Chi è Fiorello: famiglia, Sanremo, la carriera da animatore e in radio

Pubblicato 
lunedì, 09/01/2023
Di
Manuela Bortolotto
Primo piano del conduttore Fiorello

E’ impossibile non conoscere la forza incredibile che ha sul palcoscenico Fiorello, un imitatore, cantante, showman, conduttore radiofonico, comico, attore, doppiatore e cabarettisti italiano. Insomma, un artista a tutto tondo. Vediamo ora tutto quello che c’è da sapere su di lui.

Le origini e la famiglia di Fiorello

Fiorello, all’anagrafe Rosario Tindaro Fiorello, nasce nel 1960 più precisamente il 16 maggio a Catania. E’ il figlio più grande di quattro fratelli, di cui altri due sono famosi quanto lui. Anna è una negozionate, Catena è una scrittrice e conduttrice e infine Giuseppe è un attore.

Suo papà Nicola di mestiere era un appuntato della Guardia di Finanza ed era originario di Letojanni, mentre la mamma Rosaria è originaria di Giardini Naxos. A causa del lavoro del papà, Fiorello trascorre i suoi primi anni di vita a Riposto dove frequenta l’asilo e i primi anni delle scuole elementari. Si trasferisce in seguito ad Augusta dove termina il suo percorso di studi.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 𝕽𝖔𝖘𝖆𝖗𝖎𝖔 𝕱𝖎𝖔𝖗𝖊𝖑𝖑𝖔 (@rosariofiorellofanpage)

Gli studi e i primi lavori umili

Per quanto riguarda la sua carriera scolastica, sappiamo che Fiorello ha frequentato il liceo scientifico dove ha conseguito il diploma, ma non ha mai proseguito con l’università. Nei primi anni ha svolto diversi lavori molto umili, tra cui l’idraulico, il muratore, il falegname e il centralinista per una famosa agenzia di Pompe Funebri della sua città.

La carriera di Fiorello

Se pensiamo a come ha iniziato Fiorello nel mondo dello spettacolo, ci possiamo rendere conto di quanta gavetta e sacrifici abbia fatto per arrivare alla notorietà di oggi. Ripercorriamo insieme la sua carriera partendo dal lavoro nei villaggi turistici fino ad arrivare al palcoscenico dell’Ariston.

L’inizio nei villaggi turistici 

Lo spirito libero e molto gioioso di Fiorello era presente sin da quando era un ragazzino e ha sempre saputo che doveva entrare nel mondo dello spettacolo. In realtà, nel 1975, si reca in un’agenzia per il lavoro e riesce a farsi assumere in un villaggio turistico. Qui inizia a lavorare in cucina riuscendo a scalare tutta la scala gerarchica. Inizia come aiuto cuoco, per poi passare alla mansione di cameriere e come barman.

Arriva subito dopo una proposta da parte del direttore molto allettante. Infatti, una sera terminato il servizio, Fiorello di sua iniziativa prende il microfono e sul palco davanti a molte persone canta Moonlight Serenade. La direzione quindi gli propone di esibirsi in alcuni spettacoli e sostituirà anche il collega e amico deejay malato.

Così, nonostante la sua famiglia non fosse proprio d’accordo, Fiorello diventa capo animatore in Costa d’Avorio d’estate e in alcune località sciistiche d’inverno.

Pippo Baudo lo boccia. Inizio della carriera in radio

Nel 1986 Gino Landi rimane affascinato da Fiorello nel villaggio turistico di Ostuni e decide di fare il suo nome a Pippo Baudo. Quest’ultimo gli offre l’opportunità di fare un provino per il programma Fantastico che si svolgevano presso il Teatro delle Vittorie della capitale.

Solitamente i provini si svolgono in 5 minuti, ma Fiorello fu tenuto sul palco per ben 50 minuti. Dopo la sua esibizione, fu proprio Baudo a scartarlo perché lo aveva ritenuto troppo bravo, ma lungo e in quel momento non aveva bisogno di un conduttore, ruolo ricoperto dallo stesso Pippo.

Bernardo Cherubini, il fratello di Jovanotti, si era ricordato di averlo visto in un villaggio turistico e decide di contattarlo per dargli uno spazio su Radio Deejay. Nonostante i vari dubbi, accetta ed è proprio qui che conosce Amadeus, Gerry Scotti e Marco Baldini che diventerà la sua spalla qualche tempo dopo.

In radio inizia a condurre Viva Radio Deejay, in onda da Riccione d’estate e da Milano d’inverno. Lo sentiremo anche nel 1990 come inviato di Sanremo. Purtroppo in questo periodo suo padre viene a mancare a causa di un infarto ed è per questo motivo che non ha mai partecipato volentieri al karmesse canoro.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 𝕽𝖔𝖘𝖆𝖗𝖎𝖔 𝕱𝖎𝖔𝖗𝖊𝖑𝖑𝖔 (@rosariofiorellofanpage)

L’arrivo del successo: Fiorello approda a Mediaset

La sua prima apparizione in televisione sarà in Una rotonda sul mare e Sapore di mare, ma le sue scene vengono spesso tagliate. Così passa a Italia1 nella conduzione di Karaoke, ma purtroppo la prima puntata non ebbe per niente successo e venne sospeso. Poi, inaspettatamente gli ascolti crescono e lui ne diventa il simbolo.

Nel 1993, in estate, lo troviamo come conduttore del Festivalbar con accanto Federica Panicucci, Claudio Cecchetto e Amadeus. Nel 1995 partecipa al Festival di Sanremo, nonostante quello che gli era accaduto 5 anni prima e si presenta con il brano Finalmente tu, riuscendo a posizionarsi al quinto posto.

Negli anni a seguire lo ritroveremo al timone di diversi programmi televisivi tra cui Superboll, Matricole, Buona Domenica, Stasera Pago io e Stasera Pago io 2.

Sanremo 2001 e 2002

Nell’anno 2001 e 2022, Fiorello non partecipa più al Festival di Sanremo come cantante, ma verrà chiamato in veste di ospite. Il primo è stato condotto da Raffaella Carrà e il secondo da Pippo Baudo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rosario Fiorello (@rosario_fiorello)

Fiorello su Sky

Nel 2009, a metà gennaio, si cominciava a parlare di un possibile incarico di Fiorello nella televisione privata Sky e fu lo stesso conduttore a confermarlo. Parte così il suo spettacolo chiamato Fiorello Show ed ebbe un grande successo.

 Edicola Fiore e nuove opportunità

Terminata la sua esperienza a Sky, Fiorello torna alla Rai e successivamente viene proposto un programma tutto suo su RTL 102.5 e radio tv intitolato Edicola Fiore. Dal 2012, considerato il numero elevato di ascoltatori, il programma viene proposto anche su Sky Uno e Radio Kiss Kiss ne amplifica il programma.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rosario Fiorello (@rosario_fiorello)

Fiorello al Festival di Sanremo 2020/2021

Per Fiorello il Festival di Sanremo è sempre stato una nota dolente considerato che nel 1990 suo padre era venuto a mancare proprio in questo periodo a causa di un infarto. Lui in quel tempo era l’inviato del programma canoro e per diverso tempo ha vissuto male quel periodo.

Dopo 26 anni, Rosario alias Fiorello torna su Radio Deejay ed è proprio durante il debutto che fa un annuncio che spiazza molti degli italiani. Comparirà quindi al Festival di Sanremo del 2020, con alla conduzione Amadeus e in cui si esibisce con simpatiche imitazioni e improvvisazioni.

L’anno successivo, viene riconfermato come ospite fisso e questa volta le sedie del pubblico dell’Ariston saranno completamente vuote a causa della pandemia del Covid 19. Viene nuovamente riconfermato per l’edizione del 2022.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 𝕽𝖔𝖘𝖆𝖗𝖎𝖔 𝕱𝖎𝖔𝖗𝖊𝖑𝖑𝖔 (@rosariofiorellofanpage)

Vita privata

Fiorello ha avuto una vita professionale molto movimentata, ma per quanto riguarda la sua vita privata non possiamo dire la stessa cosa. Un solo amore da sempre che lo ha accompagnato in tutta la sua vita.

Il matrimonio e la nascita della figlia

Nel 2003, dopo sette lunghi anni di convivenza, Fiorello si sposa con Susanna Biondo la sorella di Marjorie e tre anni dopo nasce la loro prima e unica figlia che chiameranno Angelica. Insieme a loro vive anche Olivia, la figlia che Susanna ha avuto insieme all’ex marito Edoardo Testa. Fiorello l’ha sempre considerata come la sua prima figlia, anche se non lo è biologicamente.

I problemi con la droga

Fiorello, durante un’intervista di qualche tempo fa, ha parlato di un periodo molto complesso per lui. Siamo a metà degli anni Novanta, quando si sentiva invincibile. Era popolare, amato e richiesto da tutti, girava con le segretarie e le guardie del corpo. Le sue storie d’amore erano principalmente di facciata e aveva storielle di una notte.

Tutto questo sembrava rappresentare la perfezione e cominciò a fare uso di cocaina per evitare di sentirsi solo. Ebbene sì, nonostante tutto quello che ruotava a lui ogni giorno, Fiorello era solo. La droga lo faceva sentite potente e soprattutto quella sensazione di solitudine veniva spazzata via.

Sempre durante l’intervista aveva in mano una foto in bianco e nero che ritraeva suo papà e ammise che è stato grazie a lui, nonostante non ci fosse più, che si è gettato alle spalle quella brutta esperienza. Il genitore infatti si era battuto parecchio contro il traffico della droga.

Quale squadra tifa Fiorello?

Il simpaticissimo Rosario non ha mai nascosto di essere un grande tifoso dell’Inter.

 La malattia 

Nel 2013 un problema di salute si presenta alla sua porta ed è costretto per alcuni giorni di rimanere a casa per riprendersi. Gli era stata diagnosticata una brutta ernia. Per fortuna si è risolto tutto tranquillamente.

L’incidente sullo scooter e il ricovero

Nel 2014 Fiorello ha avuto un importante incidente stradale sul suo scooter. In Via Camilluccia a Roma, investe un anziano signore di 73 anni che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali e immediatamente sono stati trasportati in codice rosso al Policlinico Gemelli.

Il conduttore ha riportato un trauma cranico e risolto con 20 punti alla testa in sala operatoria. Successivamente viene ricoverato in terapia intensiva e dopo una settimana è potuto tornare a casa dai suoi familiari.

L’anziano invece ha riportato una frattura al perone, bacino e tibia. Nel 2015 Fiorello ritorna in sala operatoria per essere operato d’urgenza a diversi melanomi.

Curiosità di Fiorello

Quanto vi abbiamo appena raccontato è solo una minima parte della vita privata e professionale del grande Fiorello. Di seguito vi riportiamo alcune curiosità che forse non tutti sanno.

  • Il secondo nome di Rosario è Tindaro e la mamma glielo diede per la forte devozione alla Madonna nera di Tindari;
  • Il suo cognome, Fiorello, in passato veniva dato ai trovatelli e infatti suo nonno era un orfano;
  • A scuola non era proprio una cima, infatti ci mise ben 9 anni prima di finire il liceo scientifico;
  • La sua amicizia con Amadeus è molto profonda e intima nata quando erano solo dei ragazzini.

Profili social di Fiorello

Di seguito vi riportiamo i link diretti ai canali social di Fiorello.

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram