Piscina Mirabilis e Tempio di Serapide aprono in modo permanente: orari, visite guidate ed eventi

Pubblicato 
mercoledì, 09/06/2021
Di
Fabiana Bianchi
Piscina Mirabilis

Finalmente le cose cambiano per la bellissima Piscina Mirabilis di Bacoli e per il Tempio di Serapide di Pozzuoli e, da venerdì 11 giugno 2021, questi siti potranno essere visitati in maniera più regolare grazie all'introduzione di biglietti di accesso e ad un progetto per aprirlo in modo permanente.

Diciamo addio alle prenotazioni all'acqua di rosa, alla richiesta di un favore alla "signora che detiene le chiavi" per aprire il cancello, soprattutto della Piscina, e a tutte queste pratiche poco consone ad una location di questo immenso valore e ad una zona, quella dei Campi Flegrei, che ambisce sempre più a perfezionare la sua vocazione turistica.

Giorni e orari di apertura

Ci saranno orari fissi di apertura, verranno staccati biglietti, non mancheranno visite guidate, app da scaricare, ma anche laboratori e tante altre iniziative per adulti, bambini e famiglie per vivere e scoprire a pieno la meravigliosa Piscina Mirabilis ed il Tempio di Serapide

Tempio di Serapide/Macellum di Pozzuoli

  • giovedì dalle 10.00 alle 14.00
  • sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00 nei mesi estivi
  • visite guidate ogni ora per gruppi di massimo 20 persone

Tra giugno e settembre saranno organizzati alcuni eventi come mostra Kême con le sculture, esposte sulle taberne, realizzate dagli alunni delle Scuola di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Napoli cicli di conferenze, concerti, reading letterari, attività di fitness e sport.

Piscina Mirabilis

  • venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 17.00
  • nei giorni feriali per i gruppi, sempre dalle 10.00 alle 17.00
  • le visite partiranno dalla biglietteria al piano terra del Pio Monte della Misericordia, in via Campi Elisi 1, a 200 metri dall’ingresso della Piscina Mirabilis.

Sono previsti due modi di visitare il sito

  • la visita guidata alla che si potrà prenotare per i seguenti turni: ore 10:00 – 12:00 – 14:00 – 16:00
  • l’accompagnamento nel sito, utilizzando un'app audioguida gratuita realizzata in collaborazione con il partner Baia Experience. Questo tipo di visita si può prenotare in uno di questi quattro turni: ore 11:00 – 13:00 – 15:00 – 17:00.

La prenotazione è sempre obbligatoria sul sito Piscina Mirabilis o all'email [email protected]

Un nuovo progetto strategico tra pubblico e privato

Una svolta che si attendeva da molto tempo e che finalmente è arrivata. Nonostante tutto, però, va riconosciuto anche l'impegno di quelle donne e uomini che in tanti anni hanno consentito di visitare il sito della Piscina rendendosi disponibili ad aprire i cancelli con le chiavi in loro possesso, contribuendo a promuoverne e a tutelarne la bellezza, in assenza di un piano istituzionale che finalmente adesso è in atto.

Oggi, grazie anche alla collaborazione con tante associazioni, cooperative e professionisti, i percorsi turistici dei Campi Flegrei stanno migliorando sempre più. È stata messa in campo una forma speciale di partenariato tra pubblico e privato con un progetto strategico per migliorare ed ampliare la fruizione di questi luoghi garantendo anche uno sviluppo sostenibile ed inclusivo.

La Piscina Mirabilis: la cisterna romana

Si tratta di un monumento archeologico di età romana che rappresenta una delle opere più incredibili di questo popolo perché è la cisterna di acqua potabile più grande esistente ed ha un solo "gemello" al mondo, ad Istanbul. La cisterna di Istanbul, però, è più recente di 500 anni. Aveva lo scopo di servire da approvvigionamento per l'esercito che era di stanza nel Porto di Miseno.

Al suo interno si può camminare tra le diverse navate di cui è costituita: è ricoperta da una volta a botte con 48 enormi pilastri cruciformi su quattro file che creano cinque navate. Questa grande cisterna costituiva la parte finale dell'acquedotto augusteo lungo 100 km.

Il Tempio di Serapide o Macellum: l'antico mercato

Impropriamente chiamato Tempio, si tratta di un antico mercato romano il cui nome corretto è Macellum di Pozzuoli. Al tempo del ritrovamento fu rinvenuta una statua del Dio Serapide, una divinità egizia, e per questo motivo fu chiamato Tempio. In realtà si trattava di una statua collocata all'interno del Macellum, il mercato pubblico, che indusse in errore i primi studiosi.

Il sito è fondamentale per lo studio del bradisismo di Pozzuoli perché alla sua base ci sono fenomeni di innalzamento o abbassamento dell'acqua che consentono di analizzare il vulcanismo attivo.

Ha un cortile a pianta quadrata con un porticato su cui si affacciavano diverse botteghe e si possono ammirare anche resti di scale.

Fonte foto: Ivano Iannelli

Cerchi qualcosa in particolare?
,

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di più sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram