HomeEventiFestival dell’America Latina alla Mostra d’Oltremare di Napoli tra danze e cibo sudamericani

Festival dell’America Latina alla Mostra d’Oltremare di Napoli tra danze e cibo sudamericani

Alla Mostra d'Oltremare di Napoli il Festival dell'America Latina

Alla Mostra d'Oltremare di Napoli il Festival dell'America Latina

Gastronomia, musica e balli sudamericani al Festival dell’America Latina alla Mostra d’Oltremare di Napoli!

Alla Mostra d’Oltremare, a Napoli, dal 30 giugno al 2 luglio e dal 7 al 9 luglio 2017, avrà luogo il Festival dell’America Latina, in concomitanza con il Festival “Napoli Incontra il Mondo”. Sarà un’occasione d’oro per gli amanti dei colori, della musica e delle danze che caratterizzano lo splendido mondo dell’America Latina.

Gastronomia tipica, lezioni di ballo, danze, concerti, spettacoli ed eventi culturali e folkloristici in cui saranno messi in mostra usi e costumi della cultura latina saranno solo alcuni degli elementi di rilievo di un Festival che promette di fare faville, trascinandovi in un mondo dove la passione, il movimento e la musica fanno da padroni.

Eventi del Festival dell’America Latina

Danze Caraibiche

Al Festival dell’America Latina i visitatori potranno divertirsi con la musica e la danza di quei luoghi calienti, scatenarsi in compagnia dei maestri e ammirare le esibizioni dei ballerini. Passerete dal Tango Argentino alla Samba Brasiliana, dal Cha Cha Cha alla Rumba, dal Paso doble alla Salsa, dal Merengue alla Bachata e per concludere il Mambo. Vediamo nel dettaglio alcuni di questi stili di Danza Latinoamericana.

Samba

La Samba è uno stile musicale originario del Brasile, nato dall’unione delle tradizioni musicali di varie etnie africane. Nella danza originale si possono notare i ritmi delle liturgie di alcune divinità che appartengono alle religioni di vari popoli africani: cateretè, bajao, batuque e jongo.

Cha Cha Cha

Il Cha Cha Cha è una danza cubana nata nel 1900. Il motivo per cui ė stata chiamata così non è chiaro, si pensa che o dipende dal ritmo che viene contato durante l’esecuzione dei passi cioè “due-tre-cha cha cha”, o dal rumore prodotto dalla suola delle scarpe durante il triplo passo.

Rumba

La Rumba è una danza cubana nata al termine della schiavitù da gente povera, ma libera che usava la danza e la musica per esprimere i propri pensieri sulla religione, sulla società e sugli affetti. Elemento principale di questo ballo era il movimento accelerato e dondolante dei ballerini.

Paso Doble

Il Paso Doble è di origine spagnola. Inizialmente veniva utilizzata per le sfilate delle quadriglie durante la corrida, infatti tutte le figure si ispiravano alle azioni del torero durante la lotta con il toro. In questa danza i due ballerini devono esprimere energia e coinvolgere ogni parte del corpo mantenendo un certo rigore in tutti i movimenti.

Salsa

La Salsa è nata a Cuba e deriva dal Son, anche se rispetto ad essa, pur mantenendo la funzione di danza di corteggiamento, accelera il ritmo. Questa danza riporta alle tradizioni musicali dei paesi del Centro e del Sud America ed è stata tramandata di generazione in generazione, per stile, tecnica ed interpretazione.

Merengue

Il Merengue è una danza dal ritmo travolgente, nata nella Repubblica Dominicana. Si presume che sia scaturita dall’imitazione dei movimenti degli schiavi i quali, a causa delle catene alle caviglie, per muoversi velocemente nei campi trasferivano ritmicamente il peso del corpo da un piede all’altro.

Bachata

La Bachata è nata fra la gente povera della Repubblica Dominicana ed era un modo per evadere dalle problematiche quotidiane. Il modo di ballare veniva considerato volgare ed era osteggiato dalle autorità perché i corpi dell’uomo e della donna erano troppo avvinghiati. Oggi, invece, è considerata una danza sensuale e coinvolgente.

Mambo

Il mambo è nato dalla voglia da parte degli schiavi di “scatenarsi” (nel vero senso della parola) una volta liberi dalle catene, da qui nacque uno dei balli più frenetici. È una danza piena di ritmo e sensualità che si esegue in coppia e prevede l’incontro tra uomo e donna che eseguono gli stessi passi.

Tango

Al Festival dell’America Latina si potranno ammirare le esibizioni di Tango, una delle danze di coppia più amate nel mondo. Si tratta di una danza elegante e passionale, basata sull’improvvisazione e sul feeling tra i due ballerini i quali attraverso il linguaggio del corpo, la musica e i testi delle canzoni, raccontano una storia emozionante senza l’uso della parola. Il Tango Argentino nel 2009 è stato inserito dall’UNESCO nella lista dei patrimoni immateriali dell’umanità, per il suo valore artistico, culturale e storico.

Zumba

Al Festival dell’America Latina tutti potranno divertirsi in compagnia dei maestri, al ritmo della Zumba, una disciplina di Fitness che unisce i movimenti dell’aerobica ai ritmi delle danze latinoamericane. Le musiche e le coreografie che sono state studiate per la Zumba hanno lo scopo di divertire e far dimenticare lo sforzo fisico.

La Zumba è nata da un’idea di un coreografo colombiano il quale voleva reinterpretare le danze caraibiche e latinoamericane in modo tale da ottenere una disciplina sportiva che aiutasse a mantenere la forma fisica e a tonificare gambe e glutei.

Gastronomia

I partecipanti al Festival dell’America Latina potranno degustare i piatti tipici della cucina tradizionale del Sud America, una cucina dai sapori forti con insolite combinazioni di alimenti. Alcune delle loro bontà sono già note ed apprezzate in tutto il mondo come i Tacos e le Tortillas, altre bontà della loro gastronomia li scoprirete durante l’evento nei vari ristoranti presenti.

Ristorante Argentino

La cucina Argentina è basata sulla carne, ma è famosa anche per le verdure e i dolci realizzati con la frutta. Alcuni dei piatti principali sono: “la Parilla” una gustosa grigliata di carne realizzata con diversi tagli, “l’Hunita Criolla” un piatto andino composto da cipolle, pomodori fritti e mais, il “Dulce de Leche” una crema ottenuta dalla cottura lenta del latte con lo zucchero.

Ristorante Cubano

La cucina Cubana si basa sull’utilizzo di carne, pesce e frutta. Alcuni dei piatti principali sono: “i Chicharrones” degli stuzzichini a base di maiale, il Fufu” una purea di banana condita con mojo, olio e aglio e “l’Ajiaco” una minestra a base di patate, banane, pollo e carne secca. Se parliamo di Cuba non possiamo dimenticare “il Rum” ottenuto dall’estratto della canna da zucchero.

Ristorante Messicano

La cucina Messicana è una delle più ricche al mondo per proteine, vitamine e minerali. I piatti sono molto colorati grazie alla ricca varietà di verdure e frutta e hanno un gusto deciso e piccante per la presenza di numerose spezie. Tra i piatti principali ricordiamo i “Tacos”, le “Tortillas”, il “Chili”, le “Fajitas”, la salsa “Guacamole” e la “Tequila”, bevanda ottenuta dalla pianta dell’Agave.

Ristorante Peruviano

La cucina Peruviana è ricca di colori e di sapori piccanti ottenuti dalle varie specie di peperoncini utilizzati durante la realizzazione dei piatti. Tra i piatti principali ricordiamo il “Ceviche” piatto a base di sogliola, cipolla e limone, “El Anticucho” una carne marinata e presentata su uno spiedino, il “Tacu Tacu” un piatto tipico della tradizione creato con gli avanzi del giorno prima.

Ristorante Venezuelano

La gastronomia Venezuelana è influenzata dalle tribù locali e dalla cucina colombiana. Si tratta di una cucina semplice e saporita, basata su frutta, verdura e pesce. Tra i piatti tipici ricordiamo: il “Pabellòn” una ricetta a base di riso, fagioli e platano fritto, il “Sancocho” uno stufato di pesce e verdura e il “Quesillo” una cheesecake a base di formaggio, latte condensato e Rum.

Informazioni sul Festival dell’America Latina

Quando: dal 30 giugno al 2 luglio e dal 7 al 9 luglio 2017

Dove: Mostra d’Oltremare – via John Fitzgerald Kennedy 54 | via Terracina 197 | P.le Tecchio/via Marconi | via A. Usodimare – 80125 Napoli

Prezzi:

  • intero 10 euro (adulti e ragazzi oltre i 13 anni)
  • ridotto 5 euro (accompagnatori dei disabili)
  • gratis per i bambini sotto i 13 anni e portatori di handicap con disabilità al 100% (certificata da foglio verde o certificato ASL)
  • Il biglietto comprende tutti i festival di “Napoli Incontra il Mondo”
  • Acquista il biglietto online
  • venerdì e sabato dalle 18.00 alle 3.00
  • domenica dalle 12.00 alle 24.00

Contatti: Sito Ufficiale | Pagina Facebook Ufficiale