Robo-taxi e bus senza conducente a Napoli: parte l'innovativa sperimentazione mobilità

Pubblicato 
venerdì, 11/02/2022
Di
Fabiana Bianchi
Bus senza autista

Un bel risultato per Napoli quello di cui vogliamo parlarvi: la nostra città si è piazzata al primo posto tra le città italiane nella selezione del bando Pnrr relativo ai progetti Maas.

Si tratta di quei progetti definiti Mobility as a service che fanno parte dell'iniziativa del Ministero per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale e dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile che hanno lo scopo di finanziare progetti sulla mobilità sostenibile e che utilizza tecnologie moderne e all'avanguardia.

Napoli è arrivata al primo posto di questo bando e la classifica precisa è:

  • Napoli con 86 punti;
  • Milano con 85 punti;
  • Roma con 82 punti.

In questo modo saranno stanziati 2,5 milioni di euro per le piattaforme tecnologiche e 800mila euro per l'ammodernamento tecnologico delle società che si occupano del trasporto in città.

Taxi con autista robot e bus senza conducente: ecco i Living Lab

Per questi progetti, il Comune si è candidato anche per la realizzazione di un Living Lab per mettere a punto sperimentazioni innovative.

Tra i progetti in progress ci sono quelli che prevedono la creazione di taxi guidati da robot e di autobus senza conducente.

Sembrano davvero idee fantascientifiche, ma potrebbero diventare realtà grazie a questi fondi Pnrr che arriveranno.

Il progetto che prevede queste idee era stato presentato dal Comune di Napoli a dicembre ed è stat approvato dalla Giunta Manfredi. Questi mezzi di trasporto innovativi, i taxi ed i bus citati:

  • saranno sempre puntuali;
  • funzioneranno automaticamente;
  • apriranno e chiuderanno le porte per far salire e scendere i passeggeri;
  • guideranno nel traffico rispettando le distanze e le velocità;
  • rispetteranno i semafori.

Questi bus autonomi ed i robo-taxi saranno dotati di sistemi avanzati di assistenza alla guida con l'applicazione specifica per il trasporto pubblico.

Bus senza autista
Esempio di bus senza autista (Credit: Aron Urb)

Le innovazioni tecnologiche nei trasporti

Grazie a questi finanziamenti, Napoli potrà sperimentare soluzioni davvero innovative ed integrare tra loro più altre modalità di trasporto come:

  • e-bike;
  • car sharing;
  • bus più moderni;
  • taxi

Verranno create delle piattaforme di intermediazione per dare la possibilità ai viaggiatori di utilizzare numerosi servizi come:

  • la pianificazione del proprio viaggio;
  • la prenotazione del biglietto;
  • il pagamento.

Sarà favorita anche l'accessibilità migliorando l'accesso e l'utilizzo dei mezzi di trasporto per le fasce più deboli e per i disabili.

La sperimentazione partirà da Napoli

In un primo momento questa sperimentazione coinvolgerà Napoli, ma in un secondo momento interesserà il resto della Campania.

Quando saranno implementati nuovi servizi, gli utenti in città riusciranno a spostarsi più agevolmente ed il trasporto sarà più efficiente per la città e per la provincia.

Fonte copertina: Business News

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram