Briatore critica la Pizza di Napoli, prezzi bassi e scarsa qualità: la risposta dei pizzaioli

Pubblicato 
martedì, 21/06/2022
Di
Fabiana Bianchi
Flavio Briatore

Arriva un duro attacco alla pizza napoletana, protagonista in questi giorni ovviamente del Napoli Pizza Village, da parte di Flavio Briatore, il famoso imprenditore italiano che spesso fa parlare di sè. In questa occasione ha dichiarato che una pizza che costa poco non può essere di alta qualità.

Insomma, per Briatore se una pizza risulta economica, al prezzo di 4 o 5 euro, allora significa che i prodotti che si stanno utilizzando non sono genuini e di buona qualità. L’attacco al Napoli Pizza Village è palese perché nelle 40 pizzerie presenti la pizza ha proprio questi prezzi ed i menu completi con pizza, bibita, dolce e caffè costano 13 euro.

Ricordiamo che nel suo locale una pizza può arrivare a costare anche 60 euro, rendendola di fatto un prodotto per ricchi.

Quali sono le parole di Briatore?

Ecco quali sono state le sue parole nello specifico:

Noi siamo partiti da un ragionamento molto semplice, dobbiamo mettere i migliori ingredienti possibili, inimmaginabili sul mercato. Questi signori che vendono una pizza a 4-5 euro come pubblicizzano, cosa mettono in queste pizze?

Quindi, prezzo basso uguale qualità bassa. Eppure sappiamo che mediamente a Napoli una margherita costa 4-5 euro, esclusi i casi in cui paghiamo qualche euro in più perché vengono utilizzati pomodori o olio particolari, e la pizza ha un sapore ottimo.

La risposta dei pizzaioli napoletani

Per tutta risposta alcuni pizzaioli napoletani hanno reagito alle parole di Briatore difendendo la nostra pizza ed anche mettendo in atto iniziative lodevoli e popolari, come la distribuzione di pizze gratis al centro.

Possiamo riassumere la reazione dei pizzaioli partenopei con le parole del Presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, Sergio Miccù:

La pizza napoletana è un piatto pop, ossia popolare. Ha contribuito a sfamare intere generazioni, superando le crisi più dure che la città ha attraversato. Dalla guerra al colera. Il problema non è a quanto si venda la pizza con l’astice blu come condimento, ma a quanto sia giusto vendere una Margherita o una Marinara fatta con ingredienti di qualità. È troppo generico parlare di pizza: le classiche conservino il valore della tradizione e di piatto popolare. Quelle cosiddette da chef sono un’altra cosa e possono avere prezzi diversi

Invece, Alessandro Condurro, Ad dell’Antica Pizzeria Michele in the world, ha così commentato

Briatore ha fatto male i conti: è vero che la pizza non può costare più solo 4 euro, perché se si usano ingredienti di qualità, con tutti gli aumenti di oggi, non può essere pagata così poco. Ma può costarne 6, e non 14. A lui dico che io vendo la Marinara o la Margherita a 6 euro e questo non significa che ho i dipendenti in nero. Noi paghiamo tutti i contributi e le tasse

Insomma, nel complesso la risposta è stata unanime nell’affermare che la pizza a Napoli non è di bassa qualità ed i prodotti utilizzati sono genuini e sani. Alcuni aumenti sono dovuti al costo delle materie prime, ma il motivo non è rendere la pizza un piatto esclusivo e adatto ai ricchi.

Sorbillo distribuisce pizze gratis al centro

In risposta a Briatore, Gino Sorbillo oggi 21 giugno ha distribuito pizze a portafoglio gratuite davanti al suo locale in via dei Tribunali per dimostrare che anche gratis la pizza è sempre ottima e saporita.

Non solo, il pizzaiolo ha avviato un’altra iniziativa: pizza a 4 euro per tutti coloro che oggi sono riusciti ad entrare nel suo locale a pranzo.

Gino Sorbillo
Fonte foto: La Repubblica

L’invito del Napoli Pizza Village a Briatore

Per calmare le acque e far assaggiare a Flavio Briatore la pizza napoletana, l’organizzatore Claudio Sebillo ha pubblicamente invitato l’imprenditore al Napoli Pizza Village non solo per dimostrargli che sbaglia, ma anche per fargli vivere un’atmosfera magica e unica.

Chissà se accetterà l’invito.

Intanto, nonostante queste polemiche, il Napoli Pizza Village ha raggiunto numeri da record, superando il milione di presenze registrate nelle due edizioni precedenti e si avvia a ricevere ancora decine di migliaia di visitatori fino al 26 giugno, giorno conclusivo della kermesse.

Napoli Pizza VIllage, tavoli

Informazioni sul Napoli Pizza Village

Quando

dal 17 al 26 giugno 2022

Dove

Lungomare Caracciolo

Orari

  • dalle 18.00 all’1.00
  • eventi ogni sera dalle 21.00

Prezzo

  • ingresso ed eventi gratuiti, si pagano i menu

Contatti

Sito ufficiale | Pagina Facebook

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram