Ruota panoramica a Napoli, la Sovrintendenza ferma i lavori

Ferris wheel sunsets

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della bellissima ruota panoramica, la Ferris Wheel 45, una delle ruote panoramiche più grandi presenti in Europa che si sarebbe dovuta trovare presso la Stazione Marittima nel porto di Napoli nell’area “O” del Molo Angioino, accessibile proprio di fronte a Piazza Municipio.

Ieri però, gli operai che si stavano occupando del suo montaggio, sono stati fermati. In particolare, è stata la stessa ditta che si è occupata dell’allestimento a prendere la decisione di interrompere temporaneamente i lavori. Pare che i motivi siano da ricercare nella troppa tensione, polemiche e nella decisione della Soprintendenza di chiedere ulteriori approfondimenti. Ma vediamo nel dettaglio.

I motivi del blocco dei lavori per la Ruota Panoramica

La Ruota Panoramica, costituita da 220mila chili di ferro per 50 metri di altezza, sarebbe dovuta rimanere per 60 giorni, un’attrazione per tanti turisti. Tuttavia, ci sono state tante polemiche intorno a questa situazione. Loris Tulimeri, uno dei responsabili dell’azienda che fornisce la ruota panoramica, ha spiegato che il parere della Soprintendenza non è necessario per procedere all’installazione.

Per quanto riguarda la situazione documenti, la City Eye sostiene che non è necessario alcun permesso, né che provenga dalla Soprintendenza né di altre autorità territoriali. La soprintendenza però, una volta ricevuti gli incartamenti, ha risposto spiegando di avere un parere negativo, offrendo la possibilità di offrire entro dieci giorni controdeduzioni.

Un’altra questione delicata riguarda il canone chiesto dall’autorità portuale che è inferiore ai 2700 euro. Una cifra eccessivamente bassa secondo chi contesta la decisione.

Insomma, scopriremo nelle prossime ore se i lavori per l’installazione continueranno o si fermeranno definitivamente. In questo ultimo caso si potrebbe aprire anche un contenzioso legale con la City Eye, la società infatti potrebbe chiedere i danni per i mancati guadagni.

Seguici su Telegram
Scritto da Serena De Luca
Parliamo di:
Potrebbero interessarti