HomeCronacaTorna l’obbligo della mascherina all’aria aperta: Capri non vuole correre rischi

Torna l’obbligo della mascherina all’aria aperta: Capri non vuole correre rischi


A Capri torna l’obbligo della mascherina all’aria aperta

Dal 22 giugno 2020 la mascherina all’aria aperta non è più un obbligo, ma solo facoltativa. Nelle ultime settimane, però, i contagi stanno ritornando a far paura. I numeri salgono anche al sud, le motivazioni sono svariate, ma soprattutto aumentano i dubbi su quali siano i comportamenti per cercare di godersi le vacanze in sicurezza.

Il sindaco di Capri Marino Lembo non vuole correre rischi e annulla la scorsa ordinanza che rendeva le mascherine facoltative nei luoghi aperti e riapplica l’obbligo, soprattutto nel periodo in cui la movida sarà meno gestibile. Chi non indosserà la mascherina anche all’aria aperta sarà punibile con una multa di 400 euro.

La nuova ordinanza che impone l’obbligo inizia a partire da venerdì 14 agosto e terminerà il 30 agosto. In particolare i DPI andranno indossati alle fermate dei mezzi pubblici, durante l’attesa di qualsiasi mezzo di trasporto e nelle aree pubbliche e/o aperte al pubblico riportate nell’elenco dell’ordinanza, ovvero:

Piazzetta Strina, via Roma (tratto da Largo Due Golfi fino a Piazza Umberto I), piazza Martiri di Ungheria, piazza Diaz, piazza Umberto I, via Oratorio, piazzetta Ignazio Cerio, via Madre Serafina, via Longano, piazzetta Cesare Battisti, via Listrieri, via Gradoni Sopramonte, via Madonna delle Grazie, via Li Curti, via Parroco Roberto Canale, via le Botteghe, via Fuorlovado, vico San Tommaso, via Sella Orta, via Vittorio Emanuele, via Camerelle, via Ignazio Cerio, via Certosa, viale Giacomo Matteotti, via Federico Serena, via Cristoforo Colombo fino all’ingresso del Porto Turistico, molo Pennello, piazzetta Angelo Ferraro, molo Banchinella, piazza Vittoria, area delle Biglietterie, via Provinciale Marina Grande (tratto da piazza Vittoria fino al Terminal autobus, presso Stabilimento Ondine), Marina Piccola – Piazzetta Antonio De Curtis.

Sono esclusi dall’obbligo i bambini al di sotto di sei anni e i soggetti con forme di disabilità che non consentono l’uso continuativo della mascherina.

Vota questo post
[Voti: 0   Media: 0/5]



banner di collegamento a Napolike Turismo