Amadeus: biografia, carriera, Sanremo e curiosità sul re dei preserali

Pubblicato 
martedì, 20/12/2022
Di
Manuela Bortolotto
Primo piano del conduttore Amadeus

Amadeus non ha bisogno di presentazione alcuna poiché il suo nome la dice lunga infatti, è uno dei principali volti della televisione italiana. La sua carriera è degna di nota e il suo curriculum vanta di enormi successi. Ma cosa sappiamo di lui? Conosciamolo meglio.

Origini e nome vero di Amadeus 

Il famoso conduttore Amadeus all’anagrafe è registrato come Amedeo Umberto Rita Sebastiani ed è classe 1962. Nasce precisamente il 4 di settembre a Ravenna sotto il segno della Vergine.  

I suoi genitori, Corrado e Antonella Sebastiani, sono originari di Palermo ma quando Amedeo era solo un bambino piccolo si trasferiscono a Verona per questioni di lavoro del papà.  

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus)

Titoli di studio  

Amadeus, terminato gli studi delle scuole medie  decide di iscriversi all’istituto per geometri dove conseguirà il diploma. Tuttavia, nonostante pare essere stato uno studente modello, decide di non proseguire con la carriera universitaria.  

Il motivo è molto semplice: ha voluto inseguire il suo sogno più grande, ossia quello della musica ottenendo anche un discreto successo iniziale.  

Hobby e primi lavori del conduttore  

Il papà di Amadeus, Corrado, lavorava con i cavalli ed era un cavaliere e per questo motivo il piccolo di casa viene influenzato da questa attività. Sviluppa quindi una grande passione per l’equitazione e impara a cavalcare a soli 7 anni. Il genitore inoltre, diviene un istruttore e si occuperà lui della formazione del figlio.  

Come abbiamo detto poco sopra. Amadeus termina le scuole superiori e inizia subito a lavorare nelle discoteche e nei bar come disc jockey. Dovrà interrompere un anno quando presterà servizio militare a San Giorgio a Cremano.  

Lavoro e carriera

La carriera di Amadeus è incredibile e inizia in qualche radio locale per poi sfociare in televisione e ora sul palco del concorso canoro più famoso d’Italia, Sanremo. È inutile dire di quanta strada abbia fatto da quando ha iniziato, ma ripercorriamo la sua storia lavorativa.  

Dalla radio alla televisione  

Come abbiamo accennato poco sopra, Amadeus inizia a lavorare come Disc jockey per poi approdare in qualche radio locale della sua città e ci riferiamo a Radio Verona. Successivamente, dal 1984 al 1986, lavora a Radio Blu ed è proprio in questo periodo che registra una piccola demo e la spedisce a Claudio Cecchetto.  

Quest’ultimo, capito il talento che aveva di fronte, decide di arruolarlo a Radio Deejay e il suo debutto avverrà nel 1986. Ci rimarrà fino al 1994 e vedrà sotto i suoi occhi la crescita della stessa radio. Infatti, da locale diventerà nazionale.  

Nel 1988 arriva la svolta poiché gli vengono proposti dei lavori in televisione. Infatti, lo vedremo a 1, 2, 3 Jovanotti in onda su Italia1 e sempre sulla stessa rete anche a Deejay Beach e Deejay Television.  

Nel 1993 Vittorio Salvietti gli affida la conduzione del mitico Festivalbar e accanto a lui troveremo anche Federica Panicucci, Fiorello e Claudio Cecchetto. In quell’anno il programma ebbe un enorme successo e decisero di rinnovargli l’incarico dal 1994 al 1997.  

Nel 1996 lo vedremo anche impegnato a Buona Domenica insieme a Claudio Lippi e Lorella Cuccarini. Con quest’ultima condurrà anche Campioni di ballo e Trenta ore per la vita per poi passare accanto a Simona Ventura nella presentazione di Matricole e fin Gene Gnocchi a e Alessia Merz a Meteore.  

Nel 1999 ritorna in Rai dove sarà al timone di Festa di classe e come giurato del Festival di Sanremo. Quell’anno era condotto da Fabio Fazio. Nello stesso anno, a settembre, Amadeus arriverà anche negli studi di Domenica In.  

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus)

I dissidi con la Rai e l’arrivo a Mediaset  

Amadeus viene definito come il “signore del preserale” poiché nel 2000 conduce In bocca al lupo, lo show ereditato da Carlo Conti e Quiz Show. Il successo è davvero clamoroso.  

In un secondo momento, insieme a Cecchetto, idealizza e concretizza il programma de L’Eredità che come sappiamo molto bene, riscuote un successo straordinario da ormai molti anni.  

Per Amadeus si tratta di una stagione con i fiocchi e lo vedremo sul palco anche di Miss Italia nel mondo, Sanremo Estate e Music Farm. Tuttavia, l’enorme successo del preserale non basta per promuoverlo nella conduzione di programmi in prima serata e nel 2006 di vede negare la liberatoria per condurre il Festivalbar su Italia1.  

A quel punto il conduttore sceglie di tornare a Mediaset e di dedicarsi ai preserali, ma purtroppo il successo non è lo stesso che aveva in Rai. Nel 2009, alla fine, torna a casa Rai dopo anni di corteggiamento da parte della rete.  

Il ritorno alla Rai 

Non appena rimette piede negli uffici della Rai, ad Amadeus viene affidata la conduzione di Mezzogiorno in famiglia dove ci resterà per 4 anni. Al suo ritorno, il pubblico lo ama più di prima e questo anche grazie alla partecipazione a Tale e Quale Show di Carlo Conti, dove si posizionerà terzo.  

Nel 2014 conduce Reazione a catena e il successo porterà lui e il programma in prima serata. Dal 2017 approda con I soliti ignoti.  

Il successo a Sanremo, dal 2020 al 2022  

Ad agosto del 2019 una notizia farà emozionare tutti i suoi fan: Amadeus è stato scelto per condurre e come direttore artistico del concorso canoro più famoso d’Italia, il Festival di Sanremo. Dal 4 all’8 di febbraio del 2020 sarà lui a guidare il kermesse canoro e quell’edizione viene definita come la più vista dal lontano 1999.  

Passiamo all’anno successivo quando in una diretta su Instagram, Amadeus insieme a Fiorello, annunciano la conduzione dell’edizione del 2021. Ed è proprio in questo periodo che il conduttore nette in atto tutte le sue competenze. Idealizza il format AmaSanremo che stabilisce i concorrenti che gareggeranno a Sanremo Giovani.  

La nuova edizione. Chi sono i cantanti in lizza per il 2023  

Il 16 dicembre 2022, Amadeus con accanto Gianni Morandi, hanno scoperto chi sono i sei concorrenti che compariranno sul palco dell’Ariston a febbraio 2023. La puntata è stata aperta ricordato il grande Sinisa Mihajovic, scomparso il giorno prima dopo una brutta malattia, per poi proseguire in festa.  

A superare questa ultima fase sono stati Will, gIANMARIA, Olly, i Colla Zio, Sethu e Shari. Insieme a loro troveremo anche i Big che sono: Giorgia, Articolo 31, Elodie, Colapesce Di Martino, Ariete, Modà, Mara Sattei, Leo Gassmann, I cugini di campagna, Mr. Rain, Marco Mengoni e Anna Oxa.  

E poi ancora Lazza, Tananai, Paola e Chiara, LDA, Madame, Gianluca Grignani, Rosa Chemical, Coma Cose, Levante e Ultimo.  

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus)

Vita privata 

Per quanto riguarda la vita privata di Amadeus sappiamo che ha avuto due storie importanti: la prima con Marisa De Martino e la seconda con Giovanna Civitillo. Ecco i dettagli.  

Il primo matrimonio con Marisa Di Martino e la nascita di Alice

Il primo grande amore di Amadeus è stata Marisa Di Martino con cui è convolato a nozze nel 1993. Sono stati sposati fino al 2007, anno i cui arriva il divorzio ufficiale. Dalla loro unione nasce la sua prima figlia, Alice con cui il conduttore ha un bellissimo rapporto.  

L’incontro e il matrimonio con Giovanna Civitillo 

Quando era alla conduzione de L’Eredità, Amadeus conosce la ballerina e showgirl Giovanna Civitillo. Ve la ricorderete sicuramente per la Scossa. I due si innamorano e quando escono allo scoperto non mancano le critiche.  

Nonostante ciò, i due danno alla luce il loro unico figlio chiamato José Alberto e siamo nel 2009. Poco dopo si sposano. Dieci anni dopo hanno rinnovato il matrimonio in chiesa.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus)

Curiosità su Amadeus

Quello che vi abbiamo raccontato fino ad ora è tutto ciò che sappiamo di Amadeus, ma di seguito vi riportiamo qualche curiosità.  

  • Amadeus è comparso in due film cinematografici: Laura non c’è di Antonio Bonifacio (1998) e Il pranzo della domenica di Carlo Vanzina (2003); 
  • È daltonico ed è per questo che veste sempre di bianco e blu;  
  • Nel 2020 è comparso nello spot sul Coronavirus del Ministero della salute.  

Profili social di Amadeus  

Di seguito vi riportiamo i link dei canali social si Amadeus:  

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram