HomeCronacaCronaca BiancaVacanze all’estero, come segnalarsi e fare il tampone in Campania

Vacanze all’estero, come segnalarsi e fare il tampone in Campania

Controlli in aeroporto

I residenti in Campania che rientrano in Regione dopo le vacanze all’estero devono segnalare il rientro all’Asl! Ecco come.

Loading...

A causa dell’aumento di casi da contagio da Coronavirus che stiamo vivendo negli ultimi giorni, anche rientrare in Campania dall’estero dopo una vacanza o un viaggio di lavoro richiede alcune precauzioni ancora più stringenti secondo il nuovo decreto emanato dalla Regione.

Infatti, è ciò che ha disposto il Presidente Vincenzo De Luca emanando un’ordinanza per i cittadini residenti nella nostra regione e che vi rientrano dopo aver trascorso un periodo all’estero. Vale per chi fa rientro sia con tratte dirette sia con scali o soste intermedie nel territorio nazionale.

Come segnalare all’ASL il proprio rientro

Entro 24 ore dalla data di ritorno in Italia nella regione Campania, ci si deve presentare presso il Dipartimento di prevenzione ASL Napoli 1 Centro. In questa sede verranno eseguiti il test sierologico ed il tampone e sarà monitorata la situazione di salute ed epidemiologica del soggetto.

All’ASL Napoli 1 Centro deve essere inviata una segnalazione via email all’indirizzo “dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it“. La mail deve contenere i dati anagrafici, il codice fiscale, la residenza con indirizzo esatto, numero di cellulare, il Paese da cui si è rientrati e il giorno di arrivo in Italia.

Segnaliamo che tutti i dati sono riservati e soggetti a privacy e verranno utilizzati solo a scopo preventivo e precauzionale per le dovute verifiche e per eseguire tampone o test sierologico.

Cosa afferma il decreto riguardo i rientri in Campania?

Nel decreto è stato specificato che i residenti campani che tornano da un viaggio all’estero effettuato per qualunque ragione devono seguire uno specifico iter comportamentale così descritto:

  1. Chi fa rientro in Campania fino al 31 agosto 2020 deve auto segnalarsi entro 1 giorno dal momento del ritorno in patria inviando email all’ASL competente come spiegato nel paragrafo precedente
  2. È ritenuta fondamentale una quarantena presso il proprio domicilio di almeno 14 giorni consecutivi e privi di contatti per evitare di diffondere eventuali contagi.
  3. Tutti coloro che violano le normative suddette rischiano una sanzione amministrativa di 1000 euro.

Tali provvedimenti devono essere rispettati alla lettera come descritto chiaramente dal decreto normativo per le emergenze sanitarie straordinarie.

Come e Dove fare il tampone gratuito al rientro in Campania

Per fronteggiare il rientro dei residenti in Campania in ritorno dall’estero, è stata aperta una postazione fissa al Frullone che eseguirà i test sierologici e/o tampone gratuitamente. Sarà obbligatorio inviare una segnalazione via email dopo essersi segnalati, entro 24 ore dal proprio ritorno sul territorio, al Dipartimento di prevenzione della ASL Napoli 1.

Dopo aver inviato l’email all’indirizzo dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it, basterà recarsi il giorno dopo in via Comunale del Principe n°13/A, dove sarà eseguito il tampone solo ed esclusivamente a coloro che saranno presenti nella piattaforma, grazie alla loro prenotazione.

Come va compilata l’email?

Nel corpo del testo dell’email andranno inserite le seguenti informazioni: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, indirizzo di residenza, cellulare, paese di provenienza, giorno di arrivo in Italia.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero verde 800909699

Riepilogo a step:

1) Segnalarsi entro 24 ore al Dipartimento di prevenzione della ASL Napoli 1
2) Inviare un’email a dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it con le proprie informazioni
3) Recarsi il giorno dopo presso l’indirizzo via Comunale del Principe n°13/A (Napoli)
4) Ai prenotati, sarà eseguito tampone o test sierologico

 
Vota questo post
[Voti: 3   Media: 3.7/5]



banner di collegamento a Napolike Turismo