Torna a Napoli il tuffo augurale di Capodanno 2023 

mappatellabeach

Dopo gli anni della pandemia COVID-19 ritorna una delle tradizioni napoletane di fine anno: il tuffo augurale di Capodanno a Napoli, il cosiddetto cimento invernale.

Quest’usanza risale a circa 10 anni fa come rito scaramantico per finire e iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi. La tradizione si basa sulla forte credenza popolare secondo cui l’acqua, essendo purificatrice, ci dona l’energia per affrontare la vita. Le sue origini sembrano arrivare dai Paesi Bassi nel 1960, dove alcuni nuotatori hanno deciso di iniziare l’anno con una nuotata a mare a Scheveningen.

A Napoli arrivata dal 2012 grazie a Christian Avallone e Roberto Di Maio, impegnati da anni nel volontariato e nella donazione di sangue.

Appuntamento a Mappatella Beach il primo dell’anno

L’appuntamento nel 2023 si terrà il primo gennaio alle ore 12:00 presso la cosiddetta “Mappatella Beach”, nei pressi della Rotonda Diaz.

Qui i cittadini si riuniranno per tuffarsi insieme in mare, in modo da dimostrarsi coraggiosi tramite un tuffo “gelido” che allo stesso tempo però è una pratica accessibile a tutti e che può essere vissuta in modo spensierato.

  • Dove: Mappatella Beach
  • Quando: Sabato 01 gennaio 2022 , dalle ore 12:00
Seguici su Telegram
Scritto da Andrea Navarro
Fonte immagine: profilo Instagram @d.ariaanna
Parliamo di:
Potrebbero interessarti