HomeCulturaMostra Totò Genio a Napoli al Maschio Angioino, Palazzo Reale e San Domenico Maggiore

Mostra Totò Genio a Napoli al Maschio Angioino, Palazzo Reale e San Domenico Maggiore

Mostra Totò Genio a Napoli per i 50 anni dalla scomparsa

La mostra “Totò Genio” a Napoli è dedicata al Principe della Risata a 50 anni dalla scomparsa.

È stata presentata dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e dall’assessore comunale alla Cultura Nino Daniele, la mostra dedicata a Totò dal titolo “Totò Genio”, nell’ambito del ricco programma di eventi per i 50 anni della scomparsa. Questa mostra, fortemente voluta dall’Associazione Totò50 e si terrà dal 13 aprile al 9 luglio 2017 in tre diverse location: a Maschio Angioino, a Palazzo Reale e nel complesso di San Domenico Maggiore.

Sarà un “evento monumental” che metterà in esposizione materiale, anche inedito, fornito dai partner e co-organizzatori dell’iniziativa tra cui la RAI, il Polo Museale della Campania, la SIAE, l’assessorato alla Cultura e Turismo, l’istituto Luce ed ovviamente l’Associazione “Antonio de Curtis, in arte Totò”, tra cui anche 50 contributi video e fotografici di un giovanissimo Antonio De Curtis da giovane.

Oltre all’annuncio dell’apertura della mostra il Sindaco ha anticipato che entro 18 mesi sarà aperta una scuola di formazione di teatro per i giovani presso il famosissimo Palazzo dello Spagnuolo, nel cuore del rione della Sanità.

Mostra al Maschio Angioino

Nel Castel Nuovo, nella Sala Palatina, la mostra sarà aperta dalle interviste a personalità illustri come Dario Fo, Andrea Camilleri, Mina, Roberto Benigni e Fiorello che racconteranno cosa li lega a Totò e perché sono stati ispirati da lui. Ci saranno, inoltre, disegni che Federico Fellini per Totò e quelli che ed Ettore Scola fece per la rivist Amrc’Aurelio, oltre alle decine di schizzi Pasolini per l’episodio “Le streghe” del film “La Terra vista dalla Luna”. L’esposizione continuerà con i disegni di fumettisti come Manara, Pratt, Crepax, Pazienza, e Onorato e con i documenti di Zavattini e Pasolini.

Prezzo: intero 6 euro | ridotto 4 euro

Orario: dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)

Mostra al Palazzo Reale

Nella Sala Dorica, la mostra sarà dedicata al rapporto tra Totò e le arti con l’esposizione “Totò, che spettacolo”. Ci saranno filmati, costumi di scena e diverse installazioni multimediali per far rivivere le interpretazioni del Principe della risata. Si potranno anche leggere quattro poesie inedite.
Ci sarà, infine, una chicca, il baule che Totò usava nei set cinematografici e nei teatri, in genere custodito dal figlio Federico che, per l’occasione, lo ha donato alla mostra.

Prezzo: intero 6 euro | ridotto 4 euro

Orario: dalle 9.00 alle 20.00 (la biglietteria chiude alle 19.00). Chiuso il mercoledì

Mostra a San Domenico Maggiore

Ci saranno la sezione “Totò e  il cinema” allestita nel Piccolo Refettorio con locandine e manifesti dei suoi 97 film, e la sezione “Totò e la pubblicità” in cui si scoprirà il ruolo che ha avuto nella promozione di alcuni prodotti italiani. È il caso della pubblicità della Lambretta o della Perugina.
L’ultima sezione è “Nessuno mi ricorderà”, storica frase con cui chiuse la sua ultima intervista ed in cui vengono mostrate le immagini dei suoi tre funerali (uno a Roma e due a Napoli, in Piazza Mercato e nel Rione Sanità).

Prezzo: intero 6 euro | ridotto 4 euro

Orario: dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)

Informazioni sulla mostra Totò Genio

Quando: dal 13 aprile al 9 luglio 2017 (il Palazzo Reale chiude il mercoledì)

Dove: Maschio Angioino, a Palazzo Reale e nel complesso di San Domenico Maggiore

Prezzi: il biglietto singolo di ogni mostra 6 euro | biglietto cumulativo per le tre mostre 12 euro (ridotto 9 euro)

banner di collegamento a Napolike Turismo