Festival di Sanremo 2024, chi sono i cantanti, ecco tutti i nomi

Amadeus Tg1 Sanremo 2024 lista cantanti

Durante il Tg1 delle 13.30, Amadeus ha annunciato in diretta l’elenco dei primi 27 cantanti in gara. Ad essi si aggiungeranno i tre giovani che finiranno sul podio nella finale di Sanremo giovani che si terrà il 19 dicembre prossimo ed andrà in onda in diretta su RaiUno.

Vediamo chi sono i partecipanti, i conduttori e cosa sappiamo di loro.

L’anteprima della scenografia

Amadeus ha anche svelato la monumentale scenografia del Teatro Ariston, realizzata per il quinto anno consecutivo dagli architetti Gaetano Castelli e sua figlia Chiara. Assisteremo come sempre ad uno spettacolare gioco di luci e volumi!

I co-conduttori dell’edizione 2024

Qualche giorno fa sono stati annunciati i co-conduttori delle cinque serate del Festival:

  • il 6 febbraio l’onore di affiancare Amadeus toccherà a Marco Mengoni,
  • il 7 febbraio a Giorgia,
  • l’8 all’attrice comica Teresa Mannino
  • Venerdì 9 febbraio sarà Lorella Cuccarini a co-presentare la serata delle cover,
  • la finalissima sarà condotta da Fiorello

In una delle gag del suo programma “Viva RaiDue”, Fiorello ha fatto intendere che sarà da solo sul palco dell’Ariston il 10 febbraio.

Sarà proprio così?

L’elenco dei cantanti in gara

Tra nomi pressoché sconosciuti al grande pubblico e clamorosi ritorni, ecco i nomi dei primi 27 cantanti in gara, nell’ordine pronunciato da Amadeus.

Fiorella Mannoia

Cantautrice che non ha bisogno di presentazioni: è la donna che ad oggi ha vinto più Targhe Tenco, è Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, nonché attrice, conduttrice e artista impegnata nel sociale.

È alla sua sesta partecipazione in gara al Festival, dopo aver vinto per due volte il Premio della Critica ed essere stata invitata come superospite. Il suo miglior piazzamento risale alla sua ultima apparizione: nel 2017 arrivò seconda con “Che sia benedetta”.

Geolier

Classe 2000, è un artista rap-trap della nuova scena partenopea. Ha all’attivo numerose collaborazioni di grosso calibro quali:

  • Anna Tatangelo,
  • Lazza,
  • Sfera Ebbasta,
  • Guè Pequeno,
  • Giorgia,
  • Marracash

Il suo ultimo disco “Il coraggio dei bambini” è primo nella classifica degli album più ascoltati dell’anno in Italia su Spotify e ha annunciato un concerto a Napoli il 22 giugno. È alla sua prima partecipazione a Sanremo.

Dargen D’Amico

Cantautore, rapper e quest’anno anche giudice di X-Factor, D’Amico è stato al Festival solo una volta: nel 2022 ha presentato “Come si balla”, diventato il tormentone dell’estate successiva.

Emma Marrone

La cantautrice ed attrice salentina è al suo quarto Festival di Sanremo. Vi ritorna dopo aver vinto l’edizione del 2012 e co-condotto quella del 2015. Ha anche partecipato, con non troppa fortuna, all’Eurovision Song Contest del 2012 ed è stata giudice di Amici e di X-Factor.

Emma mette la sua inconfondibile voce graffiata al servizio di manifestazioni benefiche in favore dell’emancipazione femminile e della prevenzione contro i tumori. L’ultima partecipazione risale al 2022 con “Ogni volta è così”.

Fred De Palma

La sua carriera parte dalla scena hip-hop torinese dei primi 2000, con il gruppo Royal Rhymes. Raggiunge però il successo da solista nel 2019 con il singolo ballatissimo “Una volta ancora”, feat. Ana Mena.

Angelina Mango

Ventiduenne figlia del sublime cantautore Pino Mango e dell’ex solista dei Matia Bazar Laura Valente, è giunta seconda nel talent show “Amici” nel 2022. È tuttora in heavy rotation nelle radio e cliccatissimo sulle piattaforme di streaming il suo brano “Che t’o dico a fa’”, uscito lo scorso ottobre.

La Sad

Trio emo-punk milanese nato nel 2020 e formato da:

  • Theø,
  • Plant,
  • Fiks

Il loro singolo “Toxic” è Disco d’oro certificato dalla FIMI. Una partecipazione decisamente inusuale per la storia del Festival, ma Amadeus ci ha abituati alle sorprese.

Diodato

Cantautore raffinato di origini tarantine, muove i suoi primi passi artistici nei primi anni Duemila. Diventa noto al grande pubblico col secondo posto nella categoria Giovani a Sanremo 2014, ma soprattutto con i brani, eseguiti dal vivo in città diverse, al termine delle puntate di “Che tempo che fa” dello stesso anno.

Alla sua terza partecipazione, nel 2020 ha vinto con “Fai rumore”, che però non ha potuto eseguire all’Eurovision Song Contest dello stesso anno, realizzato in forma ridotta a causa della pandemia. In molti ricorderanno l’emozionante esibizione del brano in una Arena di Verona completamente deserta.

Il Tre

Rapper romano venticinquenne dal flow irresistibile, vanta un Disco di platino per l’album “Ali” e diversi milioni di visualizzazioni e streaming. Da ascoltare il brano “Il tuo nome” del 2019.

Francesco Renga e Nek

Due big, due grandi voci, due progetti artistici che confluiscono in uno solo. Renga, ex componente dei Timoria, ha già vinto il Festival da solista nel 2005 con l’evergreen “Angelo”, ma altre partecipazioni hanno comunque lasciato il segno, come le intense “La tua bellezza” e “Tracce di te”.

Filippo Neviani, in arte Nek, partecipa per la prima volta a Sanremo nel 1993 con la discussa “In te”, ma le sue canzoni in assoluto più ricordate sono “Laura non c’è” del 1997 e “Fatti avanti amore” del 2015.

Sangiovanni

Ad appena 17 anni, nel 2020 vince la categoria “Canto” del talent “Amici”. I suoi singoli “Tutta la notte”, “Lady” e “Malibu” sono ascoltatissimi tra i giovani. Nel 2022 partecipa a Sanremo con “Farfalle”.

Alfa

Ancora un rapper in gara: è il ventitreenne genovese Andrea De Filippi, in arte Alfa. È suo il brano “Bellissimissima”, ascoltatissimo durante tutta l’estate scorsa.

Il Volo

Trio vocale arcinoto, nato dalla trasmissione “Ti lascio una canzone” e diventato un fenomeno internazionale. Ispirati dall’esperienza artistica dei “Tre tenori” Pavarotti, Domingo e Carreras, portano l’arte del “bel canto” italiano in tutto il mondo. Hanno vinto il Festival di Sanremo nel 2015 con “Grande amore”, classificandosi terzi con lo stesso brano all’ESC di Vienna. L’ultima partecipazione è del 2019 con “Musica che resta”.

Alessandra Amoroso

Artista salentina dalla voce caratteristica e dalla carriera fulminea. Nel 2009 vince il talent show “Amici” e da allora pubblica 9 album, dei quali 2 live, vince innumerevoli premi e certificazioni FIMI e conquista una platea internazionale di fan affezionatissimi. Sarà il suo debutto in gara a Sanremo.

Gazzelle

Cantautore indie pop romano, tra i suoi brani più ascoltati ci sono “Polynesia” e “Destri”, rispettivamente del 2019 e 2020.

Vanta collaborazioni con:

  • Marco Mengoni,
  • Mara Sattei,
  • Fulminacci

Negramaro

Salento ancora una volta protagonista con un gruppo iconico del leccese. Dall’indimenticabile ed intensa “Mentre tutto scorre” di Sanremo 2005, che è valsa loro il Premio della sala stampa, non sono più tornati in gara. Nel frattempo, hanno superato insieme problemi di salute e dissapori, dopo una carriera incredibile costellata di successi.

Irama

Vince l’edizione 2018 di “Amici”, ma in realtà era già stato a Sanremo nella categoria Giovani due anni prima. Dopo l’ultima partecipazione nel 2022 con l’intensa “Ovunque sarai” e dopo aver inciso un album con Rkomi l’estate scorsa, torna a Sanremo per la quarta volta.

Rose Villain

Ancora hip-hop, ma questa volta al femminile. Rose Villain viene da Milano, ha collaborato con artisti come:

  • Guè Pequeno,
  • Emis Killa,
  • Annalisa,
  • Orietta Berti,
  • Ghali

L’ultima in ordine di tempo è per “Fragole” di Achille Lauro, doppio disco di Platino. Ha duettato con Rosa Chemical nella scorsa edizione del Festival, nella serata delle cover.

Mahmood

È il primo cantante ad aver messo a segno la doppietta perfetta, ossia vittorie su due partecipazioni: la prima da solo nel 2019 con “Soldi”, la seconda nel 2022 (in coppia con Blanco) con “Brividi”, alle quali hanno fatto seguito il secondo posto all’ESC di Tel Aviv del 2019 e il sesto posto a quello di Torino 2022. Nel frattempo, un numero incredibile di hit scritte per sé e altri artisti, dischi di platino e riconoscimenti italiani e internazionali.

Loredana Bertè

Cosa dire di questo monumento della musica italiana? Artista poliedrica che ha saputo interpretare i tempi che ha attraversato, dagli anni Settanta ad oggi, molto spesso anticipando mode e tendenze. I capelli blu sono il suo marchio di fabbrica attuale, chissà se li riproporrà nel prossimo look sanremese.

Sarà al Festival per la dodicesima volta, dopo aver esordito nel 1986 con la canzone “Re” di Mango e la controversa esibizione con il pancione posticcio.

The Kolors

Festeggeranno i loro 15 anni di carriera presentandosi per la seconda volta in gara dopo Sanremo 2018 con “Frida”. Anche loro conquistano la notorietà grazie alla vittoria di “Amici” nel 2015; dopo il primo singolo “Everytime”, divenuto famosissimo, hanno pubblicato quattro album e vinto numerosi premi.

E chi non ha cantato e ballato “Italodisco” l’estate scorsa?

Big Mama

Giovane cantante di origini avellinesi, comincia la sua carriera a Milano nel 2019. Col suo flow trascinante lancia messaggi sulla body positivity e reinterpreta “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli. A Sanremo di quest’anno ha affiancato Elodie nella serata dei duetti cantando “American woman” di Lenny Kravitz.

Ghali

Trentenne rapper milanese dall’adolescenza complicata, che ha raccontato nelle sue canzoni, conquista la sua fetta di successo grazie ai brani “Ninna nanna” e “Cara Italia” del 2018. Ha una sua casa discografica e salirà per la prima volta sul palco dell’Ariston.

Annalisa

Ha esordito conquistando il secondo posto dell’edizione 2010 di “Amici”. Dopo la tripletta della scorsa estate – “Bellissima” (ad oggi Quadruplo Platino certificato FIMI), “Mon Amour” (Quadruplo Platino) e “Ragazza sola” (Oro) – Annalisa arriverà al Festival per la sesta volta e con un grandissimo affetto del pubblico.

Mr. Rain

Il cantautore che “scrive soltanto quando piove” si ripresenta a Sanremo per la seconda volta, dopo la terza posizione conquistata durante la scorsa edizione. La sua “Supereroi” è stata un enorme successo, cantata da bambini ovunque e utilizzata per le più disparate occasioni.

Maninni

Cantautore barese, per la quota “pop melodico” che non tramonta mai. Il suo brano “Mille porte” lo conduce fino alla finale di Sanremo Giovani 2023. Questo è il suo debutto tra i big.

Ricchi e Poveri

La storia della musica italiana passa anche attraverso il gruppo dei Ricchi e Poveri, nato a Genova come quartetto nel 1967. Divenuto trio nel 1981 per l’abbandono di Marina Occhiena, nel 2022 è scomparso Franco Gatti, “il baffo”.

Si presentano quindi a Sanremo 2024 Angela Brambati e Angelo Sotgiu, in duo. Sarà la tredicesima partecipazione, dopo aver vinto nel 1985 con “Se m’innamoro”; l’ultima presenza in gara risale al 1992.

Prossimo appuntamento il 19 dicembre

Durante la finalissima di Sanremo Giovani conosceremo i nomi dei tre cantanti/gruppi che completeranno lo schieramento in gara per Sanremo 2024.

Dovremo cominciare a fare scorte di caffè: le notti saranno molto lunghe in compagnia di Amadeus e del suo cast stellare.

Seguici su Telegram
Scritto da Luigi Scortichini
Fonte immagine: https://www.instagram.com/p/C0ZoEbPrybq/?hl=it&img_index=1
Parliamo di: ,
Potrebbero interessarti