Sciopero dei voli del 3 Maggio, disagi e cancellazioni in arrivo

Closeup hand holding the luggage over the flight board for check-in at the flight information

Mercoledì 3 maggio, i sindacati dei lavoratori dei trasporti aerei hanno indetto uno sciopero nazionale di quattro ore dalle 13:00 alle 17:00, con possibili conseguenze sui voli e sulle compagnie aeree operanti in Italia.

Le compagnie coinvolte nello sciopero degli aerei

I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti sono quelli che hanno programmato uno sciopero nazionale della durata di quattro ore. L’azione sindacale interesserà principalmente i lavoratori delle compagnie aeree Vueling, di origine spagnola, e Air Dolomiti, sussidiaria italiana della tedesca Lufthansa.

Anche il sindacato Cobas ha annunciato che i controllori di volo dell’Enav di Roma aderiranno allo sciopero nello stesso periodo.

Possibili ripercussioni sulle altre compagnie aeree

L’estensione dello sciopero anche all’’Enav di Roma potrebbe influenzare ulteriori compagnie aeree, come ad esempio ITA Airways, la compagnia di bandiera italiana.
ITA, infatti, ha già cancellato 47 voli e consiglia ai passeggeri di informarsi chiamando il numero 800 936090 dall’Italia o il +39 06 85960020 dall’estero.

Voli garantiti durante lo sciopero

L’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) ha stilato un elenco dei voli garantiti durante lo sciopero.
In generale saranno garantiti, indipendentemente dall’orario:

  • i voli che partiranno prima delle 13,
  • i voli charter da e per le isole già autorizzati o notificati,
  • alcuni collegamenti specifici elencati in un documento dell’Enac,
  • tutti i collegamenti intercontinentali in arrivo in Italia (compresi gli scali)

Le ragioni dello sciopero

I sindacati attribuiscono lo sciopero alla mancanza di apertura e disponibilità delle società proprietarie di Vueling e Air Dolomiti nel dialogare con loro riguardo alle condizioni dei lavoratori assunti in Italia.

Seguici su Telegram
Scritto da Gennaro Marchesi
Parliamo di:
Potrebbero interessarti