Sanremo 2024, regolamento, voto, giuria e vincitore

Amadeus a sanremo 2024

Quando la musica diventa la protagonista, il Festival di Sanremo non è mai lontano con le sue sorprese. L’edizione del 2024 si preannuncia ricca di novità, tra conferme e colpi di scena nel regolamento che sapranno tenere banco sia tra il pubblico in sala che tra i telespettatori a casa. Nella competizione più celebre d’Italia, il numero dei cantanti si allarga e le modalità di voto si rinnovano, introducendo una giuria completamente nuova e azzeramenti di punteggi che promettono un’escalation di suspence fino all’ultimo rintocco delle votazioni.

Pronti a sintonizzarvi sulle note di questa nuova sinfonia musicale? Si alzi il sipario su quello che si prospetta essere un altro indimenticabile capitolo della storia sanremese.

Le novità del Regolamento di Sanremo 2024

Il regolamento del Festival di Sanremo è sempre sotto i riflettori e quest’anno la lente d’ingrandimento si posa su alcuni cambiamenti significativi.

Più artisti in gara

La prima grande novità che salta all’occhio è l’incremento nel numero dei partecipanti: quest’anno saranno 27 i “big” a calcare il palcoscenico dell’Ariston, ai quali si sommeranno i tre vincitori di Sanremo Giovani per un totale di 30 artisti. Un’espansione notevole che non mancherà di influenzare le dinamiche del Festival.

Una diversa divisione degli artisti nelle varie serate

A sorprendere è anche l’organizzazione delle serate: tutte le canzoni verranno presentate nella prima serata, abbandonando la consuetudine di dividerle tra la prima e la seconda serata. Sarà dunque un debutto corale che darà immediatamente il termometro dell’intero parterre di artisti.

Una nuova organizzazione degli enti di voto

Da sottolineare l’assenza della giuria demoscopica, una presenza fissa nelle edizioni precedenti, che quest’anno lascia il posto a un nuovo organismo: la giuria delle Radio. La serata dedicata alle Cover, invece, vedrà nuove formazioni artistiche cooperare alla realizzazione di interpretazioni che si preannunciano esplosive.

  • Incremento concorrenti: da 26 a 30
  • Prima serata con tutte le canzoni
  • Eliminazione giuria demoscopica
  • Introduzione giuria delle Radio
  • Serata Cover con nuove formazioni
gazzelle il cantante sanremo 2024

La scaletta del Festival di Sanremo: cinque serate

La struttura del Festival di Sanremo 2024 si compone di cinque serate, ciascuna con caratteristiche peculiari che si intersecano in un crescendo di attese e performance. Dal 6 al 10 febbraio il Teatro Ariston sarà il cuore pulsante di queste giornate di musica trasmesse in diretta su Rai 1.

Inizieremo con la prima serata in cui avverrà l’esecuzione di tutti i brani in gara, una novità di questa edizione. Nella seconda e terza serata si procederà invece con l’ascolto ripetuto delle canzoni dividendo gli autori in due gruppi da 15, il tutto pensato per consentire al pubblico e alle giurie una valuazione approfondita delle opere.

La quarta serata si conferma come uno degli appuntamenti più attesi grazie al fascino sempreverde della serata Cover con i duetti, un tributo alla musica che ha segnato la storia. Infine, nella finalissima avremo l’opportunità di riascoltare i brani in gara e assistere all’apice della competizione, il momento in cui il vincitore verrà finalmente svelato.

Riepilogo della scaletta:

  • 6 febbraio: Esibizione integrale dei 30 brani in gara
  • 7 e 8 febbraio: Riproposizione delle esibizioni in due distinti turni
  • 9 febbraio: L’amatissima serata dedicata alle Cover
  • 10 febbraio: Serata finale per conoscere il vincitore

La composizione della Giuria

La giuria gioca un ruolo cardine nel determinare il destino dei partecipanti al Festival di Sanremo. Per l’edizione 2024, la composizione della giuria subisce delle trasformazioni sostanziali, fondamentali nel definire le classifiche che di serata in serata guideranno il pubblico verso il gran finale. Conferme arrivano per il televoto e la giuria della sala stampa, tv e web, a cui quest’anno si aggiunge una nuova figura: la giuria delle radio. Un organismo che sarà costituito da rappresentanti di emittenti radiofoniche nazionali e locali, integrando così una prospettiva ulteriormente variegata al paradigma valutativo del festival.

Con l’eliminazione della giuria demoscopica, ovvero la giuria dell’edizione 2023 che era composta da circa 1000 componenti scelti basandosi su età e provenienza geografica che votava da remoto con una app dedicata, le decisioni finali sulle sorti dei brani in competizione saranno affidate al giudizio di queste tre realtà, che influenzeranno la percezione del pubblico e l’entusiasmo degli artisti con il loro voto ponderato ed esperto.

Il voto quindi dipenderà da:

  • Televoto
  • Giuria della Sala Stampa, Tv e Web
  • Giuria delle Radio

Come si decide il vincitore di Sanremo 2024

La corsa verso la consacrazione nel palmares di Sanremo 2024 vivrà momenti di grande intensità nella fase di votazione.

La prima serata vedrà tutte e 30 le canzoni in gara sottoposte al giudizio esclusivo della Giuria della Sala Stampa, Tv e Web. Per le serate successive, si passa a una combinazione di voti provenienti dal Televoto e dalla Giuria delle Radio, con una distribuzione del 50% ciascuno.

La serata finale segnerà il decisivo azzeramento dei voti pregressi, dopo di che si ripartirà con la votazione delle tre giurie:

  • il Televoto,
  • la Giuria della Sala Stampa,
  • Tv e Web,
  • la Giuria delle Radio

Le ultime due con un peso del 33% ciascuna, il Televoto del 34%. Particolare è la situazione della serata Cover, dove la percentuale di influenza dei tre sistemi di votazione sarà equivalente.

Per capire come funziona il televoto del Festival di Sanremo vi rimandiamo al pezzo dedicato.

Per ricapitolare:

  • Prima Serata: Voto esclusivo della Giuria della Sala Stampa, Tv e Web
  • Seconda e Terza Serata: Televoto e Giuria delle Radio al 50%
  • Serata Finale: Voti azzerati, riparte la votazione delle tre giurie
  • Serata Cover: Peso equivalente tra Televoto, Giuria della Sala Stampa, Tv e Web e Giuria delle Radio

Quale sarà l’ordine dei concorrenti?

Uno degli aspetti del Festival che si avvolgono nel mistero fino all’ultimo è l’ordine di esibizione dei concorrenti. Una variabile che sempre portato con sé una serie di teorie relative all’impatto che può avere sulla percezione del brano da parte del pubblico e delle giurie.

Per Sanremo 2024, gli organizzatori mantengono il massimo riserbo, proclamando che l’ordine verrà stabilito in base alle decisioni esclusive del Direttore Artistico e della Rai.

Nella pagina dedicata alla scaletta trovate l’ordine di apparizione di tutti i cantanti.

Come devono essere fatte le canzoni in gara: i requisiti

Un altro punto chiave del regolamento di Sanremo concerne le canzoni in gara. Il festival è da sempre vetrina per la musica italiana, ed è per questo che i brani presentati devono avere un testo in lingua italiana. Si accettano composizioni che integrino elementi dialettali o in lingua straniera, ma solo se questi non compromettono l’italianità predominante della canzone.

La competizione impone inoltre che ogni pezzo sia completamente inedito. Nessuna porzione delle canzoni può essere stata resa pubblica prima del festival, anche nel caso di lanci privi di fini commerciali.

Gli artisti possono sfruttare campionamenti o elementi preesistenti, ma è essenziale che la nuova creazione risulti chiaramente distinguibile. Un limite temporale di quattro minuti è previsto per evitare elaborati troppo lunghi, mantenendo così l’attenzione del pubblico costantemente viva.

Per ricapitolare, le canzoni devono avere queste caratteristiche:

  • Testo in lingua italiana
  • Composizioni inedite
  • Uso consentito di campionamenti
  • Durata massima di quattro minuti

Quali sono i premi del Festival di Sanremo

Il palcoscenico di Sanremo non è solo un luogo in cui la musica si esibisce, ma anche un trampolino di lancio per premi prestigiosi. Nella serata finale, tra tensione e speranze, verrà decretato il brano vincitore del Festival di Sanremo 2024. Ma il cammino verso il successo è costellato da diverse tappe e riconoscimenti che arricchiscono il percorso degli artisti.

Durante la serata delle Cover, sarà assegnato un premio all’interpretazione più votata dal pubblico e dalle giurie. Altro aspetto fondamentale è il riconoscimento alla qualità artistica, con il Premio al Miglior Testo e quello alla Migliore Composizione Musicale, oltre al Premio della Critica, tutti destinati ad arricchire il mosaico di talenti in competizione.

Nonostante i premi non abbiano una valenza economica diretta, il loro prestigio si traduce in un rilevante incremento della visibilità e, potenzialmente, nella carriera degli artisti, dando spesso un’autentica svolta.

  • Premio all’Artista vincitore
  • Premio per la Cover più votata
  • Premi al Miglior Testo e alla Migliore Composizione Musicale
  • Premio della Critica

Che cos’è il comitato di controllo

Il Comitato di Controllo rappresenta un’entità di decisiva importanza nel contesto del Festival di Sanremo, assumendo il ruolo di garante della trasparenza e del rispetto delle norme. Per l’edizione 2024, la Rai ha confermato la nomina di un comitato composto da almeno 3 membri, incluso il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali correlate.

La missione di questo organo è di vigilare sul corretto svolgimento del festival, verificando dati e informazioni inviate dalle case discografiche e dagli artisti. Questo insieme di controlli si protrae per tutta la durata dell’evento, assicurando così che ogni fase, dalla selezione delle canzoni alla valutazione delle gare, sia condotta in piena conformità con i dettami ufficiali.

In breve, ecco cos’è e com’è formato il comitato di controllo:

  • Garante della trasparenza e della correttezza
  • Almeno 3 membri inclusi rappresentanti sindacali
  • Supervisione su materiale inviato per l’iscrizione alla competizione
Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di: ,
Potrebbero interessarti