Sanremo Giovani, come funziona la finale e chi sono i finalisti

sanremo giovani 2023 copertina con amadeus

Siamo finalmente giunti alla finale di Sanremo Giovani, il sogno di ogni giovane artista che vuole lasciare il segno nel mondo della musica. Non parliamo di una semplice competizione, ma di un vero e proprio trampolino di lancio verso il leggendario Festival di Sanremo.

La finale di Sanremo Giovani è il luogo dove la musica incontra la passione e la creatività, dove nuovi stili si mescolano con i tradizionali, creando un panorama musicale fresco ed emozionante. Una serata dove il pubblico si innamora di nuove voci e melodie, anticipando le sorprese che ci aspettano al Festival di Sanremo.

Vediamone il funzionamento e chi sono gli artisti in gara.

Come funziona la selezione di Sanremo Giovani

Scopriamo come funziona la macchina di Sanremo Giovani. Si tratta di un percorso che inizia molto prima della serata finale, esattamente il 19 ottobre. Da quel giorno, i giovani artisti hanno iniziato il loro viaggio verso la finale, con un obiettivo chiaro: conquistare un posto al Festival di Sanremo.

Partiamo dalla selezione. Amadeus e la Commissione Musicale hanno ascoltato tantissimi brani, tutti eseguiti dal vivo dai giovani artisti. Si tratta del momento in cui ogni cantante o gruppo ha avuto la chance di far vedere il proprio stile e la propria passione. Alla fine di questo processo, 12 fortunati sono stati scelti per brillare nella finale di stasera: otto direttamente dalla selezione Sanremo Giovani e altri quattro dal Contest Area Sanremo.

  • 8 sono stati scelti direttamente per Sanremo Giovani
  • 4 provengono da Contest Area Sanremo

Come funziona la votazione a Sanremo Giovani?

Non c’è nessun televoto, il voto di Sanremo Giovani è tutta una questione di equilibrio tra il gusto artistico e l’occhio critico di esperti del settore.

Da una parte abbiamo il Direttore Artistico Amadeus e dall’altra la Commissione Musicale. Il voto di ognuno pesa per il 50% sul risultato finale, in modo da assicurare che sia il talento innato sia la qualità tecnica vengano considerati.

Chi vince va direttamente al Festival di Sanremo come partecipante

I tre vincitori passeranno direttamente al Festival di Sanremo e non si esibiranno con le canzoni che andranno in gara, in modo tale da non violare il regolamento di Sanremo, ma con un brano completamente nuovo rispetto a quelli presentati in fase di audizione.

Chi sono gli ospiti di stasera alla finale di Sanremo Giovani 2023

La lista degli ospiti ufficiale non è stata comunicata, ma tramite i canali Social di Sanremo è stato reso noto che ci sarà Roberto Bolle, uno dei più grandi ballerini classici al mondo.

Chi sono i 12 Finalisti di Sanremo Giovani e le loro canzoni

Chi sono i 12 finalisti di Sanremo Giovani? Scopriamo gli artisti che hanno superato diverse sfide per arrivare fin qui, stasera è la loro grande occasione! Vediamo chi sono e quali canzoni hanno scelto per conquistare il pubblico e la giuria.

  • Bnkr44 con “Effetti speciali”: Un brano che promette di unire ritmo e poesia, perfetto per chi ama le sonorità modern
  • Clara e il suo “Boulevard”: Una canzone che suona come una passeggiata in una strada piena di sogni e riflessioni.
  • Dipinto porta “Criminali”: Un titolo intrigante per una canzone che si annuncia carica di emozioni.
  • Fellow con “Alieno”: Un pezzo che sembra raccontare di diversità e unicità in modo originale.
  • Grenbaud con “Mama”: Una traccia che ci fa immaginare un mix di affetto e melodie coinvolgenti.
  • Jacopo Sol presenta “Cose che non sai”: Un invito a scoprire storie nascoste dietro note curiose.
  • Lor3n canta “Fiore d’inverno”: Una metafora musicale che suona come un inno alla resilienza.
  • Nausica con “Favole”: Un titolo che evoca immaginazione e viaggi in mondi fantastici attraverso la musica.
  • Omini e “Mare forza 9”: Un titolo che fa pensare a tempeste emotive e forza espressiva.
  • Santi Francesi presentano “Occhi tristi”: Una canzone che sembra promettere una storia intensa e profonda.
  • Tancredi con “Perle”: Un brano che potrebbe brillare di luce propria sul palco.
  • Vale LP e “Stronza”: Un titolo forte per una canzone che sicuramente non passerà inosservata.

Chi sono i Bnkr44

I Bnkr44 sono un collettivo musicale italiano nato a Villanova, una piccola frazione tra Empoli e Firenze, nel 2019. Il gruppo è composto da sette membri:

  • Fares, il cantante principale
  • Erin, la voce femminile
  • Caph, il produttore musicale
  • JxN, il rapper
  • Faster, il batterista
  • Piccolo, il bassista
  • Ghera, il chitarrista

I Bnkr44 hanno iniziato a suonare insieme nel 2019 e rapidamente hanno iniziato a farsi notare per il loro sound originale, che fonde elementi di pop, indie e rap. Nel 2021, sono stati selezionati da Spotify per il programma Radar Italia, dedicato ai migliori emergenti e prossimi big della scena italiana. Nello stesso anno, hanno pubblicato il loro primo album, “24”, che ha riscosso un grande successo di pubblico e critica.

Parteciperanno al Festival di Sanremo con il brano “Effetti speciali”. I Bnkr44 sono una delle realtà più interessanti della nuova scena musicale italiana. Il loro sound originale e il loro messaggio positivo li hanno portati a conquistare un vasto pubblico, sia in Italia che all’estero.

Chi è Clara

Clara Soccini è una cantautrice e attrice italiana, nata a Varese nel 1999. Ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 10 anni, e ha partecipato a diversi concorsi musicali, vincendo in alcuni casi.

Nel 2022, ha debuttato come attrice nella serie televisiva “Mare Fuori“, interpretando il ruolo di Crazy J. La serie è stata un successo di critica e pubblico e ha contribuito a far conoscere Clara al grande pubblico.

Parteciperà a Sanremo Giovani con il brano “Boulevard”. La canzone è una ballad intima e delicata, che parla di un amore finito.

Clara è una giovane artista talentuosa e promettente. La sua voce è potente e suggestiva e i suoi testi sono spesso profondi e introspettivi. Ha tutte le carte in regola per diventare una delle voci più importanti della nuova scena musicale italiana.

Chi è Dipinto

Dipinto è un rapper napoletano, nato nel 2002. Ha iniziato a scrivere musica all’età di 16 anni e il suo primo amore è stato il rap. Con il tempo, il suo stile musicale si è evoluto verso un pop rap più melodico.

Parteciperà a Sanremo Giovani con il brano “Criminali”. La canzone è un racconto autobiografico, che parla della sua adolescenza difficile, vissuta tra amicizie pericolose e “la crudeltà che detta legge”.

Dipinto è un artista talentuoso e carismatico. La sua voce è potente e graffiante, con testi spesso profondi e introspettivi.

Chi è Fellow

Fellow, nome d’arte di Federico Castello, è un cantante italiano, nato ad Asti nel 2001. Ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 14 anni, e ha partecipato a diversi concorsi musicali, vincendo in alcuni casi.

Nel 2021, ha partecipato a X Factor Italia nella squadra di Mika, arrivando quarto. La sua esibizione di “Creep” dei Radiohead è stata particolarmente apprezzata dalla critica e dal pubblico.

Parteciperà a Sanremo Giovani con il brano “Alieno”. La canzone è un inno agli “sfigati della festa”, che si sentono diversi dagli altri e faticano a trovare il loro posto nel mondo.

Chi è Greenbaud

Grenbaud, all’anagrafe Simone Buratti, è un cantante, streamer e tiktoker italiano, nato a Milano nel 2001. È uno dei 12 finalisti di Sanremo Giovani 2023 con il brano “Mama”.

Grenbaud ha iniziato la sua carriera musicale nel 2022, pubblicando i suoi primi singoli su Spotify e YouTube. Il suo stile musicale è un mix di pop, rap e trap, con testi ironici e irriverenti.

Il suo successo è arrivato grazie a TikTok, dove ha raggiunto oltre 1 milione di follower. I suoi video sono spesso divertenti e autoironici e hanno contribuito a renderlo uno dei tiktoker più popolari in Italia.

Grenbaud è una persona ironica e irriverente, che ama la musica e il divertimento. È un grande appassionato di musica pop e trap, e ama ascoltare artisti come Lil Nas X, Bad Bunny e The Weeknd.

Ecco alcune curiosità su Grenbaud:

  • Il suo nome d’arte è un gioco di parole tra “Grenadine” e “Baudelaire”.
  • È un grande appassionato di videogiochi, in particolare di Fortnite.
  • È un grande fan di Iron Maiden.
@capitolrecordsit

@GrenBaud canta a radio 2 social club “MAMA”, il suo brano in gara a Sanremo giovani! #sanremo #sanremogiovani #grenbaud #amadeus

♬ suono originale – Capitol Records Italy

Chi è Jacopo Sol

Jacopo Sol, nome d’arte di Jacopo Porporino, è un cantautore e musicista italiano, nato a San Severo in provincia di Foggia nel 1999. È uno dei 12 finalisti di Sanremo Giovani 2023 con il brano “Cose che non sai”. Jacopo ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 12 anni e ha partecipato a diversi concorsi musicali, vincendo in alcuni casi.

Nel 2022, ha pubblicato il suo primo EP, “Cose che non sai”, che ha ottenuto un buon successo di critica. Il brano omonimo del disco è stato scelto per partecipare a Sanremo Giovani 2023.

Ecco alcuni dettagli sulla sua carriera:

  • Ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 12 anni.
  • Ha partecipato a diversi concorsi musicali, vincendo in alcuni casi.
  • Nel 2022, ha pubblicato il suo primo EP, “Cose che non sai”.
  • Il brano omonimo del disco è stato scelto per partecipare a Sanremo Giovani 2023.

Jacopo è una persona sensibile e introversa, che ama la musica e la scrittura. È un grande appassionato di musica italiana e ama ascoltare artisti come Pino Daniele, Fabrizio De André e Francesco Guccini.

Jacopo Sol è un artista che ha molto da dire. La sua musica è un messaggio di speranza e inclusione, e può ispirare molti giovani a seguire i propri sogni. In particolare, il brano “Cose che non sai” è un inno alla libertà e all’espressione di sé. La canzone parla di come sia importante essere se stessi, anche se si è diversi dagli altri.

Ecco alcune curiosità su Jacopo Sol:

  • Il suo nome d’arte è un omaggio al suo maestro di musica, che gli diceva sempre di “essere il sole”.
  • È un grande appassionato di calcio, e tifa per la Roma.
  • È un grande fan di Bruce Springsteen.

Chi è Lor3n

Lor3n, nome d’arte di Lorenzo Iavagnilio, è un cantautore italiano, nato a Isernia, in provincia di Molise, il 22 settembre 2001. È uno dei 12 finalisti di Sanremo Giovani 2023 con il brano “Fiore d’inverno”.

Lor3n ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 14 anni. Nel 2022, ha pubblicato il suo primo singolo, “Notte”, seguito da “Come in un film”. “Fiore d’inverno” è una ballad pop che parla di un amore finito, ma che lascia un segno indelebile nel cuore.

Chi è Nausica

Nausica, nome d’arte di Giordana Petralia, è una cantante, polistrumentista e compositrice italiana, nata a Catania nel 2003.

Ha iniziato a studiare musica all’età di 7 anni e ha imparato a suonare l’arpa, la chitarra, il basso e il pianoforte.

Nel 2019, ha partecipato all’edizione italiana di X Factor, arrivando fino agli Home Visit.

Parteciperà a Sanremo Giovani con il brano “Favole”. La canzone è un inno alla libertà e alla creatività, e parla di come sia importante essere se stessi, anche se si è diversi dagli altri.

Chi sono gli Omini

Gli Omini sono una band piemontese composta da:

  • Julian Loggia al basso e alla voce,
  • Zak Loggia alla chitarra e ai cori,
  • Mattia Fratucelli alla batteria

I fratelli Julian e Zak Loggia sono i figli di Alex Loggia, chitarrista dei celebri Statuto, una famosa band torinese che nel 1992 ha partecipato al Festival di Sanremo nella categoria di “Nuove proposte” con il brano “Abbiamo vinto il Festival di Sanremo”.

Gli Omini hanno iniziato a suonare insieme nel 2020 e hanno pubblicato il loro primo EP, “Omini”, nel 2022. Il loro stile musicale è un mix di rock, pop e indie, con testi spesso ironici e irriverenti.

Parteciperanno a Sanremo Giovani con il brano “Mare Forza 9oi”

Chi sono i Santi Francesi

I Santi Francesi sono un duo indie pop composto da Alessandro De Santis (voce, chitarra, ukulele) e Mario Francese (producer, tastiere, synthesizer e basso).

Si sono conosciuti nel 2021 a Torino e hanno iniziato a collaborare fin da subito. Il loro stile musicale è un mix di indie pop, folk e cantautorato, con testi spesso ironici e autoironici.

Nel 2022, hanno partecipato all’edizione italiana di X Factor, arrivando fino alla fase delle Battle.

Parteciperanno a Sanremo Giovani con il brano “Occhi tristi”. La canzone è un inno alla libertà e all’espressione di sé, e parla di come sia importante essere se stessi, anche se si è diversi dagli altri. I Santi Francesi sono un duo talentuoso e carismatico. La loro musica è un messaggio di positività e inclusività, e può ispirare molti giovani a seguire i propri sogni.

Chi è Tancredi

Tancredi, nome d’arte di Tancredi Cannarozzo, è un cantautore italiano, nato a Milano nel 2001. È uno dei 12 finalisti di Sanremo Giovani 2023 con il brano “Perle”.

Ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 12 anni, nel 2022, ha pubblicato il suo primo EP, “Perle”, che ha ottenuto un buon successo di critica. Il brano omonimo del disco è stato scelto per partecipare a Sanremo Giovani 2023.

Chi è Vale LP

Vale LP, pseudonimo di Valentina Sanseverino, è una cantautrice e rapper italiana, nata a Napoli nel 1999. È una delle 12 finaliste di Sanremo Giovani 2023 con il brano “Stronza”.

Vale LP ha iniziato a studiare musica e canto all’età di 12 anni.

Nel 2022, ha pubblicato il suo primo EP, “e sono felice”, una raccolta di sei brani dove racconta le varie tappe del suo viaggio alla scoperta di sé e della sua identità artistica. In particolare, il brano “Stronza” è una canzone potente e provocatoria che parla di autoaffermazione e di riscatto.

A che ora va in onda la finale di Sanremo Giovani

La finale di Sanremo Giovani, l’atteso evento che segna un momento decisivo per i giovani talenti della musica italiana, andrà in onda oggi 19 dicembre su Rai 1 e Rai Radio 2 alle 21:30.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti