Notte Bianca di San Gregorio Armeno, tra eventi e botteghe aperte fino a mezzanotte

San Gregorio Armeno a Napoli

Il 7 dicembre a Napoli si veste di magia e tradizione con la Notte Bianca a San Gregorio Armeno. Una serata speciale dove arte, cultura e festa si intrecciano, celebrando l’Immacolata con un evento unico nel suo genere. Le botteghe e le piazze si animano, invitando tutti a scoprire il fascino senza tempo della tradizione presepiale napoletana.

L’arte presepiale napoletana in mostra

Una tradizione che risplende nelle strade di Napoli: le botteghe di San Gregorio Armeno e Piazza San Gaetano restano aperte fino a mezzanotte, offrendo un’esperienza straordinaria. Qui, l’arte del presepe si svela in tutta la sua autenticità, guidata dalla mano esperta di Vincenzo Capuano, presidente delle botteghe. Lui stesso, custode di questa eredità culturale, racconta come la creazione dei presepi rappresenti non solo un mestiere, ma un vero e proprio rituale familiare e comunitario, tramandato di generazione in generazione.

Il programma della notte bianca

La Notte Bianca non è solo un’esposizione, ma un vivace festival di eventi. Dalle 19:00, le visite guidate illumineranno la storia della Basilica di San Lorenzo e della Congrega del SS. Crocifisso a San Paolo Maggiore. Poi, alle 21:00, l’atmosfera si arricchisce con le note dell’Ensemble vocale Musico Spirto e l’Ensemble di flauti dolci Anemos. L’arte si manifesta anche attraverso gli Architetti del Paesaggio guidati da Nabila Di Pilla, che daranno vita a presepi animati in piazza, creando un ponte tra tradizione e innovazione. Una serata che unisce arte, musica e solidarietà, offrendo una lotteria di beneficenza a cura dell’Associazione Unitas odv di Saviano e la maestria delle merlettaie de Il merletto di Isernia.

Seguici su Telegram
Scritto da Andrea Navarro
Potrebbero interessarti