Cronaca

Pompei green: gregge di pecore per mantenere il verde della città antica

Il sito culturale di Pompei non consiste solo di strade, botteghe e templi, ma anche di vaste aree verdi. Queste ultime ovviamente rappresentano un costo di manutenzione, ma adesso con il progetto “Azienda Agricola Pompei” sarà possibile manutenerle a costo a zero e soprattutto di creare un valore aggiunto ai turisti che potranno scoprire tutto il patrimonio locale.

L’obiettivo infatti è quello di valorizzare tutto l’ecosistema green di Pompei tramite mezzi tradizionali, un modo di sfruttare il “tornare alle radici” in modo innovativo e sostenibile.

In costa consiste l’Eco Pascolo a Pompei

L’Eco Pascolo è un progetto che durerà nove mesi e consentirà di sfruttare la più grande tecnologia della tradizione: un gregge di 150 pecore nella città antica di Pompei che mangerà l’erba e di conseguenza consentirà di risparmiare nella manutenzione del verde e soprattutto di usare un sistema a zero impatto ambientale.

Gli ovini, infatti, non andrebbero a consumare energia elettrica come i normali macchinari per curare il prato, non producono costi aggiuntivi e non creano inquinamento, visto che usualmente l’erba tagliata diventa un rifiuto da smaltire, in questo caso invece è una risorsa per le pecore.

“A volte l’innovazione più grande è il ritorno alle nostre radici. Così Pompei, attraverso il recupero della più antica ed efficiente tecnologia di tradizione, la “Natura”, affronta in maniera sostenibile la gestione e manutenzione degli spazi verdi del sito. “- dichiara il Direttore del Parco archeologico, Gabriel Zuchtriegel.

Gli altri progetti di Azienda Agricola Pompei

Quello delle pecore si inserisce in un progetto di sostenibilità molto più ampio, tutto per rendere autosufficiente la gestione del grande Patrimonio naturale di Pompei:

  • Vigneti per la produzione di vino
  • Coltivazione degli ulivi e produzione d’olio in collaborazione con Unaprol e Aprol Campania
  • Programma di imboschimento del bosco antico di Piazza Anfiteatro e nella Villa di Diomede in collaborazione con Arbolia
  • Progetti per disabilità e autismi
  • Progetti di agricoltura sociale
  • Produzione di specie ed essenze grazie al vivaio della flora pompeiana





Condividi
Pubblicato da
Andrea Navarro

Recent Posts

Natale al Vomero: il programma con Babbo Natale, artisti di strada e spettacoli

Il Vomero e il quartiere Arenella si accendono per Natale e grazie all’organizzazione di Confcommercio…

3 ore fa

Metro Linea 10 Afragola-Napoli: finalmente parte il progetto

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ed il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi,…

9 ore fa

Allerta meteo a Napoli e Ischia per il 3 e 4 Dicembre

Avviso di allerta meteo per fenomeni meteorologici avversi previsti dalle ore 16:00 di sabato 3…

10 ore fa

La Mostra del Giocattolo antico all’Archivio di Stato di Napoli

Presso l’Archivio di Stato di Napoli si svolgerà La Fiera dei Balocchi – Mostra del…

10 ore fa

Mondiali 2022: rissa sfiorata per colpa di Xhaka in Serbia-Svizzera

La Svizzera passa agli ottavi con un 3 a 2 e dopo una partita scoppiettante…

14 ore fa

Parco della Marinella a Napoli, addio alla discarica: arrivano viali alberati e fontane

Il Parco della Marinella rinasce, finalmente la distesa di rifiuti che occupava ben 12 Mila…

14 ore fa