HomeCronacaNuovo DPCM: zona gialla e arancione e arriva la zona bianca

Nuovo DPCM: zona gialla e arancione e arriva la zona bianca

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Il 16 Gennaio entra in vigore un nuovo DPCM: in programma una zona gialla con più limitazioni, una zona arancione e in arrivo anche una zona bianca!

Il 16 Gennaio 2021 entrerà in vigore un nuovo DPCM che conterrà nuove regole e limitazioni per arginare la diffusione del Coronavirus, norme che saranno valide per circa un mese o al massimo 45 giorni. L’incontro tra Conte e i presidenti delle Regioni avverrà proprio oggi 11 Gennaio 2021.

Il prossimo decreto conterrà una novità, oltre alle ormai note zona gialla, questa volta con più limitazioni, e la zona arancione, ci sarà anche una nuova zona: la zona bianca, pensata proprio per indicare una prospettiva di uscita dall’emergenza sanitaria.

La zona bianca

La zona bianca corrisponderà ad un livello di rischio molto basso, in cui cinema, teatri, sale da concerto, palestre e piscine potranno riaprire e gli spostamenti non saranno più soggetti a limitazioni, attualmente però nessuna regione rientra in questa zona. 

Vediamo di seguito le possibili ipotesi per le nuove limitazioni, per le conferme non ci resta che aspettare l’uscita del decreto.

Spostamenti

Probabilmente a partire dal prossimo 16 Gennaio 2021 saranno vietati tutti gli spostamenti tra le Regioni, anche quelle che rientrano nella zona gialla e quindi che fanno parte dell’area a rischio moderato. Ci si potrà spostare soltanto per comprovate esigenze di salute, lavoro, studio o necessità. Decisione necessaria a limitare i contagi.

Nei piccoli comuni, invece, che fanno parte della zona arancione e sotto i 5 mila abitanti verrà mantenuto il permesso di spostarsi entro 30 km di distanza, senza però raggiungere il capoluogo di provincia.

Palestre e Piscine

Per quanto riguarda la situazione di palestre e piscine, l’idea del Governo attualmente è quella di proseguire con la chiusura delle stesse per tutto il mese corrente, anche se il Ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora nei prossimi giorni incontrerà gli scienziati del Comitato tecnico scientifico per valutare la possibilità di iniziare con lezioni individuali. 

Musei e Centri commerciali

I centri commerciali rimarranno chiusi nei giorni prefestivi e festivi, quindi nel weekend, anche se si attendono conferme in merito.

Per i Musei invece, così come per le palestre e piscine, il ministro della Cultura Dario Franceschini, sta valutando l’idea di aprire soltanto nelle zone gialle e con ingressi limitati, decisivo per tale decisione sarà l’incontro con gli scienziati.

Bar

I bar potranno operare fino alle ore 18:00, la consegna a domicilio rimane ancora consentita, ma sarà vietato vendere cibo e bevande d’asporto dopo le sei di sera.

Coprifuoco e altre norme

Si potrà circolare dalle ore 05:00 fino alle ore 22:00, nel nuovo decreto quindi il coprifuoco risulta confermato. Inoltre ci sarà la raccomandazione di non ospitare in casa più di due persone che non siano appunto conviventi, l’invito è valido anche nelle zone gialle.

Probabilmente sarà ancora possibile a due adulti con figli minori di 14 anni di uscire dal proprio comune per andare a trovare amici o parenti, ma una sola volta al giorno ed all’interno della stessa regione.

Vota questo post
[Voti: 0   Media: 0/5]


banner di collegamento a Napolike Turismo