Bagnoli, finalmente azzerati tutti i debiti del Comune di Napoli

Pubblicato 
venerdì, 10/06/2022
Di
Fabiana Bianchi
Ex area Italsider di Bagnoli

Arriva una buona notizia per quanto riguarda l'ormai annosa questione relativa a Bagnoli e ai pesanti debiti del Comune, che ammontavano a circa mezzo miliardo di euro.

La Settima sezione del Tribunale Fallimentare di Napoli ha completamente azzerato i debiti che il Comune ha verso altri soggetti pubblici o meno, ponendo le basi per un pre-accordo transattivo globale che poi condurrà a firmare un accordo formale entro il 13 luglio 2022.

Il pre-accordo prevede la cancellazione di tutti i contenziosi civilistici, amministrativi ed ambientali, tra cui rientrano anche quelli tra il Comune di Napoli e Fintecna. In questo caso, il Comune era stato condannato a pagare 80 milioni di euro.

Dunque l'amministrazione comunale non dovrà pagare niente grazie a questo accordo tra le parti per la cui conclusione ha spinto molto anche il presidente del Tribunale Fallimentare. Gianpiero Scoppa, mettendo la parola fine a problematiche che proseguivano ormai da decenni.

Il nuovo progetto per Pontile e Porta del Parco

Di pochi giorni fa, inoltre, è la notizia sulla volontà del Comune di riaprire ad uso temporaneo alcuni spazi del quartiere Bagnoli, come il pontile e la Porta del Parco.

Entro luglio dovrebbero riaprire questi luoghi e nello stesso mese dovrebbe anche essere completata l'opera di rimozione completa dell'amianto.

Fonte foto: Wikiepdia (utente Baku)


 

Cerchi qualcosa in particolare?

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram