HomeCronacaCoronavirus a Napoli, ecco le iniziative di solidarietà

Coronavirus a Napoli, ecco le iniziative di solidarietà

Carrello solidale

Emergenza Coronavirus a Napoli: ecco le iniziative di solidarietà per aiutare chi ha bisogno!

Loading...

Sono tante le iniziative di solidarietà intraprese tra Napoli e provincia per aiutare le famiglie in difficoltà, in questo periodo difficile di Emergenza Sanitaria causata dal Coronavirus.

Infatti volontari ed istituzioni si stanno mobilitando per dare aiuto a tutte quelle persone che in questo momento ne hanno bisogno.

La spesa sospesa

Il presidente Francesco de Giovanni della I Municipalità di Napoli, Chiaia, Posillipo e San Ferdinando, ha ideato la Spesa Sospesa. Negli esercizi commerciali e nelle farmacie chi può potrà lasciare una somma di denaro che sarà utilizzata per la spesa di chi ne ha veramente bisogno. Iniziativa nata sulla scia del cosiddetto Caffè sospeso, molto famoso a Napoli.

Sostegno sociale

Gli Osa, operatori socio assistenziali, già a supporto delle dieci Municipalità cittadine si preoccuperanno di ritirare certificati medici, acquistare farmaci, distribuire mascherine e gel igienizzanti presso i centri assistenziali comunali e consegna di alimentari a domicilio. Queste attività sono a sostegno delle famiglie degli utenti che già durante l’anno scolastico sono in carico al personale Osa.

Inoltre per ogni municipalità sono stati messi a disposizione gli autisti del trasporto H destinato al trasporto sociale a sostegno dei più deboli.

Associazioni e terzo settore in campo

I giovani dell’Associazione Assogioca si sono resi disponibili per aiutare gli over 70 del territorio della II Municipalità, facendo la spesa di beni di prima necessità tra alimentari e farmaci. Inoltre si assicurano che stiano bene parlando con loro al telefono e spiegandogli le ultime novità.

Continua anche l’impegno delle mense per i poveri come quella del centro di accoglienza Elia Alleva presso la basilica Santuario del Carmine Maggiore.

Spesa solidale e raccolta fondi

E poi ancora la Spesa Solidale a casa tra Montensanto e Quartieri Spagnoli grazie al Comitato di Quartiere Sgarrupato e del Damm di Vico Avellino a Tarsia. L’iniziativa spesaonlus.it del Centro Ester, una raccolta fondi per procurare beni di prima necessità alle famiglie di Barra e Ponticelli in difficoltà.

A Scampia è attiva l’Associazione Chi rom…e chi no attraverso una raccolta fondi su buonacausa.org, soldi che verranno utilizzati per acquistare beni di prima necessità per garantire la sopravvivenza di almeno un mese per le comunità del territorio, a partire dai rom ma senza escludere nessuno.

Altre iniziative

Interessante è anche quella del panaro solidale che si sta diffondendo soprattutto al Centro Storico e quella del Mutuo soccorso con spesa a domicilio. Anche i giocatori dell’Amatore Napoli rugby si sono resi disponibili per aiutare anziani in difficoltà.

Mugnano successo per il carrello solidale, chiunque può comprare, nei negozi aderenti, e lasciare qualche prodotto da inserire in questo carrello virtuale che viene poi distribuito ogni tre giorni alle famiglie con necessità.

Spesa solidale a Fuorigrotta

Fuorigrotta invece nasce il progetto Fuorigrotta Solidale grazie all’idea di Francesco Sollo e all’Associazione Casa del Popolo Fuorigrotta. Un’iniziativa interessante a cui ognuno può dare il proprio contributo. Per maggiori informazioni visitare la pagina facebook. In realtà l’iniziativa della Spesa Sospesa é nata nella II municipalità con il presidente Francesco Chirico, e successivamente, le altre Municipalità si sono accordate.

Hanno attivato, come progetto Fuorigrotta Solidale, anche dei numeri telefonici ed un conto bancario per poter dare un contributo. Ecco i dati:

  • 3927953873 – 3498015488 attivi dalle 10.00 alle 19.00
  • IBAN IT80 H076 0103 4000 0104 0569 194 – intestato a Casa del Popolo Fuorigrotta con causale Erogazione libera a Odv per l’emergenza Covid 19

Nel quartiere operano anche la Caritas Interparrocchiale, Cittadinanza Attiva, la Guardia Rurale Volontaria e Cngei.

Vota questo post
[Voti: 1   Media: 5/5]



banner di collegamento a Napolike Turismo