"Incendium" al Pan: vendita di opere d'arte per ricostruire Città della Scienza

Giu 2013

Domani 18 giugno alle ore 17:30 al museo Pan di via dei Mille, si terrà il vernissage della mostra Incendium, un’esposizione di 140 opere d’arte realizzate da artisti italiani e stranieri che il 20 giugno saranno vendute all’asta per contribuire alla ricostruzione di Città della Scienza.

Il progetto nasce dall’associazione culturale Tempo Libero, e dal gruppo promotore costituito da Clorinda Irace, Alexandra Abbate, Anna di Prisco, Tina Ferrara, Tiziana Gelsomino e Susie Romano che, dopo il terribile incendio che ha devastato il parco scientifico di Bagnoli lo scorso marzo, ha lanciato un appello a tutti gli artisti per mettere su una mostra che si trasformasse poi in asta di beneficenza il cui incasso sarà devoluto a Città della Scienza.

Città della Scienza incendio

Tantissimi sono stati gli artisti che hanno mostrato il desiderio di partecipare all’iniziativa, provenienti da tutto il mondo, tra cui un siriano, Ahmad Eddin, un’americana, Cheris Gaines ed una turca, Nil Birgoren. Alcuni hanno realizzato opere specifiche ispirandosi proprio all’incendio e alle reazioni che ha scatenato nella popolazione partenopea. Tra essi l’ottantatreenne Diana Franco, che ha ripreso i pennelli in mano soltanto per questa causa, dipingendo una bellissima opera che trasmette tutte le sue emozioni. Un’altra artista, Silvana Parente, ha invece realizzato un gioiello simbolico: un ciondolo che mostra un serpente che avvolge una sirena Partenope le cui lacrime scorrono sulle fiamme di corallo.

Tutte le opere della mostra, oltre ad essere in vendita, sono anche incluse in un catalogo edito da Paparo e curato da Clorinda Irace, consultabile anche on line. Sarà in vendita anche un testo critico redatto dallo storico dell’arte Fabio de Chirico. Anche in questo caso il ricavato andrà alla ricostruzione di Città della Scienza.

Giovedì 20 giugno alle 17:30 inizierà l’asta di beneficenza a cui tutti potranno partecipare. Per ogni opera l’artista ha stabilito un prezzo base le cui quotazioni saranno basse, per favorire la vendita delle opere e l’accesso all’acquisto a chiunque ami l’arte. Come ha affermato l’artista Pietro Loffredo: “Se lo scopo è fare beneficenza, bisogna fare in modo che la gente sia incentivata a comprare”.

Dal 18 al 24 giugno la mostra delle opere di Incendium sarà aperta a tutti ad ingresso gratuito.

 


Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza d'uso. Navigando ne accetti l'uso. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi