La testa di cavallo Carafa dipinta sulla scalinata del Museo Archeologico di Napoli

Apr 2017

La testa di Cavallo Carafa sulla scalinata del Museo Archeologico di Napoli

L’opera di street art sulla scalinata del Museo Archeologico di Napoli riproduce la testa di cavallo Carafa di Donatello!

Sulla scalinata laterale del Museo Archeologico di Napoli è stata inaugurata un’importante opera di street art che riproduce la testa di Cavallo Carafa realizzata da Donatello. Il disegno è stato presentato durante l’inaugurazione del Festival Muse al Museo ed è stata realizzata da Davide Diavù Vecchiato.

L’autore, commentando la sua opera, ha detto che il suo scopo era quello di dare risalto a questo simbolo di Napoli che rappresenta anche la libertà per la città. Una libertà ben rappresentata dalla larga apertura delle narici. Il disegno è stata fatto con quarzo removibile e d’ora in poi farà parte in tutto e per tutto della collezione del Museo.
Va osservata solo da un certo punto di vista poiché solo dalla giusta posizione si ricompone, dato che è stata realizzata su diversi gradini. Diventa anche una sorta di gioco poiché, se ci si sposta, diventa quasi un’opera astratta.

Secondo il direttore Paolo Giulierini, in questo modo si è voluto fare anche un omaggio alla città, instaurando un legame tra passato e presente, usando la testa Carafa attraverso le forme dell’arte contemporanea.
Questa sarà la prima opera che accoglierà il visitatore sia all’esterno del Museo sia all’interno, infatti la grande testa realizzata da Donatello si trova proprio all’ingresso.

Foto di Milena Morreale.