olio, 6 – 80134 Napoli

Fabbrica di cioccolato Gay Odin

La cioccolateria artigianale Gay Odin si trova in vari quartieri di Napoli.

I maestri cioccolatieri seguono la tradizione della realizzazione del cioccolato artigianale da molti decenni e tra le loro specialità c’è sicuramente il Cioccolato Foresta. Si tratta di rami di cioccolato lavorati a mano che assumono una forma che ricorda quella dei tronchi d’albero, da cui deriva il nome.

Come Gallucci, usano prodotti di alta qualità e fanno parte della scuola napoletana nella creazione di queste bontà al cioccolato.

Dove si trova: Via Carducci, 29 – 80121 | Via V.Colonna, 15B – 80121 | Via Vetriera, 12 – 80121 | Via Benedetto Croce, 61 – 80134 | Via Cilea, 189 – 80127 | Centro Direzionale, Isola E7 – 80143 | Via Luca Giordano, 21 – 80127 | Via Toledo, 214 – 80132 | Via Toledo, 427 – 80132