HomeEventiAprite i Porti: musica e confronti a Napoli sulla gestione dei flussi migratori

Aprite i Porti: musica e confronti a Napoli sulla gestione dei flussi migratori

A Napoli la giornata

Nella Stazione Marittima di Napoli la giornata “Porti Aperti” con un dialogo sulla gestione dei flussi migratori in un programma con musica e street art.

Giovedì 19 luglio 2018 Napoli dedicherà un’intera giornata di confronto e dialogo sul tema dei Porti Aperti e dei flussi migratori, grazie all’evento “Terra! #Aprite i Porti“. Si svolge nella Stazione Marittima del Porto di Napoli ed è organizzato dal Comune di Napoli, che ha pensato a questa importante iniziative di sensibilizzazione e informaziona con la presenza di numerosi invitati. Tra questi, rappresentanti del Comune di Barcellona, Emergency, Save the Children e la Comunità di Sant’Egidio.

Durante la giornata, dalla mattina alla sera, ci saranno molti ospiti e si discuterà soprattutto della gestione dei flussi migratori, dell’accoglienza e della convivenza. Si tratta di un forum che vedrà confrontarsi sindacati, associazioni, amministrazioni, terzo settore, movimenti, ONG e privati cittadini.

Il programma di tutta la giornata, che vuole porre basi ancora più solide per un mondo più giusto, multiculturale e solidale, prevede anche eventi di street art e un concerto al Maschio Angioino.

Per partecipare ai tavoli tematici, è necessario iscriversi al sito indicato nelle informazioni a fine articolo.

Programma della giornata “Aprite i Porti”

Dalle ore 9,00

  • Iscrizioni Partecipanti/Accrediti stampa

Dalle ore 10,00 alle ore 13,00

Tavoli tematici:

  • Normativa nazionale: prassi, danni collaterali e strumenti di prevenzione e contratto in tema di gestione dei flussi migratori, accoglienza, riconoscimento dei diritti di cittadinanza, asilo e protezione internazionale, rimpatri, tutela sanitaria, integrazione e inserimento socio-lavorativo;
  • La convivenza “che ci piace!”: buone pratiche di comunità, accoglienza ed interculturalità a confronto;
  • Comunicare la complessità: metodi, tecniche e strumenti per la costruzione di un linguaggio comune in grado di promuovere una narrazione sana e libera dei processi migratori e interculturali

Dalle ore 12,00

  • Opera di StreetArt lungo via Marina

Dalle ore 14,30 alle ore 16,30

Tavoli tematici

  • Restituzione dei lavori svolti al mattino e definizione dei documenti programmatici da condividere e confermare in sede di discussione plenaria.

Dalle ore 17,00 alle ore 18,00

  • “Aprite i porti e le menti. Leggi e leggende sulle migrazioni” a cura di Danilo De Biasio direttore del Festival dei Diritti Umani. Intervengono Elly Schlein, Farid Adly, Fulvio Vassallo Paleologo, Salvatore Palidda, Tiziana Barillà

Dalle ore 18,30 alle ore 21,00

  • Assemblea pubblica/Plenaria
  • Condivisione del lavoro svolto durante i tavoli tematici
  • Informazione e confronto in tema di: normativa internazionale ed europea, operazioni di Ricerca e Soccorso in mare, revisione del Regolamento di Dublino, violazione dei Diritti Umani
  • Conclusioni: condivisione del manifesto di impegno per la costruzione di processi di convivenza interculturale e tutela dei diritti umani nelle città solidali del Mediterraneo.

Dalle ore 22,00

presso il Maschio Angioino: Mujeres Creando e Yara Bravo in concerto

Gli ospiti della giornata “Aprite i Porti”

Cliccare il pulsante per espandere la lista.

la lista dei partecipanti internazionali e nazionali

Comune di Barcellona, Comune di Reggio Calabria, Comune di Palermo, Comune di Procida, Comune di Amorosi, Comune di Chiusano, MSF – Medici Senza Frontiere, Emergency, Save the Children, EDI, Amnesty International, Action Aid, Oxfam, Proactiva Open Arms, Sea Watch, Sea Eye, Mission LifeLine, Mediterranean Hope_Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, SOS Méditerranée, InterSOS, ASGI, Terres des Hommes, GVC, Progetto Melting Pot Europa, Welcome to Europe, Welcome Refugees, LasciateCIEntrare, Alarm Phone, Watch the Med, Cidis Onlus, Associazione3febbraio; Associazione Giuristi Democratici, Cooperativa Mafalda, LESS Impresa Sociale Onlus, Cooperativa Sociale Dedalus, LTM Gruppo Laici terzo Mondo, Comunità di Sant’Egidio, DemA, Ex OPG Je so’ Pazz, Comunità Islamica, Insurgencia, CGIL, Associazione Thomas Sankara.

Informazioni sulla giornata”Aprite i Porti”

Quando: 19 luglio 2018

Dove: Stazione Marittima di Napoli (evento conclusivo al Maschio Angioino)

Orario: dalle 9.00 alle 24.00

Prezzo: partecipazione | per partecipare ai tavoli tematici è necessario registrarsi sul sito

Contatti: Evento Facebook

banner di collegamento a Napolike Turismo