Napoli, si apre enorme voragine, due auto cadute e strade chiuse

vomero voragine auto caduta

Nel cuore della notte, una tranquilla via del Vomero è stata teatro di un drammatico crollo: una voragine si è spalancata nel manto stradale di via Morghen, all’angolo con via Bonito, inghiottendo due auto in transito e un albero.

L’incidente, avvenuto alle cinque del mattino, ha visto un pronto intervento dei Vigili del Fuoco che sono riusciti a mettere in salvo gli occupanti delle vetture, evitando conseguenze più gravi. È inoltre stato evacuato un edificio nelle vicinanze in via precauzionale.

Le cause che hanno portato alla formazione della voragine

L’incidente su via Morghen getta luce su questioni critiche relative alla manutenzione e alla resilienza delle infrastrutture urbane. Nonostante il tempo soleggiato che ha caratterizzato Napoli nelle ultime settimane, la voragine si è aperta improvvisamente, suggerendo che le cause potrebbero risiedere in problemi strutturali più profondi, come il deterioramento delle condutture idriche o delle fogne sottostanti.

Un’evenienza che solleva interrogativi sulla regolarità delle ispezioni e sulla manutenzione delle infrastrutture cittadine, soprattutto in aree ad alta densità abitativa come il Vomero.

Il video del post incidente

Gli interventi e le misure adottate in seguito all’incidente

La risposta all’emergenza è stata rapida e coordinata: oltre ai Vigili del Fuoco, sul posto sono intervenuti la Polizia Locale, il 118 e le squadre dell’Abc, tutti mobilitati per gestire le conseguenze dell’accaduto e assicurare la sicurezza della zona. Le autorità hanno immediatamente messo in atto un dispositivo di traffico per regolare la circolazione nelle vie limitrofe, deviando il flusso dei veicoli e istituendo una doppia direzione di marcia su via Michetti e via Cimarosa, in modo da minimizzare il disagio per i residenti e i pendolari.

L’apertura della voragine ha avuto ripercussioni immediate sulla vita quotidiana del quartiere: a causa dell’interruzione della fornitura idrica conseguente al crollo, tre istituti scolastici, il Liceo Sannazaro, la Scuola Media Viale Delle Acacie e la Scuola Primaria Caccavello, sono stati costretti a sospendere le lezioni, lasciando studenti e famiglie a gestire questa inaspettata contingenza. Anche la sede della Municipalità di Via Morghen rimarrà chiusa fino al completo ripristino dei servizi, segno tangibile dell’impatto profondo dell’evento sulla comunità del Vomero.

Le chiusure e le deviazioni del traffico

Ecco uno schema delle chiusure stradali e delle deviazioni del traffico a seguito dell’incidente:

  • Via Morghen: chiusa all’altezza di via Bonito.
  • Deviazioni per le auto dirette a San Martino:
    • Percorso alternativo attraverso via Morghen, via Cimarosa e via Michetti.
  • Deviazioni per le auto provenienti da San Martino:
    • Percorso alternativo attraverso via Michetti, via Cimarosa e via Donizetti.
  • Via Michetti e via Cimarosa: istituito doppio senso di marcia per facilitare il flusso del traffico.

Il Comunicato del Comune di Napoli

Alle cinque di questa mattina una voragine si è aperta nel manto stradale di via Morghen, angolo via Bonito

Il crollo ha inghiottito un albero e due vetture in transito; gli occupanti sono stati tratti in salvo dai Vigili del Fuoco.

Disposto un dispositivo di traffico nella zona:

🚦🚧 Via Morghen chiusa all’altezza di via Bonito. Le auto dirette a San Martino girano per via Morghen – Cimarosa- Michetti. Le auto che provengono da San Martino scendono per via Michetti – Cimarosa – Donizetti. Via Michetti e via Cimarosa a doppio senso.

Sul posto, oltre i Vigili del Fuoco, presente la Polizia Locale, il 118 e le squadre di Abc.

A seguito dell’interruzione della fornitura idrica nella zona del crollo sono state chiuse tre scuole: il Liceo Sannazaro, la Scuola Media Viale Delle Acacie e la Scuola Primaria Caccavello. Rimarrà chiusa fino al ripristino della fornitura idrica la sede della Municipalità di Via Morghen.

Comune di Napoli

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Fonte immagine: Twitter: Vigili del fuoco
Parliamo di:
Potrebbero interessarti