Napoli candidata a Capitale Europea dello Sport 2026

Pubblicato 
mercoledì, 22/06/2022
Di
Fabiana Bianchi
Napoli, Golfo

Napoli sarà candidata a Capitale Europea dello Sport 2026, insieme ad altre città, e sarà una nuova occasione di crescita per la nostra città sia dal punto di vista della pratica sportiva sia da quelle dell’educazione.

L’Assessore allo Sport e alle Pari Opportunità del Comune di Napoli Emanuela Ferrante ha incontrato il presidente Vincenzo Lupattelli di ACES Italia, ed insieme hanno posto le basi per quello che sarà un percorso importante per portare la città verso questa candidatura.

Naturalmente il tutto andrà condiviso con le associazioni sportive e con le realtà locali per creare un contesto che guardi all’Europa e far sì che Napoli si trovi in prima linea per la promozioni dei valori fondanti dello sport.

Delegazione Aces a Napoli
Assessore allo Sport di Napoli e delegazione Aces. Fonte foto: Comune di Napoli

Quali città possono candidarsi Capitali Europee della Cultura

Attualmente la Capitale Europea dello Sport 2022 è L’Aia, in Olanda, e nel passato ci sono state solo due città italiane Capitali Europee dello Sport, cioè Milano nel 2009 e Torino nel 2015.

Il titolo viene assegnato dal 2001 e solo a quelle città che, secondo il regolamento Aces (Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport):

  • avere censiti 500.000 o più abitanti;
  • essere Capitale di una Nazione del continente Europeo;
  • presentare progetti che seguono i principi dello sport a favore di politiche attive per la cittadinanza.

Un volano per il turismo e occasione di rilancio per la città

Candidare Napoli ad essere Capitale Europea dello Sport naturalmente significa anche dare un’ulteriore spinta al turismo che già da molto tempo sta tornando molto intenso nella nostra città.

Attraverso lo sport si darà un nuovo slancio a tutta la città che ha tante potenzialità per diventare un polo di attrazione dal punto di vista sportivo, come ha dichiarato anche l’Assessore allo Sport.

alla presenza del vice presidente ACES Luigi Ciaralli ed il delegato ACES Campania Mauro Brancaccio, per tracciare la rotta della candidatura a Capitale Europea dello Sport 2026.

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram