Pubblicato 
martedì, 09 Novembre 2021
Serena De Luca

Il nuovo codice della strada: cosa cambia tra parcheggi, monopattini e smarpthone

,

Lo scorso 4 Novembre 2021 il Senato ha approvato il decreto infrastrutture che entro il 10 Novembre sarĂ  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e con il quale entrerĂ  in vigore il nuovo Codice della strada.

Tantissime saranno le nuove regole che interesseranno sia gli automobilisti ma anche motociclisti e i pedoni che attraversano la strada. Vediamole nel dettaglio.

Telefonini e tablet

Tutti sappiamo che utilizzare apparecchi radiotelefonici mentre si è alla guida è un comportamento scorretto che viene punito con la multa. Con il nuovo codice della strada la lista di strumenti che non si possono utilizzare mentre si è al volante si allunga e comprende: smartphone, computer portatili, notebook, tablet e tutti quegli strumenti analoghi che possano determinare, anche solo temporaneamente, il distacco delle mani dal volante.

Parcheggi per disabili

Tutti i soggetti che parcheggiano in aree di sosta riservate a mezzi per il trasporto di disabili verranno puniti con multe raddoppiate e sottrazione di punti triplicata. Infatti, le sanzioni andranno da 168 a 672 euro, diversamente da quanto stabilito in precedenza da 84 a 335 euro, e i punti sottratti invece di 2 saranno 6.

Inoltre, dall'1 Gennaio 2022 la sosta nei parcheggi a strisce blu, nel caso in cui quelli a strisce gialle risultino occupati, sarà gratuita per le persone con disabilità. Occhio però, sarà necessario possedere l'apposito contrassegno.

Parcheggi rosa

Dal prossimo anno i parcheggi rosa, ovvero quelli riservati alle donne in gravidanza e a genitori con figli fino ai due anni, aumenteranno ed anche i questo sarĂ  necessario essere provvisti del contrassegno.

Moto e motorini

Cambiano le regole anche per le moto ed i motorini, infatti, diversamente da quanto succedeva nel precedente Codice della strada, in cui il conducente veniva multato solo nel caso in cui il trasportato che non indossava il casco era minorenne, adesso la sanzione scatterĂ  in ogni caso se non si indossa il casco, a prescindere dall'etĂ  del passeggero.

Monopattini

Per i monopattini diventano obbligatorie frecce, stop e i freni su entrambe le ruote. Il casco non è obbligatorio per i maggiorenni e nessun obbligo di targa.

Per i mezzi a noleggio l'assicurazione diventa obbligatoria e, per quanto riguarda i limiti di velocità, i mezzi non potranno superare i 6 km/h quando si trovano nelle aree pedonali, in tutti gli altri casi il limite è di 20 km/h. Ancora validi i divieti di sosta su marciapiedi, dove appunto non si potrà neanche circolare, e non si potrà andare contromano.

Foglio rosa

La validitĂ  del foglio rosa viene prolungata ad un anno, rispetto ai 6 mesi precedenti. L'esame di guida per la patente B potrĂ  essere ripetuto fino a 3 volte. Inoltre, i patentati potranno guidare un mezzo fino a 95 Cv di potenza con a fianco una persona di etĂ  non superiore ai 65 anni e con patente da almeno 10 anni.

Multe per chi si esercita senza istruttore che vanno dai 430 euro ad un massimo di 1731 e sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Patente

Per il conseguimento della patente è previsto un contributo fino a 1000 euro per i giovani entro i 35 anni, per chi riceve reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali. Questo contributo non dovrà essere superiore al 50% del totale delle spese sostenute per il conseguimento della patente. Chi richiede questo contributo dovrà però dimostrare di voler lavorare nel settore dell'autotrasporto, infatti, a tre mesi massimi dall’attestato dovrà avere un contratto di lavoro come conducente.

Auto a noleggio

Il nuovo codice della strada prevede che sia il cliente della società di noleggio a pagare le infrazioni commesse mentre è alla guida.

Pedoni

Nuove modifiche anche per quanto riguarda l'attraversamento pedonale, infatti i conducenti dei veicoli devono dare la precedenza a tutti quei pedoni che hanno iniziato l'attraversamento, ma non solo, anche a quelli che si stanno accingendo ad effettuare l'attraversamento.

Mezzi pubblici

Dal 30 Giugno 2022 è vietata la circolazione di veicoli di categoria M2 e M3 con caratteristiche Euro 1 e dal 1 Gennaio 2023 è vietata la circolazione alle stesse categorie di mezzi con caratteristiche Euro 2. Dall'1 Gennaio 2024 il divieto interesserà i mezzi Euro 3.

PubblicitĂ 

Vietato ogni tipo di pubblicità dal contenuto considerato sessista, violento o lesivo nel rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche.

Passaggi a livello

Ai passaggi a livello saranno installati dei dispositivi automatici che andranno a rilevare le violazioni e il mancato rispetto del divieto di attraversamento.

Proventi delle multe

Con l'approvazione del nuovo codice della strada gli enti locali avranno l'obbligo di pubblicare una relazione annuale sulla destinazione dei proventi e rendere pubblici questi dati.

Cerchi qualcosa in particolare?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram