HomeCulturaAlla Reggia di Caserta riaprono gli Appartamenti del Settecento

Alla Reggia di Caserta riaprono gli Appartamenti del Settecento

Appartamenti del Settecento della Reggia di Caserta

Gli splendidi appartamenti del Settecento della Reggia di Caserta aprono nuovamente le proprie porte al pubblico.

Il 18 settembre 2019 è la data che tutti gli appassionati d’arte e gli amanti del bello stavano aspettando, perché finalmente la Reggia di Caserta è tornata a mostrare al suo pubblico i propri Appartamenti del Settecento.

L’intera struttura che comprende non solo il complesso architettonico, ma anche il grande parco esterno, è da sempre un’amatissima meta turistica, selezionata e visitata da centinaia di persone ogni anno.

Dopo l’inaugurazione della mostra dal titolo “Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia” avvenuta il 16 settembre, finalmente la parte dedicata agli Appartamenti Storici, cioè quelli del Settecento, torna ad essere visitabile.

Gli Appartamenti del Settecento, vantano al loro interno una serie di opere d’arte di inestimabile valore, tra cui le Vedute dei Porti del Regno che furono realizzate per il re Ferdinando IV di Borbone, le opere di Hackerts e molto altro ancora.

Acquistando semplicemente un comune biglietto di ingresso al costo ordinario è dunque possibile concedersi l’opportunità di scoprire luoghi dal fascino straordinario e senza tempo, che non mancheranno di colpire non solo i più appassionati estimatori d’arte, ma anche chi non ha particolari conoscenze del campo.

Informazioni sugli Appartamenti del Settecento

Quando: Tutti i giorni

Dove: Reggia di Caserta, Viale Douhet, 2/a

Orari: dalle 8.30 alle 19.30

Prezzi: si possono visitare solo gli Appartamenti Storici ad un prezzo di 3 euro, con biglietto acquistabile dopo le 17.00. Altrimenti si può acquistare un biglietto per visitare gli Appartamenti Storici, il Parco e il Giardino Inglese ad un costo di 14 euro.

Contatti: Sito Ufficiale della Reggia di Caserta

Vota questo post
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]
banner di collegamento a Napolike Turismo