Napoli, funicolare Chiaia: riaprirà nella primavera 2024, ecco il piano

funicolare-anm

Attraverso il Comunicato Stampa del Consiglio del 23/01/2023, i cittadini sono stati informati su altre novità riguardanti la riapertura della funicolare Chiaia. La Commissione Infrastrutture ha incontrato l’assessore Edoardo Cosenza e la responsabile dell’area Infrastrutture per discutere proprio di tale argomento.

Quali sono stati i problemi?

Secondo quanto dichiarato, la funicolare di Chiaia è stata chiusa per lavori di ristrutturazione e ammodernamento da diversi anni a causa di ritardi e problemi di progettazione. L’assessore Cosenza ha spiegato che la situazione attuale è il frutto di anni di errori di progettazione e di mancanza di risorse economiche sufficienti per realizzare gli interventi.

Le nuove soluzioni in campo per riaprire “velocemente”

L’amministrazione sta cercando di risolvere la situazione attuale in due modi: da un lato, cercando ulteriori fondi e utilizzando i mutui già esistenti con la BEI (Banca Europea d’Investimenti) per finanziare gli interventi; dall’altro, suddividendo la gara in due lotti: uno per le opere civili meno urgenti e uno per le opere elettromeccaniche necessarie per la riapertura dell’impianto.

Quali sono i tempi di riapertura?

Per quanto riguarda i tempi, la riapertura della funicolare di Chiaia è prevista per la primavera del 2024, al netto di eventuali ritardi procedurali non previsti. L’amministrazione sta cercando di ridurre al minimo i disagi per l’utenza, puntando sulle navette su gomma e sulla funicolare Centrale.

Altri interventi sulla mobilità cittadina

Il presidente della Commissione, Nino Simeone, ha sottolineato la necessità di affrontare efficacemente e rapidamente le criticità cittadine legate alla mobilità, come la manutenzione della funicolare di Montesanto, degli ascensori e di alcune stazioni della metro. Infine, ha chiesto all’amministrazione di garantire la realizzazione delle opere civili necessarie per rendere le stazioni fruibili alle persone con disabilità.

Fonte: Comune di Napoli
Seguici su Telegram
Scritto da Andrea Navarro
Parliamo di:
Potrebbero interessarti