Dove non serve il Green Pass dal 1 febbraio, nè base nè rafforzato

Pubblicato 
giovedì, 13/01/2022
Di
Fabiana Bianchi
Green Pass

Il nuovo decreto del Governo, pubblicato il 5 gennaio, tra le tante norme prevede anche la non obbligatorietà del Green Pass, sia base sia rafforzato, per accedere ad attività considerate essenziali. Le attività di cui parliamo, però, saranno specificate in un Dpcm che sarà firmato a breve.

Ricordiamo che non tutte le regole del nuovo decreto sono state attive da subito, ma lo saranno dal 1 febbraio 2022, e tra queste ci sono proprio quelle che prevedono che non è obbligatorio mostrare il Green Pass in alcuni casi.

Non è obbligatorio nè il Green Pass Base nè il Rafforzato: ecco perché

Esatto, per le attività che elenchiamo nel paragrafo successivo, nessuno dei due tipi di Green Pass sarà obbligatorio. Perché? Poiché si tratta di servizi essenziali per la persona giustificati da motivi di urgenza ed indifferibilità.

Quindi, considerato che è fondamentale per ognuno di noi poter accedere a tali attività quando i motivi sono improrogabili e davvero urgenti, si può anche non essere possessori di Green Pass altrimenti.

Quando non è obbligatorio il Green Pass

Dal 1 febbraio quasi sicuramente non sarà obbligatorio essere in possesso di nessun Green Pass, nè base nè rafforzato, per accedere a (la conferma definitiva di questa lista arriverà con la firma del Dpcm):

  • negozi di alimentari;
  • supermercati;
  • edicole;
  • tabaccai;
  • esercizi di vendita al dettaglio riforniti dalla piccola e grande distribuzione;
  • farmacie;
  • cliniche;
  • ospedali;
  • ambulatori medici;
  • veterinari;
  • rivolgersi alle forze dell'ordine per presentare denuncia;
  • fino al 10 febbraio non c'è l'obbligo nel trasporto scolastico dedicato, come gli scuolabus, per studenti over 12. Resta l'obbligo di indossare la mascherina FFP2. Ricordiamo che per tutti gli altri, c'è l'obbligo del Green Pass rafforzato per tutti i trasporti , anche il locale.
Uomo al supermercato

Differenze tra Green Pass base e Green Pass rafforzato

Ricordiamo in cosa differiscono. Innanzitutto iniziamo col dire che non sono due documenti differenti, ma si tratta del Green Pass già in vigore. Cambia solo il motivo per cui uno viene considerato rafforzato e l'altro no.

Il Green Pass rafforzato attesta l’avvenuta vaccinazione o la guarigione dal Covid-19. Nello specifico:.

  • lo ottiene chi si è vaccinati con 2 o 3 dosi, ma anche con 1. In quest'ultimo caso, passati i 15 giorni dalla somministrazione;
  • lo può ottenere chi è guarito dal Covid-19 da meno di 6 mesi;
  • non lo si può ottenere con un tampone negativo (sia rapido valido per 48 ore sia molecolare valido per 72 ore). In questo caso, con tampone, parliamo di Green Pass base.
Cerchi qualcosa in particolare?
, ,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram