Sciopero aerei a Napoli 1 ottobre: a rischio voli Ryanair, Vueling, Easyjet e Volotea

Ryanair
0:00 / 0:00

Sabato 1 ottobre 2022 ci sarà un nuovo sciopero del comparto aereo e, dopo un po’ di tregua in queste ultime settimane, si ritorna a temere un periodo di proteste serrate per quanto riguarda i voli.

Infatti, ricordiamo che durante l’estate sono stati numerosi gli stop e si prevede che anche questo autunno si susseguiranno tanti sciopero delle compagnie aeree finché, si legge nei comunicati, non sarà dato ascolto alle proteste dei lavoratori.

Questo sciopero del 1 ottobre durerà tempi diversi a seconda delle compagnie coinvolte che sono principalmente Vueling e Ryanair, ma anche alcuni lavoratori di EasyJet e Volotea aderiranno. Anche da Napoli, dall’Aeroporto di Capodichino, potrebbero esserci molti disagi.

Gli orari dello sciopero delle compagnie aeree

Con precisione, le compagnie sciopereranno seguendo questi orari:

  • Personale EasyJet: 24 ore;
  • Personale delle compagnie aeree Ryanair Limited, Malta Air e Crewlink: 24 ore;
  • Personale Volotea: 24 ore;
  • Personale Vueling: 4 ore: dalle 13.01 alle 17.00;
  • Lavoratori comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti: 24 ore

Le fasce di garanzie

I voli garantiti durante lo sciopero sono pubblicati sul sito dell’Enac.

Inoltre, Enac comunica che sono garantiti:

  • tutti i voli, inclusi i voli charter, schedulati in partenza nelle fasce orarie 7.00-10.00 e 18.00- 21.00;
  • tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero.

I motivi dello sciopero

Fondamentalmente le ragioni sono le stesse che hanno spinto le compagnie a protestare a luglio e ad agosto. I sindacati rivendicano ancora contratti migliori dove vengano garantite le condizioni di lavoro e stipendi dignitosi, oltre alla tutela della maternità e della paternità.

Si chiede un confronto serio con la politica perché il rispetto dei lavoratori è al primo posto.

Inoltre, i lavoratori di Vueling sono al centro di procedura di che prevede 17 esuberi tra i 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino.

Credit foto: Lucas Davies

Seguici su Telegram
Parliamo di: