Il caffè espresso Patrimonio Unesco: Napoli è tra le candidate come città simbolo

Pubblicato 
venerdì, 21/01/2022
Di
Serena De Luca
caffè

Dopo la pizza e l’arte del pizzaiolo napoletano, anche il caffè espresso italiano è stato candidato, dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali, a diventare Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’Unesco e la bella notizia è che Napoli è candidata come città simbolo insieme a Venezia.

Finalmente quindi, dopo anni di tentativi e di varia proposte, la candidatura del caffè ed in particolare del “caffè espresso italiano tra cultura, rito, socialità e letteratura nelle comunità emblematiche da Venezia a Napoli” è stata accettata.

Non ci resta quindi che aspettare che la Commissione nazionale Italiana per l’Unesco approvi la proposta e la trasmetta entro il 31 marzo a Parigi.

Il caffè espresso come simbolo e rito

Dal nord al sud, il caffè espresso, è la tipologia di caffè più amata e consumata, ma come appunto affermato dal sottosegretario Gian Marco Centinaio, il caffè per gli italiani non è soltanto una bevanda, ma esso è un vero e proprio rito, una tradizione di cui proprio non si può fare a meno.

A Napoli poi, ancor di più, infatti il caffè è diventato protagonista anche di azioni di solidarietà come il famosissimo caffè sospeso, ovvero il caffè che viene già pagato ed offerto a chi magari non può permetterselo.

E proprio a Napoli, il Gran Caffè Gambrinus festeggia per la bellissima notizia con un’immagine sui social:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gran Caffè Gambrinus (@gambrinus_napoli)

Fonte immagine: Jammway
Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram