HomeCulturaA Pompei arriva il Teatro Mobile: spettacoli itineranti gratuiti tra gli scavi archeologici

A Pompei arriva il Teatro Mobile: spettacoli itineranti gratuiti tra gli scavi archeologici

Il Teatro Mobile arriva a Pompei con due spettacoli teatrali gratuiti tra gli scavi archeologici

Nel parco archeologico Pompei si terranno gli spettacoli itineranti de Il Teatro Mobile, da ascoltare in cuffia immersi in un viaggio nel passato.

Il progetto Memoria e Immaginario di Roma, dopo il successo dell’Estate Romana 2016, approda a Pompei dove, tra i suoi suggestivi scavi archeologici, si terrà il Teatro Mobile, un esperimento scenico che offre agli spettatori una nuova modalità di scoprire e conoscere l’antica Pompei, rivivendo le storie del suo passato.

Il Teatro Mobile porterà tra i resti archeologici di Pompei la messa in scena dell’unica tragedia romana pervenutaci integralmente e attribuita a Seneca, Octavia, e l’evento di celebrazione del Bimillenario di Ovidio.

La particolarità di queste rappresentazioni consiste nella modalità di fruizione delle opere. Il pubblico sarà, infatti, dotato di cuffie con le quali ascolterà le partiture testuali, sonore e musicali dell’evento. Gli spettatori attraverseranno, durante gli spettacoli, le varie tappe del percorso della vicenda, dove avranno luogo visioni spettacolari e le azioni dal vivo, come immersi in un viaggio nel tempo nell’antica Pompei.

Il Teatro Mobile a Pompei: programma degli spettacoli

Octavia – Una tragedia romana

Octavia è l’unica tragedia latina di argomento romano, e non greco, ad esserci pervenuta integralmente e attribuita a Seneca, anche se considerata ad oggi spuria. L’opera, qui tradotta e adattata da Pina Catanzariti, sarà interpretata da Galatea Ranzi, nel ruolo della protagonista, e da Nicola D’Eramo, Pietro Faiella, Liliana Massari, Galliano Mariani, Paolo Musio, con la partecipazione straordinaria di Ludovica Modugno.

La vicenda narra della triste e drammatica storia di Ottavia, la sposa che Nerone abbandonò per Poppea, condannandola all’esilio e alla morte.

Gli spettatori ascolteranno il testo, i suoni e la musica del dramma muniti di audiocuffia e percorreranno un itinerario attraverso gli Scavi di Pompei che partirà dalla Basilica e si concluderà al teatro Grande, attraversando il Foro, la via dell’Abbondanza, le Terme Stabiane e il teatro piccolo. Nelle diverse tappe di questo suggestivo “viaggio nel tempo” il pubblico si troverà faccia a faccia con i personaggi della tragedia: Octavia, “Chorus”, Seneca e Nerone, la voce del fantasma di Agrippina e Poppea.

Date: sabato 11 e domenica 12 novembre 2017

Orario: alle 15:00

Dove: Parco Archeologico di Pompei, via Villa dei Misteri

Prezzo biglietti: ingresso gratuito, solo su prenotazione

Maggiori informazioni: Sito ufficiale del Teatro Mobile

Una scena di Octavia, spettacolo de Il Teatro Mobile a Pompei

Billemillenario di Ovidio

Il Teatro Mobile ha organizzato anche degli eventi collaterali per dar vita e voce alla memoria dell’antica Roma nel Parco archeologico di Pompei. Venerdì 10 novembre 2017 alle ore 15 verrà, infatti, celebrato il Bimillenario di Ovidio che attraverserà le varie tappe della vita del celebre poeta romano, i luoghi di nascita, di vita e morte, con diverse letture di brani, sempre da ascoltare in cuffia, tratti da L’arte di Amare di Ovidio, eseguite da Pietro Faiella e Liliana Massari.

Date: venerdì 10 novembre 2017

Orario: alle 15:00

Dove: Parco Archeologico di Pompei, via Villa dei Misteri

Prezzo biglietti: ingresso gratuito, solo su prenotazione

Maggiori informazioni: Sito ufficiale del Teatro Mobile

Vota questo post
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
banner di collegamento a Napolike Turismo