HomeCronacaLa prima Lonely Planet sulla Campania: la guida sui tesori nascosti delle province

La prima Lonely Planet sulla Campania: la guida sui tesori nascosti delle province

Paestum

Arriva la prima Lonely Planet dedicata alla Campania: la guida turistica delle bellezze nascoste delle cinque province!

Arriva in Campania la prima guida turistica realizzata dalla casa editrice australiana Lonely Planet e dedicata alla nostra regione e alle sue meravigliose 5 province.

All’interno di questa speciale guida turistica potrete trovare tantissimi luoghi ancora poco conosciuti, meravigliose passeggiate su sentieri, eventi enogastronomici e tantissimo altro alla scoperta di questa meravigliosa terra.

La Lonely Planet dedicata alla Campania

Realizzata dalla collaborazione della famosa casa editrice australiana Lonely Planet con la Regione Campania tramite Scabec, Società Campana Beni Culturali nell’ambito del progetto campania>artecard, il pass regionale, la nuova guida turistica vi porterà alla scoperta dei meravigliosi tesori che si nascondono tra le province della Campania.

Sarà un viaggio alla scoperta delle meraviglie della città di Napoli, Caserta, Benevento, Salerno ed Avellino. Potete trovare la guida turistica, di circa 400 pagine, all’interno delle librerie italiane, sul sito ufficiale di Lonely Planet e presso gli store online al costo di 24 euro.

Lonely Planet Napoli

La guida turistica vi porterà alla scoperta del capoluogo della Regione, la città di Napoli, iniziando con queste parole: “A Napoli si viene per il suo fascino cangiante, frutto forse delle tante influenze culturali o del ritmo pulsante che scandisce la vita dei suoi sagaci abitanti, abituati a improvvisare e a badare più alla sostanza che alla forma.”

Potrete conoscere la storia delle bellezze di Napoli, i monumenti, i meravigliosi murales urbani tra i vicoletti della città, lo street food, curiosità sui Campi Flegrei, sul Vesuvio e sulle isole napoletane.

Lonely Planet Salerno

Si procede poi con Salerno, soprattutto per chi ama stare a contatto con la flora e la fauna ed infatti, l’incipit del percorso letterario inizia così: “Se siete interessati alle meraviglie della natura, allora il Cilentano non mancherà di sorprendervi”. 

Un percorso che si snoda tra viuzze e panorami mozzafiato come quello che regala la Costiera Amalfitana, il Vallo di Diano e gli Alburni.

Lonely Planet Avellino

Terza tappa ad Avellino, “di una bellezza non convenzionale e tutt’altro che trendy, non per tutti”. Un viaggio appassionante tra l’area naturale di Mefite e i siti culturali come il Santuario di Montevergine e l’Abbazia del Goleto.

Lonely Planet Benevento

E poi c’è Benevento “..che non ha il mare azzurro e capolavori archeologici di risonanza mondiale. Tuttavia, non c’è bisogno di uno spiccato anticonformismo per innamorarsi del territorio: il capoluogo, per esempio, è una cornucopia di testimonianze artistiche di epoche diverse”, tra Sant’Agata de’ Goti, Cerreto Sannita, fino ad arrivare a Telese Terme.

Lonely Planet Caserta

Infine c’è Caserta, conosciuta da sempre per la meravigliosa Reggia, anch’essa ricca di storia e di arte. Potrete andare alla scoperta delle rovine sparse tra Capua e Santa Maria Capua Vetere, conoscere la Montagna immacolata del Parco Regionale del Matese, monasteri affrescati, castelli e borghi medievali. “Quella che per molti anni è stata solo la ‘terra dei fuochi’ oggi esibisce il fuoco della passione, con un brulicare di attività artigianali e sociali, che si pongono come rivincite nei confronti del grigio passato e promettono vittorie nel futuro”.

Vota questo post


banner di collegamento a Napolike Turismo