Napoli – Juventus, Spalletti: “i bianconeri sono favoriti”

Pubblicato 
venerdì, 13/01/2023
Di
Vincenzo Napolitano
Luciano Spalletti dirige l'allenamento del Napoli in vista del match contro il Monza: le probabili formazioni

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha tenuto una conferenza stampa alla vigilia del match contro la Juventus, sottolineando il ruolo di favorita della Juventus e criticando l’atteggiamento dell’allenatore bianconero, Massimiliano Allegri, che aveva definito la Juventus come comprimaria.

Ecco i passaggi salienti della conferenza stampa.

Spalletti: ‚Äúla Juventus √® favorita‚ÄĚ

Spalletti ha dichiarato che, secondo lui, la Juventus è la favorita del match:

“Capisco che per Allegri sia conveniente passare da comprimario, ma per una Juve sempre imbottita di campioni √® impossibile nascondersi dal ruolo di favorita. Certi investimenti si ripagano solo giocando per la vittoria dello scudetto e della Champions. √ą inutile mettersi il cappello o la barba finta, non c’√® quarto posto che soddisfi la Juventus”.

Spalletti ha anche commentato le parole di Allegri, che lo aveva definito “buffo e divertente, ma anche molto bravo”, sottolineando che lui si inchina davanti al palmares del collega toscano:

“Lui √® il pi√Ļ bravo perch√© lo dice il palmares, io mi inchino di fronte al suo palmares”.

Napoli ‚Äď Juventus: nessuna squadra avr√† paura

Il tecnico del Napoli ha poi aggiunto che entrambe le squadre scenderanno in campo senza paura, poiché i calciatori hanno personalità e tecnica sufficienti per giocare per la vittoria.

“Quando si vestono casacche cos√¨ importanti la vedo dura giocare con la paura. Paura non ce l’avr√† nessuno, ci sono calciatori forti come personalit√† e tecnica, tutte e due le squadre giocheranno per vincere e sar√† un grande spettacolo”.

Ha inoltre parlato delle diverse filosofie di gioco delle due squadre, sottolineando che il Napoli si ispira alla bellezza del calcio, mentre la Juventus segue il motto “vincere √® l’unica cosa che conta”.

“Allegri sposa il motto juventino, che vincere √® l’unica cosa che conta. Qui √® tutto pi√Ļ anima e cuore, c’√® stato Maradona, l’hanno visto giocare e quando ha vinto ha mostrato quanta bellezza c’√® nel calcio. Noi non possiamo fare a meno di portarci dietro un po’ di quella bellezza e ricordiamo quel calcio sperando di riproporlo, poi √® chiaro che le gare raccontano che loro ci lasceranno campo, come si √® visto anche con Cremonese e Udinese… L√¨ diventa una questione di gestione, in cui dovremo essere bravi a fare possesso e cercare il gol. Loro ripartono e hanno giocate individuali multiple, la prima considerazione sar√† non perdere mai equilibrio nell’attaccare”.

La difesa della Juventus sarà un osso duro

Spalletti ha anche commentato le difficolt√† nello sfondare la difesa della Juventus e il gioco di Allegri, sottolineando che la Juventus si abbassa davanti all’area di rigore e che il Napoli dovr√† essere bravo a fare possesso e cercare il gol.

“Loro si abbassano davanti all’area di rigore, che √® pi√Ļ facile a livello difensivo rispetto al pressare alti. Poi c’√® da considerare il tipo di calcio che vuoi fare, le capacit√† che ritieni abbiano i tuoi calciatori e se pu√≤ piacere come spettacolo fare quel calcio l√¨, al di l√† delle vittorie. Noi faremo ci√≤ che ci piace e ci√≤ che piace ai tifosi. Un tecnico √® passato da qui, poco tempo fa, Sarri. Non ha vinto niente, ma si parla solo del suo calcio e quindi ha un valore e a me piace quella roba l√¨. C’√® stato Benitez che ha vinto un paio di titoli, si parla bene anche di lui, ma non ha impressionato come Sarri, quindi c’√® da starci attenti. A volte si lascia un segno pi√Ļ col visibile che con ci√≤ che porti a casa senza un lavoro fatto sul campo”.

Le vicende giudiziarie della Juventus

Spalletti ha poi parlato delle questioni extra campo, tra cui le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Juventus, sottolineando che sono questioni che non riguardano il calcio.

“Non si sa mai quale pu√≤ essere la reazione di una squadra, a volte le squadre si compattano e tutto ci√≤ che viene dall’esterno diventa uno stimolo ulteriore, magari alla Juve √® servito per fare questa striscia di vittorie. Ultras? Devono stare fuori quelli che hanno voglia di picchiarsi anzich√© di vedere lo spettacolo. Questa roba qui non si pu√≤ vedere, devono starsene a casa e se non ci stanno questa cosa deve essere imposta”.

In generale, Spalletti ha dimostrato di avere rispetto per il suo avversario, ma allo stesso tempo ha sottolineato la sua determinazione a vincere e a portare il Napoli alla vittoria.

La partita tra Napoli e Juventus promette di essere emozionante e combattuta, con entrambe le squadre pronte a dare il massimo per ottenere la vittoria.

Fonte immagine: Profilo Instagram SSC Napoli

Iscriviti alla Newsletter

* obbligatorio

Per favore, seleziona i campi di abilitazione per i quali vorresti avere notizie:

√ą possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link nel pi√® di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche di privacy, si prega di visitare il nostro sito web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione.Scopri di pi√Ļ sulla privacy di Mailchimp qui.

Lavora con noi
[ajax_posts]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram