L’isola di Procida (Napoli)

Lug 2015

Isola di Procida (Napoli)

L’isola

L’isola di Procida è di origine vulcanica e geologicamente fa parte della zona dei Campi Flegrei.

Comprende anche l’isola di Vivara con la quale è collegata attraverso un ponte e che fu occupata dai Micenei intorno al XVI-XV secolo a.C.

L’isola è ripartita in 9 contrade, definite gancìe, tra le quali:

  • Terra Murata che ne costituisce il più antico borgo
  • Corricella che è un grazioso borgo di pescatori caratterizzato dai colori accesi delle piccole case che vi si affacciano
  • Chiaiolella, porto turistico collocato a sud dell’isola.

Luoghi di interesse

Particolare interesse è rivestito dal cinquecentesco Palazzo d’Avalos. Il palazzo fu concepito per assolvere sia alla funzione di residenza signorile che a quella di fortezza. Nel 1736 Carlo di Borbone dispose l’adeguamento della struttura a residenza reale.

Sul complesso lavorarono successivamente Ferdinando Fuga e Carlo Vanvitelli. Francesco I, tra il 1830 e il 1831, dispose che divenisse un carcere e tale destinazione si è protratta fino al 1988.
Dal luglio 2013, il Palazzo è stato destinato alla promozione dello sviluppo dell’isola.

Informazioni sull’isola di Procida

Info:

Come arrivare:

  • Traghetti e Aliscafi in partenza da Napoli: Molo Beverello, Napoli Mergellina con aliscafi veloci e Terminal Porta di Massa con navi traghetto. In partenza da Pozzuoli: Pozzuoli Porto con traghetti
  • Treni: la stazione ferroviaria più vicina agli imbarchi di Napoli è quella di Piazza Garibaldi ed è possibile raggiungerli con gli autobus, i tram di linea e con il taxi. Gli imbarchi di Pozzuoli si possono raggiungere con la Linea 2 della metropolitana di Napoli, gli autobus di linea e con il taxi

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi