Crollo al Cimitero di Poggioreale, centinaia di tombe colpite: chiusura temporanea

Pubblicato 
mercoledì, 05/01/2022
Di
Fabiana Bianchi
Crollo al Cimitero di Poggioreale

Una bruttissima notizia per il Cimitero di Poggioreale a Napoli perché nella scorsa notte c’è stato un grave crollo di un edificio al suo interno.

Si tratta di un edificio di tre piani che si trova nell’emiciclo della zona più antica di Poggioreale e sono almeno 200 i loculi che sono stati danneggiati. Tante le lapidi crollate e numerose anche le bare divelte che sono state colpite e addirittura decine di cadaveri sono fuoriusciti.

È un edificio, quello dell’arciconfraternita dei Dottori, che custodisce i loculi comuni e le cappelle gentilizie.

Il crollo è avvenuto durante la notte, ma se ne sono accorti alcuni custodi solo alle 6 del mattino, ovviamente avvisando la polizia.

In corso la messa in sicurezza

Al momento sono state attivate le operazioni di messa in sicurezza dei loculi che hanno subito danni grazie al lavoro dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile.

Le cause del crollo

Sul posto ci sono anche dei tecnici che stanno analizzando la zona per capire se sia possibile parlare di un legame tra il crollo ed il cantiere della metro linea 1 che si trova nei pressi del Cimitero di Poggioreale.

Infatti, a causa di tali lavori si sarebbe creato il fenomeno della subsidenza, cioè lo sprofondamento lento e graduale del suolo a causa dello sfruttamento delle falde acquifere, considerato che il cantiere agisce nel sottosuolo proprio in corrispondenza dell’edificio crollato. Avrebbe deviato le falde del fiume Sebeto, lasciando dei vuoti che hanno provocato il crollo.

Rovine a Poggioreale
Credit foto Cesare Abbate (Ansa)

Un’altra ipotesi avanzata riguarda l’erosione degli agenti atmosferici, soprattutto le piogge violente delle scorse settimane, ma in realtà di tutti gli anni precedenti che hanno colpito strutture già di per sè vecchie. Ed è proprio l'”anzianità” di queste strutture, legata alla cattiva manutenzione, un altro motivo che avrebbe potuto portare a questo crollo. Senza manutenzione, lo stato di conservazione è pessimo e prima o poi ci sono delle conseguenze come questa.

Attendiamo maggiori notizie più certe dopo che saranno stati fatti gli opportuni sopralluoghi.

Il Cimitero è temporaneamente chiuso

Naturalmente al momento non si può entrare al Cimitero finché la situazione non migliorerà. L’area ora è sotto sequestro e sarà chiuso come segue:

  • chiusura al pubblico fino al 19 gennaio;
  • sospese le operazioni di polizia mortuaria fino a sabato 8 gennaio 2022.

Fonte copertina: Napoli Today

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram