Pubblicato 
lunedì, 14 Luglio 2014
Valentina D'Andrea

Palazzo Reale di Napoli, installazione di aeroplanini di carta del duo Blue and Joy

,
,

500 aeroplanini di carta hanno invaso Palazzo Reale per l'originale mostra del duo Blue and Joy dal titolo "Even the wind gets lost in Napoli"

Dallo scorso 3 luglio sono "atterrati" ben 500 aeroplanini di carta a Palazzo Reale. Si tratta di un'originalissima installazione ambientale realizzata dal duo Blue and Joy e già presentata alla Triennale di Milano nel dicembre 2013, e che invaderà, fino al 31 agosto 2014, la Sala delle Colonne Doriche di Palazzo Reale.

Il duo Blue and Joy è composto da Daniele Sigalot (Roma, 1976) e Fabio La Fauci (Milano, 1977), artisti italiani con base a Berlino da più di sei anni. La loro installazione artistica Paperplane, composta da 500 sculture di alluminio riproducenti aeroplanini di carta, è allestita all'interno dell'ex Rimessa delle Carrozze e circonderanno una delle colonne doriche al centro della sala con un vortice di colori e forme. Gli aeroplanini, tutti coloratissimi e giganti, compongono un cerchio ed hanno tutti la punta rivolta verso il basso, a conficcarsi nel pavimento che li accoglie.

La particolarissima opera fa parte della mostra Even the wind gets lost in Napoli, che si traduce in "Anche il vento si perde a Napoli", come a suggerire che persino il vento si lascia trasportare dalla bellezza e dall'incanto della nostra città e fa "conficcare" i leggeri aeroplanini di carta sulla prima superficie disponibile, invece di farli arrivare a destinazione.

L'ambiente ricreato ad arte dai Blue and Joy è in costante relazione con l'architettura che la ospita, conducendo il visitatore attraverso un'esperienza visiva avvolgente, in cui il colore attraversa lo spazio e la forma permette di abbandonarsi a suggestioni.
Sulle pareti della sala dei paperplanes si potranno ammirare anche altri lavori dei Blue and Joy che sono in grado di trasformare, come dei veri alchimisti, l'alluminio in carta e consentiranno di accarezzare il loro mondo fatto di ironia e leggerezza.

Ad esempio sarà esposta una bizzarra trilogia di missive, cioè tre grandi lettere (di alluminio appunto) indirizzate al Destino, al Futuro e all'Arte:  una lettera di licenziamento per giusta causa, una lettere di scuse e, infine, un appello.

Informazioni sulla mostra Even the wind gets lost in Napoli

Quando: fino al 31 agosto 2014; tutti i giorni dalle 9 alle 19 (chiuso il mercoledì)
Prezzo biglietti: incluso nell'ingresso Palazzo Reale (4 euro)
Dove: Palazzo Reale di Napoli

Cerchi qualcosa in particolare?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram