Riapre Acquaflash, il parco acquatico di Licola. Acquistato dal gestore di Edenlandia

AcquaFlash, ex Pareo Park
0:00 / 0:00

Tutti ricordiamo il famoso Acquaflash di Licola che ha avuto una storia di alti e bassi, di successi e difficoltà. Conosciuto anche come Magic World e Pareo Park, questo parco ha segnato la vita di molte famiglie e giovani, divenendo un simbolo del divertimento estivo in Campania. Dopo varie chiusure, il 2024 segna un momento cruciale: la rinascita di Acquaflash. Questa rinnovata apertura non è solo una ripresa delle attività, ma simboleggia anche un nuovo capitolo nella storia dei parchi divertimento del sud Italia.

Chi ha comprato l’Acquaflash?

La rinascita di Acquaflash è merito di Gianluca Vorzillo, un imprenditore già noto per la gestione di Edenlandia. Vorzillo ha intrapreso l’iniziativa di rilevare e rinnovare questo storico parco acquatico, trasformandolo nuovamente in un centro di divertimento e svago. Con un occhio al passato glorioso del parco e uno proiettato verso un futuro promettente, il suo acquisto segna un momento di speranza e rinnovamento per l’area di Licola e per l’intera regione campana.

Acquaflash aprirà di nuovo nel 2024?

Sì, Acquaflash è destinato a riaprire nel 2024. Questa non è solo una semplice riapertura, ma il rilancio del parco acquatico più grande del Centro Sud. L’obiettivo è di riportare all’antico splendore l’area che, per anni, è stata un punto di riferimento per il divertimento acquatico in Campania. La nuova gestione intende risollevare le sorti del parco, aprendolo nuovamente al pubblico con nuove attrazioni e servizi, rinnovando così la tradizione di divertimento che ha sempre caratterizzato il sito.

Cosa aspettarsi dal nuovo Acquaflash?

Il nuovo Acquaflash promette di essere un luogo di divertimento rinnovato e arricchito. Gli ospiti possono aspettarsi una vasta gamma di attrazioni, tra cui piscine, aree giochi e spazi dedicati al cibo. Vorzillo ha espresso l’intento di creare un ambiente che offre sia relax che svago, adatto a tutte le età. Con un investimento di 2,7 milioni di euro, il progetto prevede anche un impatto positivo sull’economia locale, con la creazione di circa 200 posti di lavoro. Il nuovo Acquaflash mira a diventare un polo di attrazione non solo per i residenti della Campania, ma anche per i turisti di tutta Italia.

In questo articolo:
Seguici su Telegram