Pubblicato 
venerdì, 14 Gennaio 2022
Fabiana Bianchi

La Campania in zona gialla, superate le soglie critiche: ecco cosa cambia

,
, ,

La Regione Campania passerà in zona gialla da lunedì 17 gennaio 2022 a causa dei numeri sempre maggiori di contagi e di ricoverati in ospedale. È quanto comunicato dal ministro Roberto Speranza.

In Campania il numero di contagiati giornalieri ha superato i 24000 e circa 10 giorni fa hanno fatto scalpore anche le immagini delle ambulanze in coda fuori all'Ospedale Cotugno.

Inoltre, sono stati superati i limiti oltre i quali si prevede il cambio di colore per la Regione.

Superate le soglie di criticità

Il passaggio in zona gialla significa che sono state superate alcune soglie critiche:

  • il 10% per le terapie intensive;
  • il 15% per le ospedalizzazioni.

In Campania nei giorni scorsi è stata raggiunta la soglia del 10,6% di letti occupati in terapia intensiva, ma anche la seconda soglia è stata superata arrivando al 25,8%.

Obbligo di mascherina all'aperto

Nella nostra Regione non cambierà molto perché l'unica differenza tra la zona bianca e la zona gialla è l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. In Campania, però, ciò è già obbligatorio da diversi mesi secondo le ordinanze di Vincenzo De Luca.

Donna con mascherina FFP2

Cosa è consentito fare

Ricordiamo che in zona gialla:

  • è consentito uscire dal proprio comune;
  • è consentito uscire dalla propria Regione;
  • i negozi ed i locali restano aperti senza limiti d'orario;
  • è obbligatoria la mascherina all'aperto, come già detto.

Gli obblighi su Green Pass base e Rafforzato

Il Green Pass base è quello che si ottiene sia essendo vaccinati, sia guarendo dal Covid, sia con tampone dall'esito negativo e quello Rafforzato è quello che si ottiene vaccinandosi o guarendo dal Covid. Quindi, è sempre lo stesso documento, ma non è considerato Rafforzato quando lo si ottiene dopo un tampone negativo.

Le seguenti norme valgono per tutti a prescindere dal colore della Regione.

Green Pass Rafforzato

Dal 10 gennaio è obbligatorio per:

  • mezzi di trasporto, anche per il trasporto pubblico locale o regionale come bus e metro;
  • ristoranti e bar al chiuso, anche al bancone;
  • teatri;
  • cinema;
  • sale concerto;
  • stadi;
  • alberghi e strutture ricettive;
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici;
  • palestre;
  • piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;
  • Musei;
  • Biblioteche;
  • Archivi;
  • Centri culturali, centri benessere, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto;
  • sale gioco;
  • sale bingo;
  • casinò;
  • feste e cerimonie pubbliche;
  • discoteche.

Dal 15 febbraio sarà obbligatorio per:

Green Pass

Green Pass base

Dal al 20 gennaio al 15 giugno sarà obbligatorio per:

  • accedere alle attività per i servizi alla persona, come i parrucchieri e i centri estetici;

Dal 1 febbraio al 15 giugno, sarà obbligatorio per accedere a:

  • banche.
  • negozi;
  • centri commerciali;
  • uffici pubblici (Comuni, Province, Regioni);
  • servizi pubblici (come INPS e Poste).
Cerchi qualcosa in particolare?
Seguici su Google News
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram