Pubblicato 
giovedì, 30 Ottobre 2014
Valentina D'Andrea

Purgatorio ad Arco, apertura straordinaria 1 e 2 novembre 2014

,

Alla scoperta delle "anime pezzentelle" nell'Ipogeo di Purgatorio ad Arco, per celebrare Ognissanti e commemorare i defunti secondo la tradizione napoletana

Se c'è un luogo a Napoli dove si può conoscere il culto dei defunti ed il particolare rapporto che il popolo napoletano ha sempre vissuto con la morte, questo è il Complesso Museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco.

Nell'Ipogeo di Purgatorio ad Arco, infatti, sono custodite le cosiddette "anime pezzentelle", teschi, nicchie e piccoli altarini che testimoniano¬†il culto intenso e spontaneo delle anime del Purgatorio. Non esiste luogo, quindi, pi√Ļ adatto a Napoli per celebrare le giornate di Ognissanti ed il giorno della commemorazione dei defunti.

Nei giorni di sabato 1 e domenica 2 novembre 2014 il Complesso di Purgatorio ad Arco organizzerà due aperture straordinarie per approfondire lo straordinario e misterioso legame del popolo napoletano con la morte. Durante entrambe le giornate l'Ipogeo sarà aperto dalle 10 alle 17 per raccontare le storie delle "anime pezzentelle" e per documentare il grande senso della vita che il nostro popolo attribuisce alla morte e alle sue manifestazioni. Dalle 19 alle 23, il Complesso riaprirà per offrire ai visitatori una degustazione di torrone.

Infatti non tutti sanno che tra cibo e morte c'è un'associazione particolare che risale a tempi ancestrali, quando tra il 1 e il 2 novembre in ogni casa venivano imbandite tavole per offrire cibo ai defunti che tornavano dall'aldilà e che avevano bisogno di ristoro dopo il viaggio lungo e faticoso. Un rito che sopravvive ancora oggi, anche sotto forme diverse.

Nel Complesso di Purgatorio ad Arco sarà possibile rivivere questa esperienza e scoprire il valore che il cibo assume nel trapasso dalla vita terrena alla morte. Durante la visita, ci si soffermerà sulle tradizioni gastronomiche nostrane, e sui piatti preparati con gli ingredienti tipici della tradizione popolare, come la farina di grano, il vin cotto, il melograno, il miele, la frutta secca. Il cibo offerto in dono ai morti stabilisce con essi un legame transitorio perché consumato da vivi nutre, ma nutre anche i defunti perché salva le loro anime.

Informazioni sull'apertura straordinaria di Purgatorio ad Arco

Quando:

Prezzo biglietti: 

Prenotazioni: presso la segreteria di Progetto Museo al numero 081440438, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 14,00.

Info: [email protected]
www.progettomuseo.com.

Cerchi qualcosa in particolare?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram