Sciopero del 21 aprile 2023, mezzi pubblici, scuola e autostrade

crowd of people standing outdoors

Un nuovo sciopero generale indetto dal sindacato di Base Cub per venerdì 21 aprile 2023 potrebbe causare forti ripercussioni sui trasporti pubblici, locali e nazionali, in tutta Italia.
La protesta riguarderà i lavoratori di tutti i settori pubblici e privati che aderiscono alla Confederazione Unitaria di Base.

Si prevedono disagi per bus, metro e tram di alcune città, autostrade e trasporto aereo, mentre il trasporto ferroviario sarà escluso.

Ecco i settori che aderiscono:

  • Trasporti locali
    • Bus
    • Metropolitane
    • Tram
  • Trasporti non locali
    • Pullman di linea su lunga percorrenza
  • Autostrade
  • Trasporto aereo
  • Scuola
  • Sanità

Ricordiamo che non sciopera tutto il personale, ma solo quello aderente al Cub.

Le motivazioni della protesta: salari, contratti e spese per la guerra

Tra le motivazioni dello sciopero del 21 aprile 2023, il sindacato indica

  • il rinnovo dei contratti con arretrati,
  • l’aumento dei salari,
  • l’introduzione del salario minimo
  • la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi e dell’energia.

Secondo il Cub, il Governo sta spendendo miliardi per alimentare una guerra distruttiva in Ucraina, sottraendo risorse dai salari, tagliando la sanità pubblica e impoverendo lavoratori, pensionati e classi sociali più deboli.
I lavoratori pubblici “hanno stipendi da fame” e il cosiddetto posto pubblico non è più attrattivo per i giovani a causa dei bassi salari, enormi carichi di lavoro e scarse possibilità di carriera.

Settori scuola e sanità coinvolti nella protesta

Lo sciopero generale coinvolgerà anche i settori della scuola e della sanità.

Per quanto riguarda la scuola, è escluso il personale dei servizi educativi dipendente del comune di Torino.
Per la sanità, come previsto dalla normativa, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore e, per quanto riguarda le attività connesse all’assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili.

Non è possibile determinare la chiusura delle scuole o delle attività scolastiche per le singole città in quanto l’adesione dipende dai singoli insegnanti.

Voli garantiti il 21 aprile 2023 e orari dello sciopero aereo

Cub trasporti ha aderito allo sciopero generale di venerdì, con possibili conseguenze sul trasporto aereo. Enac ha diramato la lista dei voli garantiti previsti per legge per effettuare i servizi pubblici essenziali, in aggiunta ai voli di Stato, militari, emergenza, sanitari, umanitari e di soccorso.

Per quanto riguarda Napoli i voli garantiti sono i seguenti:

  • EJU 4103 NAPOLI (LIRN) PALERMO (LICJ)
  • EJU 4104 PALERMO (LICJ) NAPOLI (LIRN)
  • EJU 4115 NAPOLI (LIRN) OLBIA (LIEO)
  • EJU 4116 OLBIA (LIEO) NAPOLI (LIRN)

Queste le indicazioni sui voli garantiti:

  • Sono assicurati tutti i voli i quali, al momento dell’inizio dello sciopero, fossero già in corso di preparazione
  • Sono garantiti anche tutti i voli i quali avranno partenza schedulata in orario antecedente l’inizio astensione che sono, però, stati ritardati
  • Sono garantiti tutti i voli con destinazione nazionale e orario di arrivo non oltre i 30 minuti dall’inizio dello sciopero
  • Assicurati tutti i voli intercontinentali in arrivo compresi i transiti su scali nazionali e tutti i voli intercontinentali in partenza

Orari garantiti di bus, metro e tram città per città

Durante l’intera giornata di venerdì, potrebbero esserci ripercussioni sul trasporto pubblico locale, ovvero su bus, metro e tram.

Le fasce di garanzia sono le seguenti:

  • tra l’inizio del servizio e le 08:30
  • tra le 17:00 e le 20:00

Al momento, non è previsto lo sciopero del trasporto pubblico locale nelle città di:

  • Roma,
  • Milano,
  • Napoli

Previsti grossi disagi a Reggio Emilia

La città di Reggio Emilia sarà quella, probabilmente, più colpita dallo sciopero dato che va a sommarsi a quello di 24h della SETA indetto dai sindacati:

  • filt-cgil
  • fit-cisl
  • uilt-uil
  • ugl-fna
  • faisa-cisal

Gli orari dello sciopero SETA per il trasporto urbano ed extraurbano indicativamente sembrano i seguenti:

  • dalle ore 09:00 alle ore 13:00
  • dalle ore 15:30 fino al termine del servizio
Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di: , ,
Potrebbero interessarti