Seguici
Su di noi

Dopo 6 anni nel settore della promozione territoriale online e dopo essere divenuti il punto di riferimento per chi desidera conoscere gli eventi della città, abbiamo accolto il bisogno dei viaggiatori e creato una piattaforma appositamente studiata per loro. Non solo in italiano, ma disponibile in altre sei lingue: inglese, spagnolo, francese, tedesco, russo e giapponese. E presto molte altre.

Made It srl.
P.iva: 08846661216
Viale Antonio Gramsci, 11 – Napoli (80122)

Disponibile su Google Play
HomeArrivare e MuoversiPartire e arrivare a Napoli in auto

Partire e arrivare a Napoli in auto

Viaggiare con la propria auto porta notevoli vantaggi rispetto ai trasporti ordinari, quali treni, pullman o aerei.

In primis, ovviamente, c’è la forte mobilità ed autonomia: muoversi con un proprio automezzo permette di non dipendere dai trasporti pubblici potendo viaggiare comodamente anche verso mete più lontane, senza vincoli sui bagagli.

Di contro i tempi di viaggio sono molto lunghi soprattutto se la meta non è vicina, mentre i costi lievitano in particolare a causa dei pedaggi autostradali.

Come si raggiunge Napoli in auto?

La città di Napoli è la principale arteria di trasporto del Sud Italia, tramite la quale passano tantissimi mezzi sia su gomma, che su strada ferrata che via mare. La città è collegata, tramite la rete autostradale, a tutti i principali snodi permettendovi di raggiungere ogni regione italiana.

Quali sono gli ingressi stradali principali alla città di Napoli?

  • La tangenziale, conosciuta anche come Autostrada A56, che attraversa la città metropolitana di Napoli da Casoria a Pozzuoli. E’una tratta a pagamento a costo unico per tutta la sua percorrenza (95cent). La tangenziale di Napoli è il principale snodo di accesso all’aeroporto di Capodichino, al centro città e all’area del Vomero/Arenella. Sfocia nella superstrada SS7qtr dopo Pozzuoli, che collega la città metropolitana di Napoli a tutta l’area litoranea nord della Campania e al Sud del lazio.
  • L’autostrada del sole, conosciuta anche come A1. Attraversa quasi tutto lo stivale, da Milano a Napoli passando anche per Caserta. Collega il Nord Italia con le regioni più a Sud, tramite la rete autostradale della Salerno –Reggio Calabria. Il costo è variabile in base alla percorrenza, può diventare significativo nella pianificazione di un viaggio quando la tratta copre una lunga distanza.
  • L’asse mediano e la circumvallazione esterna, rispettivamente conosciute anche come SS162 e “doppio senso”. Sono due strade che non passano direttamente per la città di Napoli, ma che innervano la sua periferia nord ricollegandola al centro città. Non sono a pagamento, ma possono essere rischiose da intraprendere essendo poco illuminate in alcuni tratti.
  • L’autostrada Napoli –Salerno, conosciuta anche come A3. Come dice il nome, collega la città di Napoli con Salerno tramite un’autostrada diretta passante anche per Portici, Torre del Greco e Pompei. Diversamente dalla Caserta –Salerno, l’autostrada è a più lenta percorrenza dato che è a sole due corsie con numerosi lavori incompleti nel tentativo di allargarne la sede stradale. Se dovete arrivare o partite dall’area periferica sud/est di Napoli, potrebbe convenirvi proseguire verso Nola e da lì ricollegarvi con la Caserta –Salerno, meno frequentata e più scorrevole.