Trenitalia Frecce, dal 1° Marzo nuovi limiti sui bagagli

frecciarossa

Dal 1° marzo 2024, viaggiare sulle Frecce di Trenitalia – Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca – sarà assoggettato a nuove norme per il trasporto bagagli. Una novità che interessa tutti i passeggeri, indipendentemente dalla classe di viaggio, introducendo specifici limiti dimensionali per i bagagli e nuove regole per le attrezzature speciali.

Un cambiamento pensato per migliorare l’esperienza di viaggio di tutti, garantendo allo stesso tempo sicurezza e comfort a bordo.

Aggiornamento: date le notevoli proteste dell’utenza, Trenitalia ha deciso di rimandare l’applicazioni di queste nuove disposizioni.
Di base l’idea, anche se forse troppo restrittiva, aveva un senso. Limitava il numero di bagagli ad un numero “congruo”, anziché intasare completamente le cappelliere dato che alcune persone portavano anche 3 o 4 bagagli.

Quali sono le nuove norme dei bagagli

L’arrivo del 1° marzo 2024 segna una svolta per chi sceglie le Frecce di Trenitalia: nuove regole entrano in scena, portando con sé chiarezza e ordine nel trasporto dei bagagli. Direttive che nascono con un obiettivo ben preciso: migliorare l’esperienza di viaggio, ottimizzando gli spazi e assicurando comfort e sicurezza.

Le novità sui bagagli per chi viaggia in seconda classe

Per chi viaggia in seconda classe, inclusi i passeggeri dei servizi Standard e Premium, la novità sta nel poter portare fino a due bagagli. La regola d’oro qui è che la somma delle tre dimensioni del bagaglio – lunghezza, larghezza e profondità, comprensive di tutto, dalle tasche alle ruote – non deve superare i 161 cm, con un limite di 80 cm per la dimensione massima singola.

Le novità sui bagagli per chi viaggia in prima classe

Salendo di categoria, in prima classe, il viaggiatore ha diritto a un po’ più di spazio. Anche qui il numero di bagagli è sempre di due, ma le dimensioni si fanno più generose, toccando i 183 cm in totale, e concedendo fino a 120 cm per la dimensione più grande di ciascun bagaglio.

L’obbligo di etichetta sui bagagli

Un dettaglio non da poco: ogni bagaglio deve fregiarsi di un’etichetta chiara con nome e contatti del proprietario, un piccolo ma fondamentale accorgimento per la sicurezza. E per quanto riguarda la sistemazione? Gli spazi dedicati ai bagagli sono lì per essere utilizzati, ma è importante ricordarsi di non ostruire corridoi, vestiboli o uscite, per mantenere libera la via di fuga e non intralciare il passaggio.

Un invito a viaggiare leggeri, nel vero senso della parola, e a considerare gli spazi condivisi in quanto tali, per un’esperienza a bordo delle Frecce che sia quanto più gradevole e spensierata possibile.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti