Piazza degli Artisti a Napoli si rinnova: area pedonale e parcheggio sotterraneo

Foto di piazza degli artisti di Napoli presa da google maps

Piazza degli Artisti nel quartiere Vomero di Napoli è pronta per assumere un nuovo volto, infatti, è pronto il progetto del restyling della piazza che collega via Tino da Camaino, via Luca Giordano, il mercatino di Antignano e quello De Bustis, progetto approvato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali.

In programma tante novità, come il parcheggio pertinenziale sotterraneo, la pedonalizzazione dell’area centrale con aiuole, alberi e panchine, e tanto altro, lavori che si dovrebbero concludere entro tre anni dalla data di inizio. Sarà anche piantato un albero di Canfora.

Un’iniziativa che dovrebbe mirare al benessere dei cittadini, per rendere l’area più vivibile e fruibile.

L’area pedonalizzata

Il progetto prevede la piena pedonalizzazione dello spazio pubblico in superficie, i posti auto disabili, così come quelli per i monopattini elettrici e le bici, saranno decentrati ai margini delle strade che delimitano l’intera piazza. L’area di intervento sarà estesa fino via Pacio Bertini, prevedendo l’estensione dei basoli vesuviano che circondano il giardino recintato di uno dei due edifici storici.

Per tutte le altre auto ci sarà a disposizione il parcheggio sotterraneo.

Il dibattito sul parcheggio sotterraneo al Vomero

Il parcheggio sotterraneo di Piazza degli Artisti è al centro di dibattiti e polemiche da ormai vari anni. Nel 2018 infatti, i lavori furono bloccati per via delle proteste dei comitati No Box. Il progetto è stato poi oggetto di modifiche e revisioni.

Nei giorni scorsi, la Soprintendenza ha lasciato il nulla osta, a patto che però siano rispettati dei criteri monumentali. Tra questi, c’è sicuramente la tutela dell’illuminazione monumentale e la conservazione dei basoli vesuviani. Sarà presentato un dettagliato progetto illuminotecnico per far sì che siano rispettate le esigenze dell’illuminazione stradale e di quella monumentale.

Seguici su Telegram
Scritto da Serena De Luca
Parliamo di:
Potrebbero interessarti