X

Decreto Riaperture: le date per palestre, piscine, matrimoni, ristoranti, centri commerciali

Il prossimo Decreto Riaperture presenta una tabella di marcia per ristoranti al chiuso, centri commerciali, palestre, piscine e lo slittamento del coprifuoco.

La Cabina di Regia del Governo si è riunita per discutere del prossimo Decreto Riaperture, indicando le date delle aperture di tante attività nelle prossime settimane fino a luglio.

Un punto importante di  è stato anche il coprifuoco, che slitta da subito alle 23 per poi allungarsi ancora di più.

Fino a luglio, come detto, sono state decise anche le tappe delle diverse aperture di palestre, piscine, ristoranti al chiuso, centri commerciali nel weekend, centri termali. Vediamo tutto nel dettaglio.

Coprifuoco

Dal 19 maggio slitta alle 23.00 e dal 7 giugno alle 24 per poi essere eliminato il 21 giugno.

Bar e ristoranti al chiuso

Dall'1 giugno i ristoranti e i bar possono aprire le sale al chiuso e servire ai tavoli oltre le 18.00, fino all'orario del coprifuoco.

Centri commerciali nei weekend

Attualmente i centri commerciali possono restare aperti solo nei giorni infrasettimanali, ma dal 22 maggio possono aprire anche nei weekend e nei giorni festivi e prefestivi.

Palestre

Le palestra riaprono il 24 maggio. Inizialmente la data decisa era stata l'1 giugno, ma è stata anticipata.

Piscine e centri benessere

Piscine al chiuso e centri benessere riaprono dall'1 luglio, sempre rispettando le linee guida e i protocolli.

Matrimoni, feste e cerimonie

Dal 15 giugno si può partecipare alle feste e i ricevimenti consecutivi a matrimoni civili e religiosi, anche al chiuso. Lo si potrà fare solamente se si è in possesso del green pass o certificazione verde.

Discoteche

Non sono ancora possibili gli eventi in sale da ballo, discoteche e luoghi simili.

Parchi di divertimento e tematici

Possono riaprire dal 15 giugno, invece che dall'1 luglio.

Impianti sciistici

Riaprono dal 22 maggio, ma devono rispettare i protocolli di sicurezza del Governo.

Eventi sportivi

Dall'1 giugno è consentita la presenza di pubblico all'aperto in stadi per partecipare agli eventi sportivi, mentre dall'1 luglio anche al chiuso. I limiti di capienza sono del 25% con il limite massimo di 1000 persone all'aperto e di 500 persone al chiuso.

Centri culturali, sociali e ricreativi

Riaprono dall'1 luglio.

Corsi di formazione

Si possono effettuare in presenza dall'1 luglio corsi sia pubblici sia privati.

Sale gioco, sale scommesse, casinò e bingo

Riaprono dall'1 luglio.



Categorie: Cronaca
Tag: covid
Potrebbero interessarti:
X

Utilizziamo cookie per migliorare la navigazione

Made it srl utilizza i cookie per personalizzare gli annunci, le funzioni dei social media, analizzare il traffico in maniera ANONIMA e per il funzionamento tecnico del sito. Ti invitiamo a consultare la nostra informativa estesa. Cliccando su accetta, saranno attivati tutti i cookie come da nostra informativa. Art. 12 Dlg. 196/2003, regolamento GDPR e successive variazioni.

Impostazioni della privacy