La Réunification des deux Corées di Pommerat in scena al Museo di Pietrarsa

Giu 2013

Il regista e drammaturgo francese Joël Pommerat porta al Napoli Teatro Festival un’attesissima prima italiana, una produzione esclusiva del Teatro Stabile di Napoli, rappresentata dal 6 all’8 giugno al Museo di PietrarsaLa Réunification des deux Corées.

Lo stesso Pommerat ha dichiarato che tutte le sue drammaturgie prendono vita dal luogo scelto per l’azione scenica, in tal caso uno dei siti più “atipici” scelti dalla sesta edizione del Napoli Teatro Festival, ossia il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, ex sede delle Officine delle Ferrovie Italiane, nella Sala dei 500.

La Réunification des deux Corées consiste in venti quadri sul tema dell’amore, un percorso affascinante e caotico, irriverente e tragico, nei meandri dei sentimenti che scuotono l’animo degli esseri umani, allontanandoli ed avvicinandoli.

La Réunification des deux Corées Pommerat

E, tra un frammento e l’altro, c’è spazio anche per l’amore visto da illustri personalità quali Shnitzler, Bergman, Wong Kar-wai e Kubrick.

Il pubblico sarà disposto sui due lati paralleli del palcoscenico, in un’esperienza di fruizione teatrale inedita e creativa dal momento che gli spettatori sono considerati parte integrante dell’allestimento, parte in causa attiva della drammaturgia.

Lo stesso Pommerat circonda di mistero l’esito del proprio testo scenico:

«Questa pièce è un susseguirsi di istanti senza unità esplicita e coerenza narrativa. Assomiglia a una successione di piccoli frammenti funzionali accomunati da un tema. E tuttavia non si tratta di un testo astratto. Al contrario, si inserisce all’interno di quella scrittura realista e umoristica che ho intrapreso con Je tremble e Pinocchio, che si è rafforzata con Cercles/Fictions, Ma Chambre froide, Cendrillon e La Grande et fabuleuse histoire du commerce»

E sulla ragione del titolo dichiara: «sarebbe come svelare il finale di un film poliziesco».

Lo spettacolo rientra nel progetto Città in Scena – Cities on Stage (sostenuto dalla Commissione Europea), al quale collaborano: il Teatro Stabile di Napoli, il Théâtre National (Bruxelles), l’Odéon-Théâtre de l’Europe (Paris), il Teatrul National Radu Stanca (Sibiu), il Teatro de La Abadía (Madrid) e il Folkteatern (Göteborg).

L’obiettivo è quello di avvicinare il pubblico alle creazioni artistiche verso le nuove realtà europee e stimolare la curiosità nei confronti dei testi teatrali inediti e originali.

Informazioni sullo spettacolo La Réunification des deux Corées

Quando: dal 6 all’8 giugno ore 20:00

Prezzo biglietti: 

  • Intero: 15 euro
  • Ridotto: 10 euro

Dove: Museo di Pietrarsa (Sala dei 500), Traversa Pietrarsa, 80146 Napoli (Google Maps)


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi