Sport

Mondiali 2022: rissa sfiorata per colpa di Xhaka in Serbia-Svizzera

La Svizzera passa agli ottavi con un 3 a 2 e dopo una partita scoppiettante (forse la migliore che abbia giocato durante i Mondiali 2022), ma Granit Xhaka rovina tutto: prima, rispondendo alle provocazioni di Vlahovic, fa un brutto gesto in direzione di Mitrovic, scatenando l’ira della panchina serba, poi durante il tempo di recupero, uscito dal bordo campo, sfiora la rissa con Milenkovic e Milinkovic-Savic e solo l’intervento provvidenziale di Acanji riesce a riportare l’ordine.

Partita molto combattuta quella tra Serbia e Svizzera, che malgrado l’assenza di Sommer e di Elvedi (e, in primo momento, si pensava anche dello stesso Xhaka, che poi è sceso in campo), è stata forse una delle più belle che siano mai state giocate dalla formazione elvetica durante i Mondiali 2022, con Freuler che si è fatto perdonare per i due errori costati due goal ai rossocrociati rifilando il goal decisivo, e Rodriguez, Embolo, Vargas e Shaqiri che hanno regalato spettacolo sul campo.

Peccato che, a rovinare la festa, che ha permesso alla Svizzera di conquistare gli ottavi di finale e il match contro il Portogallo, ci ha pensato Xhaka, capitano della formazione rossocrociata, prima rispondendo al gesto volgare di Vlahovic e facendo infuriare tutta la panchina della Serbia (che, difatti, si è alzata di scatto e si è avvicinata in modo minaccioso al centrocampista, tanto che solo l’intervento del direttore di gara e dell’allenatore della Serbia è riuscito a scongiurare il peggio).

Serbia-Svizzera, scoppia la rissa tra Xhaka, Milenkovic e Milinkovic-Savic durante i tempi di recupero!

La tensione però è esplosa di nuovo durante il tempo di recupero quando, circa tre minuti dopo il fischio d’inizio, si è vista una notevole confusione a pochi passi di distanza dalla porta della Serbia e, poco dopo, Xhaka, Milenkovic e il portiere Milinkovic-Savic uscire dal bordo campo e darsele di santa ragione a spintoni e a insulti.

Immediato l’intervento degli altri compagni di squadra, che quando si sono trovati faccia a faccia, se ne sono dette di tutti i colori, e solo grazie agli inviti alla calma del giocatore elvetico Acanji, che ha riportato ordine nella squadra elvetica, e all’intervento del direttore di gara, che ha affibbiato anche un cartellino giallo a Xhaka (anche se i tifosi elvetici si aspettavano come minimo un rosso), la partita Serbia-Svizzera è potuta riprendere.

Mondiali 2022: perché la Svizzera e la Serbia non si sopportano?

Sebbene non sia un sentimento condiviso da tutti i giocatori della Nazionale Svizzera, tra la formazione elvetica e quella serba ci sono da sempre attriti e ruggini di vario tipo, per diverse ragioni.

La prima è la presenza di calciatori kosovari e albanesi, come Shaqiri e Xhaka, un fatto che, per motivi storici troppo lunghi da spiegare in un solo articolo, scatena sempre l’ira dei giocatori serbi, tanto da spingerli a dare il peggio di sé (perlomeno in termini di comportamento sul campo).

La seconda è il gesto, fatto da Shaqiri e Xhaka nel 2018 in direzione della tifoseria serba, dell’aquila albanese che a quanto pare, dopo quattro anni, non era stato affatto dimenticato dalla Nazionale della Serbia. Ragione per cui, soprattutto verso Xhaka (Shaqiri invece, quando ha segnato il primo goal, si è limitato a indicare il suo nome sulla maglia), i giocatori serbi hanno cercato di vendicarsi.

Leggi anche:

Mondiali: Belgio, spogliatoio distrutto tra risse e giocatori che litigano

Mondiali Qatar 2022: squadre, gironi e calendario completo

Il Paradiso delle Signore, quando riprende dopo lo stop dei Mondiali?

Image credits: profilo Instagram Greco Football (@grecofootball)





Condividi
Pubblicato da
Francesca Orelli
Parliamo di: mondiali

Recent Posts

Cosa fare a Napoli nella settimana dal 30 gennaio al 2 febbraio 2023, i nostri consigli

Inizia una nuova settimana, siete pronti a viverla a pieno con i tanti eventi a…

2 ore fa

Visite guidate alle Terme Romane di Agnano a Napoli alla scoperta del bellissimo sito archeologico

Anche per quest'anno presso il meraviglioso sito archeologico delle Terme Romane di Agnano, a Napoli,…

2 giorni fa

Il Carnevale di Villa Literno con carri, spettacoli dal vivo e sfilate

Il Carnevale di Villa Literno è una manifestazione che ha ottenuto molto successo sin dalla…

2 giorni fa

Alla Reggia di Carditello passeggiate sui pony per i bambini tra natura e storia

La Reggia di Carditello, situata a San Tammaro in provincia di Caserta, organizza uno speciale…

2 giorni fa

Napoli, Giro d’Italia 2023: Piazza Plebiscito diventa rosa e arriva la Settimana Rosa

Il prossimo 11 maggio 2023, il Giro d'Italia farà tappa a Napoli. L’annuncio arrivò lo…

3 giorni fa

MercAntico a Benevento: mercatino dell’antiquariato e prodotti tipici

l centro storico di San Lorenzello, situato nella provincia di Benevento, si prepara ad accogliere…

3 giorni fa