Circumvesuviana Sorrento, stop alle fermate fino a T. Annunziata

Circumvesuviana di Napoli alla fermata di Casoria

L’Ente Autonomo Volturno (EAV) ha annunciato un importante cambiamento per la Circumvesuviana sulla linea ferroviaria che collega Napoli a Sorrento.

A partire dal 3 luglio, le fermate intermedie tra Napoli e Torre Annunziata saranno sospese per i treni andata e ritorno tra Napoli e Sorrento. Questa modifica, che sarà attuata in via sperimentale solo per l’estate, è stata decisa in accordo con le organizzazioni sindacali e i sindaci delle città interessate.

Come funzionerà il nuovo modello di esercizio e la nuova frequenza dei treni

Il nuovo modello di esercizio prevede:

  • Un treno da Napoli per Sorrento ogni 36 minuti, con prima fermata a Torre Annunziata.
  • Un treno tra Napoli e Torre Annunziata mediamente ogni 18 minuti.

Questo significa che chi dovrà andare a Sorrento da San Giorgio a Cremano o da Torre del Greco dovrà cambiare treno a Torre Annunziata. L’EAV sostiene che questo piccolo sacrificio porterà a un aumento del numero di treni e a una maggiore puntualità, eliminando una serie di incroci che spesso causano problemi alla regolarità della circolazione.

Al termine della sperimentazione si tornerà alla modalità tradizionale?

L’EAV ha sottolineato che si tratta di una sperimentazione e che, se non dovesse funzionare, si tornerà al vecchio modello.
L’azienda ha anche ricordato che persistono i problemi strutturali legati ai treni vecchi e all’infrastruttura, su cui sono in corso gli investimenti necessari. Questo tentativo di migliorare la regolarità della circolazione è quindi un passo in attesa dei nuovi treni e dei lavori al segnalamento ferroviario.

Dettagli sul nuovo programma di esercizio

A partire dal 3 luglio, saranno in circolazione ogni giorno 224 treni, tra cui 58 treni direttissimi sulla linea Napoli-Sorrento con cadenza a 36 minuti.

Questi treni fermeranno alle seguenti stazioni:

  • Napoli Porta Nolana
  • Piazza Garibaldi
  • Torre Annunziata
  • Villa Regina
  • Pompei
  • Pioppaino
  • Via Nocera
  • Castellammare
  • Vico Equense
  • Seiano
  • Meta
  • Piano
  • Sant’Agnello
  • Sorrento

Inoltre, ci saranno 8 treni direttissimi del Campania Express.

Obiettivi del nuovo modello

L’obiettivo del nuovo modello di esercizio è di eliminare il ritardo strutturale e di rendere l’orario reale coincidente con quello teorico. Inoltre, si cerca di migliorare il servizio ferroviario, oggi caratterizzato da indici di puntualità e regolarità molto critici, in particolare sulle tratte a singolo binario a causa dei cosiddetti ‘incroci’, soprattutto sulla direttrice Napoli-Sorrento.

Torre Annunziata come hub di interscambio e il prolungamento dell’orario

La stazione di Torre Annunziata diventerà un hub di interscambio tra le linee di Sorrento, Poggiomarino e Torre Annunziata.
Il programma estivo prevede l’allungamento di un’ora dell’orario di esercizio sulla Napoli-Sorrento, che passerà dall’attuale 6/23 a quello 5:30/23:30.

  • Il primo treno in partenza da Sorrento sarà alle 5:30 e l’ultimo alle 22:03.
  • Il primo treno da Napoli per Sorrento sarà alle ore 5:40 mentre l’ultimo da Napoli sarà alle ore 22:11.

Questo dispositivo sarà effettuato in via sperimentale nei mesi di luglio e agosto e, in caso di esito positivo e previo nuovo accordo con le organizzazioni sindacali, potrebbe proseguire anche nel periodo invernale sulla base dello stesso modello con l’incremento dell’offerta giornaliera.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di: , ,
Potrebbero interessarti